Le due anime della Lega su Parisi

Pubblicato il 28 luglio 2016 da ansa

Le due anime della Lega su Parisi

Le due anime della Lega su Parisi

ROMA – Sceso in campo per unire il centrodestra, Stefano Parisi rischia di spaccare la Lega Nord. Il “federatore” non convince Matteo Salvini, ma piace a Roberto Maroni e a quella parte del Carroccio critica nei confronti del progetto di una Lega “lepeniana” che dovrebbe imporsi anche fuori dalla “Padania”.

La bocciatura di Salvini nei confronti del candidato di centrodestra alle amministrative a Milano è perentoria:

– Ho sostenuto Parisi ma un sindaco deve far funzionare strade, metropolitane. Altra cosa è riproporre un’alleanza, una marmellata, un fritto misto che a livello nazionale ha dimostrato di non poter funzionare. Insomma, “chi vuole coinvolgerci in un’alleanza con Verdini, Alfano, Cicchitto, Tosi, Passera ha sbagliato indirizzo”. Sensibilità diverse.

Perché proprio questa alleanza piace a Roberto Maroni. Il governatore della Lombardia è stato il primo sponsor dell’ex ad di Fastweb per la candidatura a Milano e deve proprio ad una larga alleanza, aperta anche ai centristi, la sua elezione al Pirellone.

Al voto si tornerà nel 2018 e Maroni sembrerebbe puntare alla propria ricandidatura, magari riproponendo lo schema che lo ha visto vincere nel 2013. Salvini, che con i centristi non dialoga, spesso è uscito dall’imbarazzo di questa alleanza scomoda, sottolineando che “un conto sono le intese nazionali, un altro quelle locali”.

Ma l’arrivo di Parisi ha fatto venire i nodi al pettine, mettendo in crisi anche il suo progetto di conquistare la leadership di centrodestra. Per questo il segretario della Lega cerca una sponda tra chi, all’interno di Forza Italia, non vede di buon occhio “l’uomo nuovo” indicato da Silvio Berlusconi: Giovanni Toti e Paolo Romani sono stati tra i più freddi nell’accettare il progetto voluto ad Arcore di un rilancio di Fi attraverso un manager esterno.

E Parisi non convince neanche un ex azzurro come Raffaele Fitto e la leader di Fdi Giorgia Meloni. Ma le questioni ancora aperte per Salvini sono soprattutto quelle all’interno del partito. Sullo sfondo c’è il congresso federale, non ancora convocato ma il mandato triennale del segretario è prossimo alla scadenza.

Salvini – spiegano fonti interne – vorrebbe decidere la data dopo il referendum sulle riforme in modo da avere più chiaro lo scenario politico. In ogni caso entro dicembre 2016. Per i suoi detrattori, invece, vorrebbe rinviarlo nell’ipotesi che si vada al voto anticipato nel 2017: in quel caso, è il ragionamento, da segretario avrebbe la possibilità di decidere le liste della Lega e puntare alla leadership di centrodestra.

Secondo rumors interni, per la segreteria federale starebbero crescendo le quotazioni del segretario della Lega Lombarda Paolo Grimoldi: cresciuto con Salvini nei Giovani Padani è apprezzato da Maroni, Roberto Calderoli e Giancarlo Giorgetti.

Punto negativo è che non è veneto: in base alla regola dell’alternanza spetterebbe al Veneto esprimere il prossimo segretario dopo che i primi tre (Bossi, Maroni e Salvini) sono stati espressione della Lombardia. Grimoldi è stato autore di una forte auto-critica dopo le ultime amministrative in cui la Lega non ha sfondato al Nord e “Noi con Salvini” ha deluso al Centro-Sud. E molti nella Lega sono pronti a scommettere che possa essere lui il candidato anti-Salvini al prossimo congresso.

(Teodoro Fulgione/ANSA)

Ultima ora

21:47Calcio: Bologna, Donadoni “Nostro 1/o tempo da dimenticare”

(ANSA) - REGGIO EMILIA, 24 SET - Il Bologna si gode la terza vittoria consecutiva nel Mapei stadium. "Nella prima frazione - le parole di Roberto Donadoni - siamo stati un po' remissivi e potevamo far male ai nostri avversari. Nell'intervallo mi sono fatto sentire e nella seconda parte lo spirito è stato diverso. Dobbiamo imparare ad avere più continuità. Okwonkwo? Deve mangiare ancora tanta polvere e imparare l'italiano, sono curioso di sentire la sua intervista a fine partita. Il nostro principale obiettivo è fare un campionato che ci porti a una ragionevole salvezza". Quarta sconfitta nelle ultime cinque partite per il Sassuolo. La posizione di Bucchi sembra salda, anche se la situazione in casa neroverde non è delle migliori. "Né io e nemmeno la squadra - spiega il tecnico - possiamo perdere da soli. Questa è una sconfitta immeritata. Nella prima frazione abbiamo giocato meglio noi, nella ripresa il Bologna è stato meglio del Sassuolo. La partita è stata equilibrata fino all'espulsione di Magnanelli".

