Passeggiando per Chacao, e scopri la Piazza dell’Emigrante

Pubblicato il 27 luglio 2016 da redazione

Deanna Albano

Deanna Albano

Anna Maria Tiziano

CARACAS.- Sembrerebbe il momento “meno adatto” mentre, in Venezuela, ci si dibatte tra dubbi, carestie, preoccupazioni d’ogni genere.

Eppure l’esperienza insegna che per abbracciare il coraggio, la forza di superare gli ostacoli, bisogna guardare spesso “verso il passato” e ricordare quanti dei nostri connazionali hanno dato esempio di tenacia, intelligenza, generosità, amore verso questa “Terra d’Accoglienza”.

Si, ne sono vivissime le testimonianze, sottolineate, oggi più che mai, da chi ne ha saputo raccogliere il messaggio.

Chacao non è più l’”ingenuo Municipio” costruito poco a poco da volenterosi pionieri, commercianti e artigiani.
Oggi, proprio percorrendo lo stesso “cammino”, ascoltiamo la storia di una evoluzione culturale che ci ha offerto “il meglio” nel campo artistico, umanista, proseguendo sul percorso di un indelebile passato, senza indugi di sorta… lasciando da parte politica, antagonismi, “storie trite” e luoghi comuni.

Con noi, accompagnandoci per strade e piazze “simboliche” di Chacao, passeggiano Deanna Albano, e Gustavo Misle.
Non hanno bisogno di ulteriori presentazioni…

L’Arte di Gustavo, l’instancabile sua ricerca attraverso luoghi antichi, civiltà, culture mai dimenticate, ne fanno simbolo di “dotto sapere” (cosa molto difficile da poter godere “tan de cerca” nei giorni nostri).

Deanna, è quella di “Los Muchachos de la Calle”. Anni trascorsi con passione a salvaguardare vite di giovanissime creature, sbocciate tra la disperazione e la violenza dei quartieri più poveri di Caracas.

Con Deanna e Gustavo, abbiamo “ripercorso” momenti di “colta esperienza e buona volontà”. Momenti in cui, il Venezuela “stava costruendo il proprio futuro” con speranza, con gioia.
Proprio così! Come dire:”…C’era una volta…”

Gli anni vissuti, si sa, sono sempre “Maestri di vita” e oggi, parlando di Chacao, sono tantissimi i personaggi che, di volta in volta, accompagneremo tra queste nostre pagine.

Non si tratta solamente di “italiani di Chacao”… andremo oltre, fra le tantissime personalità che, con la propria impronta, hanno forgiato usi e costumi amati, regalando storia a questo luogo tanto noto, fucina d’arte, bellezza e instancabile volontà di proseguire sulle autentiche orme della vera Cultura.

Passeggiamo per Chacao, durante il nostro incontro con Gustavo e Deanna.
C’è una grandissima parete che circonda uno spazio ancora “in costruzione”, una parete nella quale sono impresse le orme di tantissime mani… mani di emigranti, dei loro figli, mani che hanno steso l’amore sincero verso questo luogo, proseguendo nel cammino della cultura, dell’umanesimo, della pace.

La Piazza dell'Emigrante in Chacao

La Piazza dell’Emigrante in Chacao

Siamo qui, ammirando la Piazza dell’Emigrante

– Come è nata questa idea?

– Riunendo forza di volontà, mete comuni – Afferma, Deanna, autrice di due bellissimi libri: “Cocuyo en el Parque” e “El sueño no es la calle”, attraverso i quali ha saputo narrare una realtà dura, dolorosa che non smetterà mai d’esistere, in ogni luogo del nostro pianeta: quella dei “bambini della strada”.

Gustavo, Deanna ed altri amici impegnati nel volontariato, hanno formato la rete sociale “REDSOC” che riunisce settantanove Gruppi, impegnati nel fornire informazioni e assistenza, ove ce n’è bisogno.

A Deanna Albano, che da sempre si occupa della difesa dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in Venezuela, dobbiamo ”Redhanna”. Si tratta di qualcosa “di più” di una “Organizzazione”. Come tutto ciò che nasce dalla mente e dal cuore della nostra intervistata “Redhanna”, è diretto ai più giovani.

A loro Redhanna offre strumenti e preparazione, per aiutarli a fondare e dirigere con intelligenza, cuore, impegno sociale, una propria “microimpresa”. Ascoltiamo, Deanna, descriverci, con immutata passione, gli scopi, il cammino da percorrere, le speranze, che crescono nel cuore e nella mente di tanti adolescenti. Le brillano gli occhi .

No…. Non è cambiata, Deanna Albano è la stessa creatura sensibile e con una forza di volontà che le permette di “muovere montagne”. Non si arrende, non lo ha mai fatto, in tutta la sua vita… da quando la conosciamo.
Parla “normalmente” (come d’una festa) di progetti importanti e difficili (già realizzati), costati anni di studio, impegno e tanta umanità.

Ultima ora

19:14Calcio: Fiorentina ufficializza, Milic all’Olimpiakos

(ANSA) - FIRENZE, 23 LUG - La Fiorentina ha ufficializzato la cessione a titolo definitivo di Hrovje Milic, classe '89, all'Olimpiakos. L'esterno croato lascia la squadra viola dopo una sola stagione, il suo addio frutterà circa 1,5 milioni di euro. In partenza anche Vecino (Inter), Kalinic (Milan) e Tatarusanu (Nantes) mentre tra martedì e mercoledì arriveranno i due acquisti francesi, il mediano Veretout dell'Aston Villa e il centrocampista offensivo del Nizza Eysseric. Per l'attacco i nomi più gettonati sono quelli di Zapata, Simeone, Nestorovski. Intanto la Fiorentina ha concluso la preparazione a Moena da cui è rientrata nel pomeriggio. Pioli ha concesso due giorni di riposo fissando la ripresa per mercoledì. Prossima amichevole sabato a Lisbona contro lo Sporting cui seguirà la tournée in Germania dove i viola affronteranno il 1° agosto l'Eintracht e il 6 il Wolfsburg dell'ex Mario Gomez.

