Hillary fa storia: prima donna candidata alla Casa Bianca

Pubblicato il 27 luglio 2016 da redazione

Mariza Bafile

Nella storia, dalla porta grande. Hillary Clinton vi è entrata di diritto. E’ la prima donna candidata alla presidenza della Repubblica degli Stati Uniti. L’ha incoronata la “convention” di Philadelphia. Anzi, l’ha fatto lo stesso agguerrito senatore “socialista”, Bernie Sanders, sconfitto alle primarie, quando il suo stato, il Vermont, è stato chiamato a pronunciarsi.

Rompendo il protocollo, ha preso il microfono e ha chiestoall’assemblea di acclamare,all’unanimità, Hillary candidata dei democratici. Un “fair-play” che ha sorpreso, dopo una campagna elettorale combattuta fino all’ultimo delegato. Così il partito democratico si è mostrato finalmente unito, compatto senza crepe né rancori. Anche Hillary Clinton, otto anni fa, fece lo stesso, quando si schierò apertamente al fianco di Obama nella “convention”, una volta metabolizzata la sconfitta.

La grande assemblea democratica si era aperta tra polemiche e proteste. Polemiche per le oltre 20mila mail rese note da Wikileakse dalle quali emergono dettagli scomodi su quanto avrebbero fatto i vertici del partito Democratico, dietro le quinte, per favorire la candidatura di Clinton.

La reazione irata di Sanders, che si è visto pregiudicato da un atteggiamento poco etico, ha portato inevitabilmente alle dimissioni di Debbie Wasserman Schultz, presidente della Dnc (Democratic National Comitee). E alle proteste dei “sanderisti” che hanno manifestato il proprio dissenso e anche tentato un “occupy” della sala stampa del Wells Fargo Center di Philadelphia sulle note di “We shall over come”. Lo stesso Sanders è dovuto intervenire per controllare il suo “popolo”.

Hillary Clinton, quindi, acclamata ma anche contestata; una candidata alla quale comunque i “fans” di Sanders, arrivati da ogni parte dell’America non faranno mancare il proprio sostegno. Clinton, ora, avrà alcuni mesi per convincere l’elettorato indeciso, i pochi “radicali” democratici e, soprattutto, l’ala moderata dei repubblicani che reputa Donald Trump un pericolo per il Paese e una catastrofe per il partito.

La candidata democratica, partita in questa contesa elettorale da gran favorita, ora dovrà risalire la china e ridurre il vantaggio di cui godrebbe, secondo alcuni sondaggi, il Tycoon newyorchese. Non dovrebbe esserle difficile, una volta calmate le acque in casa propria. Ora anche Sanders si prodigherà affinché vinca la sua ex avversaria.

D’altronde, l’ex First lady, per i progressisti americani, rappresenta l’unica carta disponibile, di fronte al discorso aggressivo, xenofobo, reazionario del magnate del mattone. E il sostegno offerto dai big di Hollywood certamente lavorerà a suo favore.

Dopo il discorso di Sanders e di Michelle Obama, ieri è toccato all’ex presidente Bill Clinton. Per lui è stato forse il discorso più difficile da affrontare perché ha parlato da padre e marito e non soltanto da politico, ha rivelato storie intime e ha presentato al pubblico l’immagine “privata” di Hillary.

Clinton, che prossimamente potrebbe tornare alla Casa Bianca ma non in veste di “Commander in Chief” della nazione più potente del mondo, ha impostato il suo discorso su come conobbe e conquistò Hillary, ponendo particolare enfasi sulle sue qualità umane e sulla sua personalità: sulla donna impegnata nella difesa dei diritti umani, dei bambini,degli immigrati e dei disabili.

E mentre ora si attende il discorso della candidata democratica, Donald Trump, nel tentativo di distrarre l’attenzione degli americani dalla “convention” democratica si è gettato a capofitto in una serie di dichiarazioni che hanno gelato il mondo politico.

Infatti, ha assicurato che da presidente ordinerà controlli stringenti sui francesi e i tedeschi che vorranno entrare nel paese. Ritiene che Francia e Germania, con le loro politiche di tolleranza verso l’immigrazione musulmana, sono oggi un covo di terroristi.

– E’ colpa loro – ha affermato categorico -. E sapete perché… perché hanno permesso alla gente di entrare nel loro territorio.

