Lugares de Bien Común: El Parque del Este

Pubblicato il 27 luglio 2016 da redazione

Lugares de Bien Común: El Parque del Este

Lugares de Bien Común:
El Parque del Este

CARACAS . – Lugares de Bien Común: El Parque del Este, el evento fue organizado por la Compañía de las Obras Venezuela, con el apoyo del Impact Hub Caracas y la Sociedad Venezolana de Arquitectos Paisajistas. El conversatorio estuvo moderado por el miembro de la junta directiva de la CDO Venezuela, Bernardo Guinand.

También participaron en este encuentro, el colaborador en la construcción del parque, John Stoddart; los arquitectos Diana Henríquez y Eduardo B. Guinand, hijo de Carlos Guinand, asociado, al igual que Stoddart, al proyecto del Parque del Este de Roberto Burle Marx; así como el presidente y vicepresidente de la Sociedad Venezolana de Arquitectos Paisajistas: Elías González y María Mercedes Hernández; del Comité de Amigos del Parque del Este, Raquel Scharffenorth; y la fundadora de Trazando Espacios Públicos, Ana Cristina Vargas.

El arquitecto paisajista, John Stoddart inició, junto a Diana Henríquez y Eduardo Guinand, la historia del parque, el cual fue fundado en el año 1961 con el mandato del presidente Rómulo Betancourt, luego de que se decidiera cambiar la idea de la Exposición Internacional de Caracas por un parque público.

Elías González y María Mercedes Hernández, coincidieron en que el Parque del Este es uno de los mejores diseños de arquitectura paisajista moderna, y un lugar de bien común por su belleza estructural casi perfectamente ejecutada, que invita a los usuarios a quedarse y a encontrarse.

Por otra parte Scharffenorth, aseguró que el parque pertenece a todos. A pesar de estar descuidado y castigado, lo considera un lugar de bien común donde hacen vida diferentes agrupaciones: deportistas, artistas, y usuarios que buscan disfrutar de la naturaleza y sentirse seguros en la ciudad.

“Hay que transmitir en Venezuela el aprecio por la belleza”, dijo Bernardo Guinand, cuando su padre terminaba de contar la pasión por la belleza que inculcó su antecesor en la familia; y para apoyar el deseo, Ana Cristina Vargas compartió la misión que tiene su organización, apoyándose en los niños como futuros ciudadanos, para enseñar la importancia de cuidar y mejorar los espacios. “Lo primero que hacemos es crear identidad, haciéndolos observar eso que quisieran fuera distinto”, expresó.

Vargas ha pensado en el espacio público, desde su experiencia, como un lugar de bien común, en donde se benefician todos los que consideran este como suyo. Los usuarios deben hacer conciencia y ejecutar acciones, tal como comentó Stoddart: “La ciudad tiene que hablar, y tiene que haber un sentimiento común por el espacio público”.

Conversatorios como este invitan a los venezolanos a dialogar en torno al bien común, y a reflexionar sobre cómo en la búsqueda del mismo surgen la concordia, la paz social, y se crean espacios tan extraordinarios como el Parque del Este; mientras que en la búsqueda del interés propio, nacen la injusticia, el deterioro y el caos.

Ultima ora

00:10Calcio: Spagna batte 2-0 la Francia, anche grazie alla Var

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - La Spagna batte 2-0 la Francia in un'amichevole disputata allo Stade de France, un monito per gli Azzurri che a settembre dovranno affrontare la Roja per le qualificazioni Mondiali. Risultato di rilievo, soprattutto perché ha inciso l'utilizzo della Var (Video assistance referee). Il sistema ha consentito di annullare, per fuorigioco, una rete di Griezmann all'inizio della ripresa. Scampato il pericolo, la Spagna è andato in vantaggio al 23' su rigore per un fallo su Deulofeu trasformato da David Silva. Al 32', il raddoppio delle Furie Rosse è stato messo a segno dal milanista e ancora la Var è stata decisiva, annullando la segnalazione di fuorigioco fatta dal guardalinee.

23:51Calcio: Pjaca si infortuna con la nazionale croata

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - Infortunio per Marko Pjaca durante il secondo tempo dell'amichevole tra Estonia e Croazia. Il giocatore della Juventus è uscito in barella, in lacrime, a causa di un problema ad un ginocchio che, al 20', ha subito una brutta torsione. Pjaca è rimasto a terra portandosi le mani al volto, visibilmente sofferente. Ora si attende l'esito degli esami, ma sono state pessimiste le prime parole del Ct della Croazia, Ante Cacic, nel dopo partita: "L'infortunio sembra qualcosa di serio". La partita è terminata con la vittoria per 3-0 dell'Estonia.

