L’italo-venezuelano Stifano prolunga il suo contratto con lo Zamora

Pubblicato il 29 luglio 2016 da redazione

L’italo-venezuelano Stifano prolunga il suo contratto con lo Zamora

L’italo-venezuelano Stifano prolunga il suo contratto con lo Zamora

CARACAS – “Un allenatore è qualcuno che ti dice quello che non vuoi sentire, ti fa vedere quello che non vuoi vedere, in modo che tu possa essere quello che hai sempre saputo di poter diventare” diceva l’allenatore Tom Lardy. Tutte queste doti, ce l’ha l’italo-venezuelano Francesco Stifano, e per questo motivo lo Zamora non vuol farsi sfuggire il suo condottiero e gli ha prolungato il contratto.

La carriera del tecnico di origine campana in bianconero continuerà fino al 2018. Lo Zamora ha prolungato il contratto del suo mister che, da quando è approdato a Barinas, ha arricchito la bacheca della società prima vincendo il Torneo Adecuación 2015 e poi il Torneo Apertura 2016.

“Sono orgoglioso per il supporto che mi sta dando la società, per me è fondamentale, per la mia carriera come allenatore, in un club così prestigioso come lo Zamora. Abbiamo esteso il contratto per un’anno e mezzo, questo mi obliga a continuare a lavorare sodo per raggiungere nuovi obiettivi” ha dichiarato Stifano dopo aver posto la firma sul contratto.

Lo stadio La Carolina sembra una sorta di sirena che incanta tutti gli allenatori che difendono i colori bianco e nero. Stifano non é il primo allenatore che si innamora della città llanera e del calore del suo pubblico. “Sono felice di lavorare a Barinas, la sua gente, il loro affetto. Senza dubbio spero di restare a lungo in questa città. Qui c’é una qualità umana stupenda, poi il senso di appartenenza alla società ti stimola a lavorare meglio per continuare a regalare gioie a questa meravigliosa tifoseria”.

Molte squadre puntano ad acquistare giocatori giovani per puntare a grandi risultati durante la stagione, nello Zamora la storia é diversa: qui si punta sui giovani del vivaio che ha dato i suoi frutti sia a livello sportivo che monetario.

“Questa squadra, con una rosa di giovanissimi, nelle ultime stagioni ha cambiato tantissimo, ma ciò nonostante i giovani sono sempre stati lo zoccolo duro della rosa. Da quando sono arrivato, ho schierato fino a sette giocatori che non avevano mai lottato per uno scudetto, ma in questa squadra tutti hanno una specie di ‘chip’ di campioni che vogliono sempre migliorare”.

Alla base dei parametri della tattica c’è il ‘tocco di Stifano’: Fase di possesso molto elaborata con una fitta trama di passaggi a partire dalla difesa e fino alla trequarti avversaria. Il pressing alto e la difesa che attua la tattica del fuorigioco. “Una delle chiavi di questa vittoria é l’unione del gruppo: la relazione allenatore-giocatore é importante”.

In meno di anno alla guida dello Zamora, il tecnico di origine campana ha fatto diventare una macchina del gol la sua squadra, portandola a vincere prima l’Adecuación e poi l’Apertura. Questi successi servono come motivazione per Francesco Stifano che ha sempre la stessa fame di vittorie, come il primo giorno in cui si è seduto sulla panchina bianconera.

“La cosa più difficile è tornare a vincere, siamo in una posizione dove vogliamo restare. Questo club ha un ottimo ambiente su tutti gli aspetti: societario, tecnico, giocatori e tutti quelli che fanno parte di questa grande famiglia. Tutti puntano ad una sola cosa: vincere!. Tutte le persone che fanno bene le cose e lavorano con onestá sicuramente avranno un futuro grandioso in questa squadra”.

In questo Torneo Clausura il suo Zamora naviga in vetta alla classifica con 13 punti, uno in più del Carabobo, secondo. Questo fine settimana ospiterà nella sua tana dell’Agustín Tovar l’Aragua. Tra le mura amiche la formazione allenata da Stifano nelle ultime 80 gare disputate nella Primera División ha perso soltanto in due occasioni: casualmente entrambi i ko sono arrivati contro il Trujillanos.

Il sesto turno del Torneo Clausura ha in programma le seguenti gare: Atlético Venezuela-Llaneros, Carabobo-Deportivo Lara, Deportivo Anzoátegui-Estudiantes de Mérida, Petare-Estudiantes de Caracas, Monagas-Deportivo Táchira, Portuguesa-JBL Zulia, Trujillanos-Caracas, Ureña-Mineros e Zulia-Deportivo Lara.