19:12Libia: inviato Onu, martedì all’Eliseo Haftar e Sarraj

(ANSA) - ROMA, 23 LUG - La riconciliazione della Libia passa per Parigi: martedì, a tre mesi dal primo faccia a faccia ad Abu Dhabi, i protagonisti della crisi libica il primo ministro Fayez Al Sarraj il generale Khalifa Haftar, su invito del presidente Emanuelle Macron, si incontreranno all'Eliseo alla presenza dell'inviato dell'Onu per la Libia Ghassan Salamè. E' lo stesso Salamè a confermarlo al Journal du Dimanache. L'indiscrezione sull'iniziativa libica del presidente francese era già circolata nei giorni scorsi su diversi quotidiani arabi, nonostante l'appuntamento non figuri sull'agenda ufficiale dell'Eliseo. "E' un nuovo tentativo perchè queste persone si parlino ed uniscano le loro forze per impedire che le metastasi dell'Daesh si ricostituiscano in Libia", ha dichiarato al Jdd un responsabile francese che si occupa del dossier libico.

19:04Gerusalemme: Alfano, appello alla moderazione e al dialogo

(ANSA) - ROMA, 23 LUG - "Seguo con grande preoccupazione la spirale di tensione e violenza in atto a Gerusalemme e in tutta la Cisgiordania", ha dichiarato il ministro degli Esteri Angelino Alfano. "La morte di due poliziotti nella Città vecchia, quella di tre cittadini israeliani in Cisgiordania, così come l'uccisione di giovani palestinesi negli scontri - ha aggiunto il ministro - sono eventi tragici. Non esiste alcuna giustificazione per gli assassini né per la glorificazione della violenza. Ogni attacco terroristico, a prescindere da dove è compiuto, deve essere condannato. Pertanto, lancio un appello alla moderazione e al dialogo ed esorto tutte le parti coinvolte a collaborare e ad agire con responsabilità nella gestione della difficile situazione nella Città vecchia e ad adoperarsi per un'immediata riduzione delle violenze e per scongiurare ulteriori vittime".

18:50Calcio: Gold Cup, morsi a rivali,squalificati 2 salvadoregni

(ANSA) - MIAMI (USA), 23 LUG - Henry Romero e Darwin Ceren, come Luis Suarez, il bomber dell'Uruguay. I due difensori della nazionale di El Salvador sono stati squalificati dalla Concacaf per aver morso degli avversari durante la partita dei quarti di finale di Gold Cup di mercoledì scorso persa contro gli Usa, come fece il Pistolero con Chiellini nel match del Mondiale brasiliano. Il provvedimento è stato preso dalla commissione disciplinare della confederazione nord e centro americana dopo aver preso visione dei filmati. Così Romero ha preso 6 turni di squalifica, mentre 3 sono state date a Ceren. Il tutto per "comportamento antisportivo". Romero ha preso pena doppia perchè ha morso lo statunitense Altidore sia ad una spalle che sul petto, mentre Ceren ha fatto lo stesso a spese di Gonzalez, limitandosi a una spalla. "Sono sicuro che non sarà fiero di ciò che ha fatto", ha commentato Altidore dopo aver appreso della squalifica di Romero.

18:32Calcio: Vecino a un passo dall’Inter, domani attese visite

(ANSA) - MILANO, 23 LUG - Matias Vecino è a un passo dall'Inter, tanto che il centrocampista potrebbe svolgere le visite mediche per il club nerazzurro già domani. L'Inter è decisa a versare i 24 milioni della clausola imposta dalla Fiorentina per regalare a Luciano Spalletti il secondo rinforzo, dopo Borja Valero a centrocampo. Vecino è il terzo acquisto per l'Inter in questo mercato, dopo il difensore Milan Skriniar e, appunto, Borja Valero.

18:30Scherma: Mondiali, Garozzo semifinale fioretto, è medaglia

(ANSA) - ROMA, 23 LUG - L'olimpionico Daniele Garozzo approda alla semifinale del fioretto ai Mondiali di scherma in corso a Lipsia. L'azzurro, fresco campione europeo, ha superato in rimonta 15-14 l'americano race Imboden (era avanti 14-11 dopo aver iniziato 5-0) e adesso se la vedrà con il giapponese Saito. Eliminato l'altro invece Alessio Foconi, reduce dal derby vittorioso contro Cassarà, sconfitto 15-13 dal giapponese Shikine.

18:20Nuoto: Italia subito podio mondiali, Detti bronzo 400sl

(ANSA) - ROMA, 23 LUG - Italia subito sul podio nel primo giorno di gare in vasca ai mondiali di nuoto di Budapest. Arriva il bronzo nei 400 stile libero di Gabriele Detti, che bissa così, con il tempo di 3'43''93, il terzo posto conquistato alle Olimpiadi di Rio. L'oro è andato al cinese Sun Yang (3'41''38), argento all'australiano e campione olimpico lo scorso anno Mack Horton (3'43''85).

Archivio Ultima ora