23:35Calcio: Bonucci, in Spagna difficile ma non battuti

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - "Sono contento perché sta nascendo un bel gruppo con i giovani che stanno portando entusiasmo e spensieratezza, alle quali si aggiunge l'esperienza dei 'vecchi'". Leonardo Bonucci, autore del gol vittoria contro l'Olanda, vede una crescita dell'Italia ed - ai microfoni di Raiuno - afferma "tutto è utile per la crescita della squadra. Ci credevamo ed ora bisogna acquisire personalità". Il 2 settembre in Spagna l'Italia si giocherà la qualificazione al Mondiale in Russia: "Sarà difficile - afferma il difensore bianconero - ma non partiamo certo battuti". Ultima battuta sul caso Barzagli: "Ha già risposto il mister, lui si è sempre comportato da grande professionista".

23:32Calcio: Ventura “se andremo in Russia saremo sorpresa”

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - "Stiamo cercando di esportare un'immagine e di costruirci una certa mentalità. Contava il risultato, ma la duplice posta in palio era quella e credo che l'abbiamo centrata". Così il ct dell'Italia, Gian Piero Ventura, dopo la vittoria sull'Olanda ad Amsterdam. "Sarebbe bello andare in Russia, ma ci si va solo attraverso il lavoro e un gruppo che sta nascendo. Sono convinto che lì saremo la sorpresa del Mondiale", ha aggiunto il tecnico ai microfoni Rai. "Verratti? ha fatto una partita di spessore".

23:31Calcio: l’Italia vince 2-1 in Olanda

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - Successo per 2-1 dell'Italia nell'amichevole contro l'Olanda giocata ad Amsterdam. La formazione schierata dal Ct Ventura, con ben quattro esordienti (compreso il 18enne Donnarumma tra i pali), si è ben comportata, soprattutto nel primo tempo, nel quale si sono concentrate tutte le reti. L'inizio è sfortunato con l'autorete di Romagnoli al 10'. Ma appena un minuto dopo arriva il pareggio grazie al diagonale di Eder, bravo a sfruttare un errore di rinvio degli avversari. Ed al 32' Bonucci realizza il gol vittoria, ribadendo in rete una deviazione del portiere olandese su un colpo di testa di Parolo. Nella ripresa tante sostituzioni ed un paio di interventi importanti del giovane portiere del Milan che ha 'blindato' il risultato fino al fischio finale.

21:35Sisma: Sala, ghisa che ridono non degni divisa Milano

(ANSA) - MILANO, 28 MAR - "Ho visto in rete un video di pessimo gusto dei vigili milanesi di stanza nei luoghi del sisma. Ho chiesto al comandante della Polizia locale Antonio Barbato di prendere al più presto i giusti provvedimenti". Lo ha scritto sulla sua pagina Facebook il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, commentando un video girato da alcuni agenti della Polizia locale ad Amatrice, in cui ridono ed escono dalle macerie di alcune case come degli zombie. Il video è stato diffuso su alcuni siti di quotidiani online. "Non sono questi i ghisa che noi conosciamo e per questo ritengo che vederli indossare la divisa del nostro corpo di Polizia Locale sia un'offesa per tutti noi milanesi", ha concluso. (ANSA).

21:27Poletti: presidente calcio a 5 “giocate e mandate curricula”

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - "Purtroppo devo smentire il Ministro Poletti che ha detto ai giovani che per trovare lavoro è meglio 'giocare a calcetto che inviare il proprio curriculum vitae'. Se fosse vero in Italia non esisterebbe la disoccupazione". Sulla polemica del giorno in ambito lavoro, interviene anche il presidente della Divisione Calcio a 5 della Figc-Lega Dilettanti, Andrea Montemurro. "Il calcio a 5 - dice all'Ansa - e quindi non non il 'calcetto', come lo stesso ministro Poletti lo ha erroneamente definito, è lo sport di squadra più praticato in Italia, diffusissimo tra giovani, donne e adulti, conta oltre centomila iscritti e milioni di praticanti amatoriali. Ai giovani dico: se giocate a Futsal, a 'calcetto', sono assicurati il divertimento, lo spettacolo, la grande tecnica e uno sport sano, purtroppo non anche il lavoro. Quindi - conclude il dirigente - giocate a Futsal e mandate curricula".

Archivio Ultima ora