Corea Nord, monito a Usa: oltrepassata la “linea rossa”

Pubblicato il 28 luglio 2016 da ansa

Corea Nord, monito a Usa: oltrepassata la 'linea rossa'

Corea Nord, monito a Usa: oltrepassata la ‘linea rossa’

PECHINO – La Corea del Nord lancia un monito agli Usa, accusati di avere “oltrepassato la linea rossa” con l’inserimento del nome del leader Kim Jong-un nella lista delle sanzioni individuali dirette a colpire Pyongyang, spingendosi però fino a intaccare la dignità di leadership e di nazione.

Han Song-ryol, direttore generale del Dipartimento del ministero degli Esteri nordcoreano per gli affari Usa, afferma che la situazione nella penisola coreana è su un percorso che porta dritto alla guerra a causa di alcune recenti mosse decise da Washington. Washington, in altri termini, è responsabile – osserva Han in un’intervista all’agenzia Ap – delle tensioni nella penisola coreana, mentre il Nord difende con vigore il diritto di possedere il “deterrente nucleare” a fini difensivi.

Nel mirino del funzionario, finiscono le manovre militari congiunte tra Washington e Seul, in programma ogni anno nel mese di agosto a ridosso della linea demilitarizzata alle quali il Nord risponde di solito con toni duri e minacce di vario genere. Secondo Han, le esercitazioni quest’anno sono studiate per preparare le truppe all’invasione della capitale del Nord e ad abbattere la sua leadership.

– L’amministrazione Obama – dice ancora – è andata avanti fino ad avere l’imprudenza di sfidare la dignità suprema della Corea del Nord, al fine di sbarazzarsi della sua posizione sfavorevole. Gli Usa hanno attraversato la linea rossa nella nostra prova di forza.

Anche se la Corea del Nord era già stata punita pesantemente con le sanzioni per le ambizioni nucleari e i piani balistici, il 6 luglio Washington ha annunciato una nuova stretta che ha colpito direttamente il leader Kim Jong-un. A stretto giro, il regime ha chiuso l’unico canale diplomatico tra i due Paesi, il cosiddetto “New York channel”.

Han ha affermato che Pyongyang tratterà i rapporti con gli Usa con la “legge di guerra”. Kim e altri 10 funzionari di vertice del regime sono stati colpiti dalle sanzioni individuali in relazione alle presunte violazioni dei diritti umani, documentati dalla Commissione per i diritti umani delle Nazioni Unite, che includono il network dei “campi di lavoro” per i prigioni politici e il durissimo trattamento contro qualsiasi tipo di dissenso in Corea del Nord.

L’irritazione di Pyongyang poggia anche sulla decisione di Seul di accettare i sistemi americani antimissile Thaad, che saranno installati entro la fine del 2017 nel sud del Paese, al fine di neutralizzare qualsiasi intemperanza balistica del Nord. Infine un mistero: le misure di sicurezza intorno al consolato di Seul a Hong Kong sono aumentate.

All’ipotesi di diserzione di un ex funzionario militare se n’è aggiunta oggi un’altra sempre riportata dai media dell’ex colonia britannica: la ‘fuga’ di un 18enne nordcoreano a Hong Kong per partecipare in rappresentanza del suo Paese alle Olimpiadi internazionali di matematica.

(Antonio Fatiguso/ANSA)

Ultima ora

21:11Danni da cellulare: sentenza Ivrea, è come Hiroshima

(ANSA) - TORINO, 27 APR - "Il rischio oncologico per i sopravvissuti alle esplosioni atomiche di Hiroshima e Nagasaki è nella misura di 1,39 per tutti i tumori. Mentre il rischio per un uso massiccio e prolungato nel tempo di telefoni cellulari, secondo Interphone, è pari a 1,44". Lo si legge nelle motivazioni della sentenza, depositate oggi, con cui il Tribunale di Ivrea ha condannato l'Inail a riconoscere a Roberto Romeo, assistito dallo studio legale Ambrosio & Commodo, una rendita vitalizia da malattia professionale. "Se nessuno osa porre in dubbio un nesso quantomeno concausale tra esposizione alle radiazioni provenienti da un'esplosione atomica e patologie tumorali - scrive Fadda - non si vede perché non possa ritenersi analogamente sussistente questo medesimo nesso tra esposizione a radiofrequenze e tumori encefalici rari", come quello che ha colpito Romeo. La sentenza ha stabilito che esiste una correlazione tra il tumore al cervello, benigno ma invalidante di cui è affetto l'uomo, e l'uso "abnorme" del cellulare.(ANSA).

21:01Ferrari contro Biga,sfida presente-passato a Cinecittà World

(ANSA) - ROMA, 27 APR - Una sfida senza precedenti tra passato e presente andrà in scena a Cinecittà World, il parco divertimenti di Roma. Nella suggestiva Arena che ha dato vita al Kolossal Ben Hur, una leggerissima Biga tirata da due purosangue da corsa, sfiderà una 'mandria' di cavalli rinchiusa in una 'Biga' Rossa e di alluminio. Cavalli di ieri contro cavalli di oggi: nell'ovale di sabbia del set serviranno 3 giri per determinare chi dei due piloti avrà vinto. La Ferrari 458 guidata dal pilota detentore di due record del Mondo di velocità Fabio Barone, preparata da Capristo e Leone Motors, scenderà nell'arena giovedì 11 maggio alle 11 a Cinecittà World-Castel Romano. Ben Hur è una delle 10 nuove attrazioni realizzate quest'anno a Cinecittà World, il parco divertimenti del cinema e della TV. "Si tratta una sfida sportiva mai avvenuta al mondo prima d'ora" afferma l'ad di Cinecittà World, Stefano Cigarini "dove l'agilità della biga si scontrerà con la potenza del mitico motore 8 cilindri Ferrari"