Ma non è tutto. Ha sorpreso anche nell’affermare che gli Stati Uniti usciranno dal Wto, dal Nafta e dal recentemente firmato Trans Pacific Partnership.

– Rinegozieremo gli accordi o usciremo – ha detto il Tycoon -. Questi accordi commerciali sono un disastro – ha aggiunto -. Il wto è un disastro.

Secondo Trump, poi, le aziende americane che delocalizzano all’estero dovrebbero pagare una tassa sui beni supplementari che reintroducono nel mercato. Non sono mancate bordate contro l’Unione Europea considerata dal candidato repubblicano una “specie di alleanza per competere con gli Stati uniti”.

Ultima ora

23:00Calcio: Tavecchio, col Var ci aspettiamo meno polemiche

(ANSA) - ROMA, 26 LUG - "Con il Var ci aspettiamo molte meno polemiche. Sono stato fra i primi a chiederlo ai tempi di Blatter e sono felice che quest'anno entri in vigore. All'inizio bisognerà abituarsi, ma è una novità sicuramente positiva. Garantirà maggiore sicurezza nelle analisi degli arbitri". Il presidente della Figc Carlo Tavecchio, a margine della presentazione del calendario della prossima stagione di Serie A, parla dell'introduzione del Var.

22:46Calcio: amichevole, la Samp supera 3-0 la Cremonese

(ANSA) - ROMA, 26 LUG - Buon test per la Sampdoria che supera la Cremonese, neopromossa in Serie B: finisce 3-0 per i blucerchiati nell'amichevole di Temù (Brescia), a pochi chilometri da Ponte di Legno, dove la squadra di Giampaolo sta svolgendo il ritiro. La Samp è partita inizialmente con Puggioni tra i pali, in difesa Bereszynski, Silvestre, Simic e Dodò; a centrocampo Capezzi, Barreto e Linetty, con Alvarez in appoggio a Quagliarella e Caprari. Poi, il tecnico ha mischiato tutto. Il primo tempo si è chiuso sull'1-0, grazie alla rete di Alvarez al 42' dopo uno scambio con Caprari. Nella ripresa, raddoppio al 17' con Djuricic e tris al 28' con il nuovo acquisto Kownacki. La notizia del successo sulla Cremonese arriva però in un giorno di lutto per il mondo blucerchiato: è morto a 108 anni "Nonno Pietro", il più anziano tifoso della Sampdoria. Nel 2013/'14 fu volto della campagna abbonamenti blucerchiata. Lo società lo ricorda così: "Ciao Nonno Pietro, tifa per noi anche da lassù".

22:34Calcio: Palermo, tifosi protestano contro Zamparini

(ANSA) - PALERMO, 26 LUG - Protesta dei tifosi del Palermo a Boccadifalco, dove i rosanero avrebbero dovuto svolgere la prima seduta al rientro dal ritiro di Bad Kleinkirchheim. Oltre 300 tifosi hanno impedito ad alcuni giocatori, tra cui Posavec e Balogh, di accedere al campo d'allenamento, mentre altri hanno evitato di entrare su indicazione delle forze dell'ordine. Momenti di tensione con fumogeni, petardi e cori, hanno fatto da sfondo alla protesta contro la gestione di Zamparini. Dura la reazione del presidente, in una nota. "Oggi un gruppo di fuorilegge ha proibito alla vostra squadra di allenarsi regolarmente, coprendo di insulti i giocatori. Accetto le violenze nei miei confronti ma la città non può permettere violenze contro la sua squadra. Chiedo alle istituzioni di garantire la legalità ed il diritto di allenarsi senza turbative: altrimenti vi aspetta la Serie C".

22:22Calcio: Montella “il budget non gioca, Craiova pericoloso”

(ANSA) - MILANO, 26 LUG - ''Il budget speso sul mercato non gioca. Contro il Craiova dovremo fare una prestazione aggressiva come contro il Bayern, altrimenti possiamo avere tante difficoltà: sono un avversario pericoloso. Siamo un po' indietro come condizione generale ma arriviamo con grande entusiasmo. Il Craiova è molto evoluto tatticamente''. Così l'allenatore del Milan, Vincenzo Montella, nella conferenza stampa della vigilia del match contro il Craiova nell'andata del turno preliminare di Europa League. ''Il mercato è stato coraggioso e importante dopo il non mercato della scorsa estate. Altre squadre si sono mosse anni fa. Ma ora tocca al campo parlare. L'Europa League è un obiettivo molto importante per la nostra società perché manchiamo dall'Europa da più di tre anni''.

