Migranti: dal 1 settembre accolti al campo base Expo

Pubblicato il 26 luglio 2016 da ansa

Migranti: dal 1 settembre accolti al campo base Expo

Migranti: dal 1 settembre accolti al campo base Expo

MILANO – Dal primo settembre il campo base di Expo verrà utilizzato come struttura di accoglienza dei migranti in arrivo a Milano. Saranno 150 quelli ospitati nella struttura, a circa due km da Expo dove nei mesi del cantiere per il sito c’erano gli alloggi degli operai, con l’obiettivo di decongestionare le strutture della città ormai al completo.

– Dal primo settembre metteremo una prima quota di migranti nel campo base e stiamo trovando altre soluzioni, come quella delle caserme dismesse, per decongestionare le strutture che sono in una situazione difficile – ha annunciato il sindaco Giuseppe Sala dopo un vertice in prefettura con il capo dipartimento Immigrazione del Ministero dell’Interno, Mario Morcone, e il prefetto Alessandro Marangoni.

All’ipotesi si è sempre detto contrario il presidente della Lombardia Roberto Maroni, che anche oggi ha parlato di uno “scempio” promettendo che la Regione farà tutto quanto è in suo potere per evitarlo. Non senza una nota polemica perché all’incontro non è stata invitata.

– Se ne faccia una ragione perché noi ce li metteremo – ha commentato il sindaco ricordando che Milano ora sta ospitando 3.150 profughi – Oppure deve avere la capacita di fare sì che si riequilibri questa differenza fra Milano e la altre città.

Il prefetto di Milano, Marangoni, ha confermato che l’obiettivo è aprire le porte del campo base ai primi di settembre:

– Stiamo completando e verificando la fattibilità.

Un gestore del Terzo settore è già stato individuato con una gara ad evidenza pubblica. Contrario alla soluzione del campo base è Pietro Romano (Pd), il sindaco di Rho dove si trova il campo base: da un lato perché considera sbagliato concentrare centinaia di persone nello stesso posto e dall’altra perché gli accordi, secondo il sindaco, sono che la struttura venga smantellata per creare un’area verde “ceduta gratuitamente al Comune di Rho a titolo di compensazione ambientale”.

Nel corso del vertice si è parlato anche della possibilità di coinvolgere i migranti in progetti di avviamento al lavoro, o di farli lavorare su base volontaria per la manutenzione di giardini e contro il degrado urbano. Un progetto a cui Milano (che ha chiesto uno stop agli arrivi programmati) lavorerà nelle prossime settimane con il Viminale. Morcone ha fatto appello ai sindaci, per una “condivisione quanto più vasta, indipendentemente dalla posizione politica di ciascuno”.

Gli arrivi, ha ricordato, sono distribuiti in tutte le regioni secondo parametri che sono stati condivisi in Conferenza unificata il 10 luglio 2014.

– Qualcuno sostiene che in quel momento era distratto, o che guardava la luna o le stelle ma quella decisione c’è stata – ha ricordato – c’erano tutti, ribadisco tutti.

Per questo “ci aspettiamo che gli altri Comuni nelle altre province della Lombardia sostengano Milano”.

(Michela Nana/ANSA)

Ultima ora

12:01Qatar: britannico muore lavorando a stadio per mondiali 2022

(ANSA-AP) - DOHA, 20 GEN - Un cittadino britannico di 40 anni è morto lavorando alla realizzazione di uno stadio in Qatar in cui nel 2022 si disputeranno delle partite dei mondiali di calcio. Lo hanno reso noto gli organizzatori della Coppa del Mondo precisando che l'uomo, di cui non viene reso noto il nome, è morto ieri lavorando al Khalifa International Stadium. In un comunicato si afferma inoltre che "le autorità pertinenti sono state informate e anche la famiglia" del cittadino britannico. "Una indagine è stata immediatamente avviata sulle cause di questa fatalità e ulteriori dettagli verranno resi noti a tempo debito". La Coppa del Mondo in Qatar è da tempo al centro di una controversia. Diverse associazioni per la difesa dei diritti umani protestano lamentando i metodi di assunzione e le condizioni di lavoro cui sono sottoposti centinaia di migliaia di immigrati in Qatar, molti dei quali spesso rimangono vittima di incidenti.

11:57Maltempo: Spagna, notte in autostrada per 500 persone

(ANSA) - MADRID, 20 GEN - Almeno 500 persone hanno dovuto trascorrere la notte in auto in Spagna bloccate dalla neve sull'autostrada A31 che collega Madrid ad Alicante. Forti nevicate hanno costretto a chiudere l'autostrada fra Villagordo del Cabriel e Chiva, nella Comunità Valenciana, bloccando fino a 1200 auto. Circa 500 sono rimaste bloccate tutta la notte. L'Unità militare di emergenza Ume ha portato coperte e pasti ai loro occupanti, bloccati nel freddo sull'asfalto. Una cellula di crisi è stata costituita a Valencia. Il ministro dei trasporti Inigo dela Serna ha detto che è stata una "notte eccezionale" ed ha chiesto "scusa per tutti i disagi". Il ministro ha detto che oggi si cercherà di riaprire l'autostrada al traffico e di liberare le auto bloccate. L'ondata di gelo e neve che ha colpito la Spagna ha provocato disagi, seppure meno gravi, su diverse altre strade e autostrade in tutto il paese. Diversi treni ad alta velocità sono stati bloccati dalla neve sulla linea Madrid- Alicante.