Fioravante De Simone

Ultima ora

19:37Terremoto: M5s, chiediamo informativa urgente Gentiloni

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - "Chiederemo al governo un'informativa urgente in Parlamento per venire a conoscenza delle conseguenze delle scosse di terremoto che sono tornate a colpire l'Italia Centrale il 18 gennaio e per capire in che modo si sia mossa la macchina dei soccorsi anche a seguito dell'ondata di maltempo. I drammatici eventi di queste ore devono ricevere risposte puntuali". Così i capigruppo di Camera e Senato del Movimento 5Stelle, Vincenzo Caso e Michela Montevecchi. "Le criticità che stanno affiorando rispetto a quanto avviene nella zona colpita dal sisma e dal maltempo sono numerose e riteniamo dunque indispensabile che l'esecutivo venga nella sede istituzionale preposta per relazionare dettagliatamente sull'accaduto. L'informativa sarà anche l'occasione confrontarci in Parlamento sul prolungamento dello stato di emergenza per quei territori e all'ampliamento del Cratere".

19:34Calcio: Inter, Gagliardini “se avanti così Champions si può”

(ANSA) - MILANO, 19 GEN - "La Champions e' raggiungibile. Veniamo da diverse vittorie e se andiamo avanti con la stessa voglia di vincere ogni partita, arriveremo in alto". Il centrocampista dell'Inter Roberto Gagliardini e' convinto che la squadra nerazzurra possa completare la rimonta al terzo posto. "A Palermo ci aspetta una partita importantissima per dare continuità ai nostri risultati: se scenderemo in campo con l'atteggiamento visto nelle ultime uscite, sono sicuro che conquisteremo i tre punti".

19:28Fuma con la figlia incinta accanto, automobilista multato

(ANSA) - TRENTO, 19 GEN - Multato a Trento dalla Polizia locale un automobilista perché stava fumando una sigaretta mentre al suo fianco c'era la figlia incinta. Gli agenti, verificato l'avanzato stato di gravidanza della giovane donna, hanno contestato e verbalizzato al conducente, un sessantenne del capoluogo, una sanzione si 110 euro per l'inosservanza della legge 3 del 16/01/2003, recentemente modificata dal decreto legislativo 16 gennaio 2016. L'articolo 51 della norma prevede il "divieto di fumare da parte del conducente di autoveicoli, in sosta o in movimento, e dei passeggeri a bordo degli stessi in presenza di minori di anni diciotto e di donne in stato di gravidanza".

19:26Pompieri su resti relitto Concordia per principio incendio

(ANSA) - GENOVA, 19 GEN - Principio di incendio sui resti del relitto della Concordia, la nave da crociera naufragata nel 2012 davanti alle coste dell'isola del Giglio e ora in superbacino per essere definitivamente smantellata. Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco e le squadre antincendio del porto. Secondo quanto appreso, tutto sarebbe partito dalla coibentazione della sala macchine. L'intervento dei pompieri è terminato in pochi minuti.

19:25Terremoto: M5s cancella mobilitazione per voto dopo Consulta

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - Il M5s ha deciso di cancellare, per rispetto del difficile momento che sta vivendo il Paese a causa delle conseguenze del terremoto, la manifestazione prevista a ridosso della sentenza della Corte Costituzionale sulla legge elettorale. E' quanto filtra da ambienti del M5s. I 5 Stelle avevano in programma di organizzare per il 24 sera un evento davanti il Parlamento per reclamare le urne elettorali.

19:21Craxi: Berlusconi, onorato ogni volta mio nome accostato suo

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - "La sua eredita' politica, il socialismo riformatore,liberale, occidentale e' una delle parti migliori della tradizione politica del nostro Paese. La considero parte integrante del progetto politico che ho creato quando ho fondato Forza Italia, anche per impedire che l'Italia cadesse nelle mani della sinistra post-comunista. Continuo a credere che questa tradizione politica riformista, assieme a quella liberale e a quella cristiana, siano i fondamenti sui quali costruire il futuro dell'Italia Bettino Craxi e' anche un simbolo della dignita' della politica. Per questo sono onorato ogni volta che il mio nome viene accostato al suo, per quanto la cosa avvenga spesso con intenti polemici, come qualche giornale ha fatto anche oggi". Lo afferma Silvio Berlusconi in un passaggio della lettera inviata alla famiglia di Bettino Craxi.

19:21Usa: ex presidente Bush e moglie ancora in ospedale

(ANSA) - NEW YORK, 19 GEN - L'ex Presidente degli Stati Uniti George H. W. Bush e la moglie Barbara restano in ospedale a Houston, lui ricoverato in terapia intensiva, lei sotto antibiotici e in osservazione con sintomi di tosse e affaticamento. L'ex capo della Casa Bianca, che ha 92 anni, "ha subito una piccola operazione per liberare le vie aeree, che ha richiesto l'anestesia", ha detto il portavoce della famiglia, Jim McGrath. Alla base dell'intervento, "una crisi respiratoria acuta provocata dalla polmonite", ha spiegato. Quanto a Barbara, che ha un anno meno del marito, non si sentiva bene da un paio di settimane "e ha deciso di mettere la faccenda in mano agli esperti". Inizialmente i medici avevano pronosticato di dimettere lui entro la settimana, ma adesso ci hanno ripensato e non c'è ancora una data per rimandarlo a casa. Idem per la moglie: l'ospedale vuole vedere come reagisce alle terapie. I Bush hanno festeggiato il 6 gennaio il 72esimo anniversario di matrimonio, il più lungo nella storia dei presidenti Usa.

Archivio Ultima ora