22:04Calcio: Serie A, Juventus-Cagliari primo anticipo

(ANSA) - ROMA, 26 LUG - Sarà Juventus-Cagliari, sabato 19 agosto, ad aprire la Serie A 2017/'18. La partita in programma all'Allianz Stadium è in programma alle 18 e precederà il primo anticipo serale, Verona-Napoli (20:45). Domenica 20 agosto tutte le partite si disputeranno alle 20:45 ad eccezione di Atalanta-Roma, in programma alle 18. Il primo posticipo del lunedì sarà invece Crotone-Milan, alle 20:45. La Lega Serie A precisa poi che l'anticipo del Napoli è stato disposto per l'impegno degli azzurri in Champions League e che, in caso di qualificazione del Milan ai play-off di Europa League e di richiesta in tal senso della società all'esito del sorteggio del 4 agosto, Crotone-Milan potrà essere riprogrammata domenica 20 alle ore 20:45. Sempre secondo quanto rende noto la Lega, questo è invece il programma degli anticipi e posticipi della 2/a giornata: sabato 26 agosto, Genoa-Juventus alle 18 e Roma-Inter alle 20:45. Domenica 27 agosto, alle 18, Torino-Sassuolo; tutte le altre partite alle 20:45.

21:33Cade da balcone dopo lite: compagno, non l’ho spinta io

(ANSA) - SASSARI, 26 LUG - "Non l'ho buttata dal terrazzo e i continui litigi non erano causati dai miei maltrattamenti, anzi è stata lei a cercare in altre situazioni di accoltellarmi o di colpirmi con dell'acido". È il passaggio più significativo delle dichiarazioni spontanee rese oggi agli inquirenti da Gianluca Delrio, il 39enne di Alghero fermato nei giorni scorsi dai carabinieri della compagnia di Sassari con l'accusa di tentato omicidio. Il suo fermo non è stato convalidato, tuttavia è stato disposto che l'uomo resti in carcere a Bancali: essendo la sua abitazione sotto sequestro e non avendo altro luogo in cui andare o parenti disposti ad accoglierlo, è una soluzione che ha incontrato il favore di tutte le parti, almeno finché non potrà tornare a casa sua. Secondo la ricostruzione dei militari, avallata dal sostituto procuratore Maria Paola Asara, sarebbe stato Delrio a provocare la caduta della propria compagna Fernandez Rodriguez, cubana di 42 anni, dal balcone dell'appartamento in cui vivono, al secondo piano di un palazzo di piazza Bottego, nel quartiere di Latte Dolce a Sassari. Oggi, davanti alla gip Carmela Rita Serra, l'uomo si è avvalso della facoltà di non rispondere, riservandosi di fornire solo più avanti ogni ulteriore spiegazione sulla dinamica dei fatti. Difeso dall'avvocata Patrizia Marcori, Delrio ha comunque spiegato che i litigi erano continui e che lui ne era spesso vittima. Nel corso dell'interrogatorio sarebbe emerso che i due, al momento del drammatico scontro al termine del quale la donna è precipitata dal balcone, avevano assunto droghe, perciò i ricordi di entrambi sono ulteriormente vaghi.Intanto migliorano le condizioni di Fernandez Rodriguez, che nella caduta ha riportato solo qualche piccola frattura e una escoriazione al capo. (ANSA).

21:26Calcio: Tavecchio “Italia chiuda discorso in Spagna”

(ANSA) - MILANO, 26 LUG - "Dobbiamo qualificarci ai Mondiali e speriamo di chiuderla il 2 settembre anche se poi potremmo avere gli esami di riparazione". Il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, al termine della presentazione del calendario della prossima stagione di Serie A, chiede al ct dell'Italia, Giampiero Ventura, un successo contro la Spagna il prossimo 2 settembre. E Ventura, al suo fianco, è positivo tanto che afferma: "Vi stupiremo".

Archivio Ultima ora