Referendum: Il Cne non decide, oggi la Mud scende in piazza per protestare

Referendum: Il Cne non decide, oggi la Mud scende in piazza per protestare
Referendum: Il Cne non decide, oggi la Mud scende in piazza per protestare
Referendum: Il Cne non decide, oggi la Mud scende in piazza per protestare

CARACAS – Dopo i venti giorni stabiliti dal regolamento, il Consiglio Nazionale Elettorale non ha dato ancora l’approvazione per l’ultima tappa prevista per il Referendum Revocatorio: la data per la raccolta del 20 per cento (quasi 4 milioni) delle firme della lista elettorale. La decisione, forse, sarà presa oggi.

Il Tavolo dell’Unità, come previsto, ha convocato un corteo che da diversi punti della capitale arriverà nei pressi della sede del Cne per esigere una decisione e protestare per i ritardi ormai consuetudinari dell’organismo elettorale.

Il “Metro de Caracas” ha reso noto che, per proteggere le istallazioni della metropolitana e il benessere dei cittadini non apriranno le seguenti stazioni: Parque Carabobo, Bellas Artes, Colegio de Ingenieros, Plaza Venezuela y Sabana Grande; della “Línea 4”, Zona Rental y Teatros; e della “Línea 5”, Bello Monte.