20:54Bulli rasano bambino di 10 anni mentre va a scuola

(ANSA) - GENOVA, 27 APR - Bambino di 10 anni bloccato in strada, strattonato e rasato sulla nuca con un rasoio in segno di sfregio da due bulli di qualche anno più grandi. Il fatto è accaduto nelle vie della Valbisagno mentre il bimbo stava andando a scuola. L'allarme è stato lanciato con una telefonata alla polizia dalla mamma dell'alunno avvertita del fatto dal preside dell'istituto. Gli agenti delle volanti hanno raggiunto le vie dove sono avvenuti i fatti per cercare di rintracciare immagini dei due ragazzini che hanno aggredito il bambino descritti come adolescenti di circa 15 anni. La mamma ha detto che il bambino stamane, eccezionalmente, si è recato a scuola da solo. Sull'episodio indaga la Squadra mobile.(ANSA).

20:49Alpinismo: Messner, l’impossibile è il motore dello sviluppo

(ANSA) - TRENTO, 27 APR - "L'impossibile è il motore dello sviluppo dell'alpinismo. Ogni nuova generazione ha cercato di rendere possibile ciò che la precedente riteneva impossibile". Così l'alpinista Reinhold Messner, in vista dell'incontro pubblico-spettacolo in programma stasera a Trento, dal titolo 'Il fascino dell'impossibile', nell'ambito della prima giornata del Trento Film Festival. In questa serata porterà gli spettatori in quella che chiama la "quarta dimensione" della montagna, nel rapporto con l'uomo e le sue emozioni, con l'ausilio di esclusive immagini elaborate con rilevazioni satellitari, ripercorrendo la storia dell'alpinismo attraverso tredici cime leggendarie: dal Monte Bianco al Cervino, dall'Aconcagua all'Everest, dal K2 al Nanga Parbat, dall'Annapurna al Masherbrum. Messner porta inoltre a questa 65/a edizione del Festival il suo esordio alla regia, 'Still Alive-Dramma sul Monte Kenya', tratto da una storia vera, che sarà in sala a Trento nei prossimi giorni. (ANSA).

20:42Terremoto: domani Forum all’ANSA con Errani e Curcio

(ANSA) - ROMA, 26 APR - In programma domani alle ore 13 un forum in ANSA che sarà coordinato dal Direttore dell'Agenzia, Luigi Contu, e al quale parteciperanno il commissario straordinario del governo per la ricostruzione, Vasco Errani, e il capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, in occasione del lancio del portale dell'ANSA Sisma e Ricostruzione. Il sito è già on line e si propone di dar conto di tutte le attività successive ai terremoti che, a più riprese, hanno colpito l'Italia centrale. Attraverso il portale, oltre che sui suoi canali tradizionali, l'ANSA seguirà, in particolare, le attività della ricostruzione nelle quattro regioni colpite - Marche, Umbria Lazio e Abruzzo - in tutti i suoi aspetti. Il forum di domani sarà trasmesso a partire dalle ore 13 in diretta streaming sul sito Ansa.it e sulla pagina Facebook di Ansa (https://facebook.com/AgenziaANSA). Su Ansa.it sarà anche attivo un live blog sul quale i lettori potranno proporre domande per Errani e Curcio.

20:42L.elettorale: Renzi, no giochini, no a Provincellum

(ANSA) - ROMA, 27 APR - "Non facciano giochini. Sa cos'hanno in testa?". Lo chiede Matteo Renzi, nella registrazione di Porta a Porta. "Hanno in testa il Provincellum. Un sistema che non ha preferenze, che fa finta di avere i collegi, ma poi non si sa se passa il tuo candidato o no. Questo sistema giova a chi non ha un voto. A chi non ha la possibilità di tornare in Parlamento se non attraverso un colpo di fortuna. Facciano la legge elettorale che vogliono ma ci deve essere un sistema chiaro, per cui se io voto Renzi so che eleggo Renzi", sottolinea.

20:18Terremoto: 13 sindaci a premier, ricostruzione dov’è?

(ANSA) - MACERATA, 27 APR - ''La ricostruzione non c'è, e non ci sono neanche i presupposti perché ci sia in futuro, se le premesse continueranno a essere queste''. E' quanto 13 sindaci del maceratese scrivono in una mail inviata al premier Paolo Gentiloni. L'hanno firmata i sindaci di Camerino, Castelsantangelo sul Nera, Ussita, Bolognola, Camporotondo, Caldarola, Castelraimondo, Esanatoglia, Fiastra, Fiuminata, Pieve Torina, San Severino, Serravalle del Chienti. Nella lettera i sindaci affermano che ''la questione riveste carattere di particolare urgenza. Si confida - dicono - in un tempestivo riscontro, necessario per un corretto e rispettoso rapporto tra le istituzioni''. Oltre ai ritardi e a quelle che definiscono ''inefficienze'' nella gestione dell'emergenza, i primi cittadini mettono l'accento sui servizi che ancora mancano, le macerie che restano dove stanno. Spiega all'ANSA il sindaco di Pieve Torina Alessandro Gentilucci: il territorio sta morendo. Non siamo più disposti ad accettare contentini o mediazioni''.

Archivio Ultima ora