Florido: “Senza la data per la raccolta delle firme non vi sarà dialogo”

Florido: “Senza la data per la raccolta delle firme non vi sarà dialogo”
Florido: “Senza la data per la raccolta delle firme non vi sarà dialogo”
Florido: “Senza la data per la raccolta
delle firme non vi sarà dialogo”

CARACAS – Una condizione “sine qua non”. Lo ha assicurato Luis Florido, esponente del Tavolo dell’Unità. L’opposizione non siederà a nessun tavolo col governo se non si annuncia prima la data per la raccolta del 20 per cento delle firme per il Referendum Revocatorio.

– Se si vuole dare inizio al dialogo – ha affermato il deputato – saranno necessarie alcune condizioni. Una di queste, la data per la raccolta del 20 per cento delle firme per il Referendum. E’ necessario trasmettere fiducia.

Per il deputato Florido il Referendum è lo strumento previsto dalla Costituzione per risolvere pacificamente la crisi politica che vive il Paese.

L’esponente della “Mud”, ha quindi detto che spera che, con l’inizio del dialogo, il governo restituisca la libertà ai prigionieri politici; e cessi la repressione contro i venezuelani.

La Mud attende oggi che il Consiglio Nazionale Elettorale renda noto il rapporto sull’1 per cento dei voti consegnati dall’opposizione per poter passare al seguente passo: la raccolta del 20 per cento delle firme degli elettori.