Ex base Nato in Alto Adige diventa Parco della memoria

(ANSA) – BOLZANO, 26 LUG – A Naz Sciaves, sull’areale ex Nato, sarà realizzato un parco della memoria sull’epoca della Guerra fredda. La giunta provinciale di Bolzano ha espresso un orientamento favorevole. Il deposito per munizioni speciali della Nato era l’unico in tutto il Trentino Alto Adige nel quale venivano custodire armi nucleari: testate per missili a corto raggio e proiettili di artiglieria per obici. L’installazione militare italiana-statunitense “Site Rigel”, un’area riservata e strettamente sorvegliata, era concepita come una fortezza. “Il Comune intende conservare l’areale ex Nato come sito didattico, considerando il valore storico che riveste come testimonianza del periodo della Guerra fredda, e valorizzarlo come parco della memoria sulla Guerra fredda inserito all’interno di una zona ricreativa, per spiegare soprattutto ai giovani il periodo della Guerra fredda in Alto Adige. Un progetto storico-culturale di rilievo”, ha sintetizzato l’assessore provinciale Christian Tommasini. Prevista anche una zona ricreativa.(ANSA).

Condividi: