Vettel: “In Ferrari gente giusta”

Pubblicato il 28 luglio 2016 da ansa

Technicians push the car of German Formula 1 race driver Sebastian Vettel of Scuderia Ferrari to the FIA inspection at Hockenheimring in Hockenheim, Germany, 28 July 2016. The Grand Prix of Germany starts on 31 July 2016.  EPA/JAN WOITAS

Technicians push the car of German Formula 1 race driver Sebastian Vettel of Scuderia Ferrari to the FIA inspection at Hockenheimring in Hockenheim, Germany, 28 July 2016. The Grand Prix of Germany starts on 31 July 2016. EPA/JAN WOITAS

ROMA – “Non ho molto da aggiungere a quanto detto sull’avvicendamento di Allison con Binotto. Mattia è da tanto tempo con noi, ha esperienza, conosce la squadra come le sue tasche. Non credo che cambierà più di tanto per la corsa di domenica, ma in futuro si”.

Sebastian Vettel ha commentato così l’addio di James Allison, sostituito con Mattia Binotto, alla vigilia del Gp di Germania sul circuito di Hockenheim.

“Credo che abbiamo le persone giuste nella squadra – ha aggiunto Vettel – Il presidente Marchionne ha grosse aspettative sul team e ci spinge sempre con molta convinzione. Passa molto tempo con noi a Maranello e sa di cosa parla. Ripeto la direzione è quella giusta, sono contento di tutto il team”.

Ultima ora

15:05Di Maio, se si farà referendum sull’Euro voto per l’uscita

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - "Se si dovesse arrivare al referendum, che però io considero una 'extrema ratio', è chiaro che io voterei per l'uscita, perché significherebbe che l'Europa non ci ha ascoltato. Ma io vedo oggi una opportunità dall'Europa". Lo ha detto a L'aria che tira, su La7, il candidato premier di M5s Luigi Di Maio, rispondendo alla domanda su come voterebbe in caso di referendum per l'uscita dell'Italia dall'Euro.

14:59Sgombero Labas: chiesto rinvio a giudizio per undici persone

(ANSA) - BOLOGNA, 18 DIC - Rinvio a giudizio per undici persone in seguito agli scontri con le forze dell'ordine per lo sgombero, lo scorso 8 agosto, del centro sociale Labas dall'edificio dell'ex caserma Masini, in via Orfeo: sono queste le richieste della procura della Repubblica di Bologna per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, getto pericoloso di cose e per il tentativo di non farsi identificare usando caschi, fazzoletti e occhiali da sole per nascondere il volto. Alcuni degli occupanti, dopo aver costruito barricate con cassonetti e balle di fieno, hanno lanciato "petardi, fumogeni, bombe carta e corpi contundenti" contro gli agenti, causando a sette di loro lesioni personali con prognosi tra i sei e i 64 giorni. A detta dei pm Antonello Gustapane e Antonella Scandellari, a dirigere le operazioni di protesta è stato Gianmarco De Pieri, noto attivista e co-presidente della lista 'Coalizione civica'. (ANSA).

14:50Studenti tentano occupare scuola, messi in fuga da vigilante

(ANSA) - BARI, 18 DIC - Un vigilante che si trovava in servizio di sorveglianza all'esterno del liceo artistico De Nittis-Pascali, a Bari, avrebbe puntato la pistola contro alcuni ragazzi per impedire l'occupazione della scuola. Lo riferiscono i rappresentanti degli studenti che la notte scorsa hanno tentato di occupare l'istituto, ma sono stati messi in fuga delle guardie giurate a cui la dirigente aveva commissionato il servizio di tutela contro gli atti vandalici. La dirigente scolastica stamani ha contattato l'istituto di vigilanza chiedendo con urgenza una relazione sull'accaduto. Stando al racconto che il vigilante ha fatto alla dirigente, l'uomo avrebbe solo alzato la voce mettendo in fuga gli studenti che volevano scavalcare il muro di cinta della scuola. Durante la fuga una ragazza sarebbe caduta ferendosi ad una mano. Gli studenti, questa mattina, sono entrati nell'istituto, hanno avuto un confronto con la dirigente scolastica e sono ora in autogestione.

14:45Ex calciatore ucciso: amico e madre restano in carcere

(ANSA) - MILANO, 18 DIC - Potrebbero uccidere ancora Raffaele Rullo e sua madre Antonietta Biancaniello, accusati dell'omicidio dell'ex calciatore Andrea La Rosa, ritrovato lo scorso 14 dicembre in un fusto per il gasolio nell'auto della 59enne. Lo si legge nell'ordinanza firmata dal gip di Milano Livio Cristofano, che ha convalidato il fermo e disposto la misura cautelare per entrambi. L'istanza di arresti domiciliari, avanzata dal difensore di Rullo, è stata respinta. Nell'interrogatorio di ieri, Rullo aveva negato di aver commesso il delitto. La donna, che in un primo momento si era assunta la responsabilità dell'omicidio, si è chiusa invece nel silenzio. Nella ricostruzione dell'accusa, La Rosa la notte tra il 14 e il 15 novembre era stato attirato a Quarto Oggiaro con l'inganno da Rullo, che gli doveva restituire 38mila euro. Poi sarebbe stato addormentato con del sonnifero, sgozzato e infilato in un bidone.

14:44Savoia: D’Alema, sgradevole rientro con volo Stato

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - "Vittorio Emanuele III è stato corresponsabile del fascismo e quindi condivido il sentimento di ripulsa delle comunità ebraiche e dell'Anpi". Con queste parole Massimo D'Alema commenta, intervistato da Serena Bortone, questa mattina ad Agorà su Rai3, il rientro in Italia delle spoglie di Vittorio Emanuele III. E conclude: "Trovo che il rientro con volo di Stato sia un episodio sgradevole da chiarire in Parlamento"

14:42Calcio: City, 25 mln per trattenere Guardiola

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - Primo posto solitario in Premier League, primo posto nel girone Champions, record d'imbattibilità (in Europa interrotto dall'ininfluente sconfitta all'ultimo turno contro lo Shakhtar Donetsk): la grande stagione del Manchester City porta la firma in primis di Pep Guardiola arrivato in Inghilterra nell'estate 2016 con un contratto triennale che adesso la dirigenza dei Citizens intende allungare. Lo riportano oggi i media britannici che hanno intenzione di proporre al 46enne tecnico catalano altri 4 anni di contratto e un robusto ritocco d'ingaggio: dai 16 milioni a 22 milioni di sterline l'anno (circa 25 milioni di euro), facendolo diventare l'allenatore più pagato al mondo.

14:39Austria: Fpoe, doppio passaporto a altoatesini nel 2018

(ANSA) - BOLZANO, 18 DIC - "I sudtirolesi potranno richiedere la cittadinanza austriaca già nel 2018, al più tardi all'inizio del 2019". Lo ha annunciato a Bolzano il parlamentare austriaco Werner Neubaur, responsabile della Fpoe (il partito di ultradestra austriaco al governo) per i rapporti con l'Alto Adige. La richiesta, ha detto, potrà essere avanzata da chi si è dichiarato tedesco e dai suoi figli e sarà gratis "per non gravare sulle tasche delle famiglie". Secondo Neubauer, in futuro atleti altoatesini potranno gareggiare per la nazionale austriaca.

Archivio Ultima ora