21:34Germania: manifestanti anti AfD in piazza, ‘Berlino vi odia’

(ANSA) - BERLINO, 24 SET - Centinaia di manifestanti anti AfD sono scesi in piazza a Berlino vicino al club dove si sono riuniti i leader del partito populista per celebrare il loro ingresso nel Parlamento tedesco dopo il voto in Germania, che li ha premiati terzo partito. Al grido di "Tutta Berlino odia l'AfD", "Nazisti maiali" e altri slogan i dimostranti hanno lanciato alcune bottiglie mentre la polizia li portava fuori dall'edificio. Ore prima i manifestanti avevano organizzato un'altra protesta vicino a Alexanderplatz.

21:24Pezzi intonaco galleria cadono su auto, nessun ferito

(ANSA) - CATANZARO, 24 SET - Pezzi di intonaco della copertura di una galleria sulla statale 280 "Dei due mari", nel territorio del comune di Marcellinara, nel catanzarese, si sono staccati colpendo alcune auto in transito. Secondo quanto riferito dai vigili del fuoco, comunque, non risultano persone ferite. Il distacco è avvenuto nella galleria in direzione Catanzaro. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia stradale, i tecnici dell'Anas oltre ai vigili del fuoco. La galleria è stata chiusa al traffico e la circolazione deviata sul vecchio tracciato della statale 280 da Marcellinara a Settingiano con conseguenti disagi per la viabilità. I vigili del fuoco sono intervenuti con un'autoscala per eliminare ulteriori parti di intonaco che rischiano di cadere. (ANSA).

20:55Calcio: Serie B, la nuova classifica

(ANSA) - ROMA, 23 SET - Classifica del campionato di calcio di Serie B, dopo il posticipo Cesena-Ascoli (domani Palermo-Pro Vercelli, alle 20,30): Perugia e Frosinone punti 13; Empoli e Carpi 11; Cittadella e Avellino 10; Bari, Palermo e Parma 9; Cremonese 8; Pescara, Salernitana, Venezia e Spezia 7; Brescia, Novara, Entella, Foggia e Ascoli 6; Ternana 5; Cesena 4; Pro Vercelli 2. Brescia, Palermo, Pro Vercelli e Ternana una partita in meno.

20:48Calcio: Cesena-Ascoli 0-2

(ANSA) - CESENA, 24 SET - Vince l'Ascoli, che si risolleva; perde il Cesena, fischiatissimo da tutto il Manuzzi e che adesso riflette su Camplone. Finisce 2-0 per i marchigiani. Tra i romagnoli l'unico pericoloso è Jallow che andrà al tiro in totale cinque volte, ma raramente lo farà con cattiveria. Cacia (salutato affettuosamente dai mille tifosi dell'Ascoli), invece, non riceve un pallone giocabile in area. Mentre i marchigiani già nel primo tempo si rendono pericolosi con la punizione di Buzzegoli e il tiro-cross di Mignanelli, entrambi respinti da Fulignati. Ripresa dello stesso tono: Cesena con un possesso palla prolungato, ma sterile. Senza pericolosità. L'Ascoli tiene e colpisce: all'38' della ripresa è Varela con un gran sinistro ad incrociare a sbloccare il risultato, poi è Baldini di destro a giro al 41' (bella azione corale, cross di Bianchi, assist di Varela e tiro) a chiudere i conti.

20:48Terremoto: De Micheli, polemica non aiuta ricostruzione

(ANSA) - ROMA, 24 SET - "Ogni polemica o strumentalizzazione non aiuta in alcun modo la ricostruzione e rischia di creare un clima sfavorevole alla ripartenza dei territori colpiti dal sisma". Così il commissario per la ricostruzione del terremoto del Centro Italia, Paola De Micheli, commenta le accuse del sindaco di Amatrice sui fondi raccolti con gli sms solidali. "Le donazioni - sottolinea - non sono sparite, tutto è stato impiegato secondo le indicazioni di legge". "Le donazioni provenienti dall'utilizzo dell'sms solidale per sostenere i territori colpiti dal sisma dello scorso anno - sostiene De Micheli - non sono affatto sparite. Voglio ribadire quanto già chiarito da Protezione civile e dall'ufficio speciale per la ricostruzione della Regione Lazio. Le donazioni raccolte, secondo quanto disposto dal decreto legge 189 convertito dalla legge 229 del 2016, si trovano nella contabilità speciale del Commissario straordinario alla ricostruzione che li ha destinati, sulla base delle indicazioni del comitato dei Garanti, a quei progetti approvati nella seduta del 17 luglio scorso dallo stesso Comitato". "Tutte le istituzioni coinvolte, le Regioni come i Comuni - prosegue il Commissario - hanno aderito positivamente alle proposte che sono state presentate. Le scelte di ripartizione delle opere sono state assunte con il consenso del Comitato dei sindaci dove sono rappresentate tutte le amministrazioni dell'area del cratere. Tutte le opere pubbliche e private, i luoghi di culto e le attività produttive le prime e seconde case - assicura - saranno ricostruite con una copertura del 100% delle spese".

20:26Calcio: Serie A, Sassuolo-Bologna 0-1

(ANSA) - REGGIO EMILIA, 24 SET - Il Bologna ha battuto il Sassuolo 1-0 (0-0), nel posticipo della sesta giornata della Serie A. Il derby emiliano è stato deciso nel finale dalla rete realizzata da Orji Okwonkwo, all'89'. Per il giovane nigeriano si tratta del primo gol nel campionato di Serie A.

Archivio Ultima ora