11:55Basket: Livorno, procura chiede processo bancarotta per 12

(ANSA) - LIVORNO, 20 GEN - Sono 12 le persone, tra cui un ex assessore al bilancio del Comune di Livorno, per le quali la procura di Livorno ha chiesto il rinvio a giudizio per, a vario titolo, bancarotta fraudolenta patrimoniale e societaria in relazione alla gestione della Basket Livorno, squadra (partecipata anche al 5% da una società municipalizzata locale) impegnata fino al 2009 nei campionati di serie A1 (dal 2001 al 2007) e serie A2, dichiarata fallita nel maggio 2014 dopo essere stata messa in liquidazione nel 2009. Il processo è stato chiesto per 5 membri dell'ex cda pro tempore (tra cui l'ex assessore), 6 del collegio sindacale e per il liquidatore: l'udienza preliminare si terrà il 27 gennaio.

11:39Tennis: Australia,Murray e Kerber volano facilmente a ottavi

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Tutto facile per i due numeri uno del tennis mondiale, lo scozzese Andy Murray e la tedesca Angelique Kerber, che si sono sbarazzati senza problemi dei loro avversari nel terzo turno e sono passati agli ottavi di finale. Murray, che pure aveva accusato un dolore alla caviglia, ha superato in tre set l'americano Sam Querrey, con un 6-4 6-2 6-4 che non lascia spazio a ulteriori commenti. La Kerber invece ha rifilato un pesante 6-0 6-4 alla ceca Kristyna Pliskova. (ANSA).

11:31Siria: Sana, Isis ha distrutto proscenio teatro Palmira

(ANSAMed) - BEIRUT, 20 GEN - L'Isis ha distrutto il proscenio dell'antico teatro romano di Palmira, nella Siria centrale, e il Tetrapilo, una struttura colonnata sempre nel sito archeologico patrimonio dell'Unesco. Lo riferisce l'agenzia ufficiale siriana Sana senza al momento fornire ulteriori dettagli.

11:26Maltempo: portate in salvo 6 persone a Acquasanta

(ANSA) - ASCOLI PICENO, 20 GEN - Sei persone, perlopiù anziane, tra cui una signora di 90 anni, rimaste isolate a causa della neve nella frazione Piandelloro di Acquasanta Terme (Ascoli Piceno), sono state sono state soccorse e portate in salvo da un elicottero dei vigili del fuoco. La notte scorsa un un gatto delle nevi aveva cercato di raggiungere la frazione, ma la strada era completamente ostruita da cumuli di neve e alberi caduti. Le sei persone 'liberate' dopo essere rimaste tre giorni in condizioni proibitive nelle loro abitazioni assediate dalla neve sono state portate ad Ascoli Piceno, e qui raggiunte dai familiari.

11:18Tennis: Australia, Seppi felice, “ora devo vincere per due”

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - "Da quando mi sono sposato devo vincere per due, quindi qualche turno devo pur superarlo…". scherza e sorride il 32enne altoatesino Andreas Seppi, peraltro fresco di matrimonio con Michela, dopo aver la qualificazione agli ottavi degli Open di Australia, battendo in 4 set il belga Steve Darcis. "Oggi non era semplice -dice Seppi- per le pesisme condizioni meteo. Vento fortissimo e a mulinelli, certe volte la pallina non la controllavi. Il sole che andava e veniva, prima caldo, poi freddo. Il primo set l'ho perso senza che lui facesse nulla di particolare. Piuttosto facevo fatica alla risposta e mi scappava subito nei primi quindici. Ho vinto un bel secondo set cominciando a servire meglio e con maggior continuità, poi nel terzo quando ero avanti 2-0, ho avuto un calo fisico. Avevo le gambe pesanti, però poi sono uscito da una brutta situazione e ho vinto". Il 2016 è ormai alle spalle: "Ho perso posizioni nel ranking -spiega- ma ho avuto anche vari problemi fisici". Ora c'è Wawrinka, il tennista con il turbo rovescio e che agli Australian Open ha trionfato nel 2014. Uno dei favoriti per il successo finale anche quest'anno. "Non solo quello - sottolinea Seppi - anche il diritto e il servizio. E' un giocatore completo". Indimenticabile la vittoria dell'italiano nel 2012 al Foro Italico in un Pietrangeli stracolmo e impazzito per l'azzurro: 6-7 7-6 7-6. "Quella partita non la dimentico, ma è pure vero che poi da Wawrinka ho preso delle belle stese…". (ANSA).

Archivio Ultima ora