Musulmani italiani domenica a messa, braccia aperte dei vescovi

Pubblicato il 29 luglio 2016 da ansa

Residents pay tribute at a makeshift memorial in front of the Saint Etienne church where Priest Jacques Hamel was killed on 26 July in a hostage taking in Saint-Etienne-du-Rouvray, Normandy, France, Thursday, July 28, 2016. The second man who attacked a Normandy church during a morning Mass this week, slitting the throat of the elderly priest, is a 19-year-old Frenchman from eastern France, the prosecutor's office said Thursday. (ANSA/AP Photo/Francois Mori)

Residents pay tribute at a makeshift memorial in front of the Saint Etienne church where Priest Jacques Hamel was killed on 26 July in a hostage taking in Saint-Etienne-du-Rouvray, Normandy, France, Thursday, July 28, 2016. The second man who attacked a Normandy church during a morning Mass this week, slitting the throat of the elderly priest, is a 19-year-old Frenchman from eastern France, the prosecutor’s office said Thursday. (ANSA/AP Photo/Francois Mori)

ROMA – “Un segno molto bello, enorme, lo aspettavamo”: così i vescovi italiani commentano la decisione da parte dei leader dell’Islam di lanciare un appello ai loro fedeli per recarsi domenica a messa nelle chiese, come gesto di solidarietà con i cattolici dopo i fatti di Rouen. Lo ha fatto in Francia il Consiglio francese per il culto musulmano. Oggi è stata la volta dell’italiana Coreis. La Chiesa parla da Cracovia, stretta intorno al Papa e ai giovani per la Gmg.

– Credo che sia un segno molto bello, un segno che aspettavamo e vuol dire come i credenti di tutte le religioni, in particolare cristiani e musulmani, condannino la violenza in nome di Dio, considerandola falsa e contraria ad ogni ispirazione religiosa – così mons. Bruno Forte, arcivescovo di Chieti-Vasto, teologo e presidente della Commissione Cei per l’ecumenismo e il dialogo interreligiosi commenta l’iniziativa.

Sulla stessa linea d’onda il portavoce della Conferenza Episcopale Italiana, don Ivan Maffeis:

– E’ un gesto enorme, mette fuori gioco chi vuole dividere, chi vuole una strategia del terrore. E che in qualche modo risponde anche a chi “pretende di sconfessare il Santo Padre. Ho letto parole molto dure in questi giorni ma la posizione della Chiesa è chiara, anche se non scontata per tutti.

Commenti positivi arrivano anche dai giornali cattolici, da Avvenire a Famiglia Cristiana. Dal mondo musulmano è la Coreis a parlare di “iniziativa di testimonianza di fratellanza”: delegati dell’Islam domenica 31 luglio, prima della Santa Messa, porteranno il saluto in chiesa al vescovo e al parroco. Appuntamenti sono previsti a Roma, Milano, Novara, Genova, Verona, Sondrio, Ventimiglia, Brescia, Vicenza, Fermo, Siena, Piacenza, Brindisi, Palermo e Agrigento.

– Ci sembra fondamentale in questo momento drammatico – sottolinea la Coreis – dare con questo saluto dei musulmani d’Italia un segno concreto di profondo rispetto della sacralità dei riti, dei ministri e dei luoghi di culto del Cristianesimo dove i fedeli e i cittadini ricevono le benedizioni della comunione spirituale.

Dalla Grande Moschea di Roma Omar Camilletti confida all’emittente vaticana di voler rendere queste visite alle chiese, soprattutto per i giovani musulmani una iniziativa da riproporre più spesso, non solo una volta.

Tra i segni di ‘dialogo’ oggi è arrivata anche la firma di un accordo per la promozione di un ‘concorso di idee rivolto agli architetti’ affinché negli ospedali romani ci siano luoghi di raccoglimento e preghiera nei quali si possano recare tutti i credenti, a prescindere dalle religioni.

Un clima che ancora non sembra respirarsi in Francia, dove pure è stata lanciata per prima l’idea di vedere i musulmani domenica nelle chiese cattoliche. Il premier francese, Manuel Valls, in un’intervista al quotidiano Le Monde, si dice favorevole all’interruzione temporanea, “per un periodo da determinare”, dei “finanziamenti stranieri alla costruzione delle moschee”.

(Manuela Tulli/ANSA)

Ultima ora

08:05India: autobus precipita in fiume nel nord, almeno 10 morti

(ANSA) - NEW DELHI, 27 MAR - Un autobus per il trasporto di passeggeri è caduto oggi in un fiume nell'India nord-orientale causando la morte di almeno dieci persone ed il ferimento di altre 24. Lo riferisce l'agenzia di stampa Pti. L'incidente, si è appreso, è avvenuto per cause ancora da chiarire alle 3.30 locali (la mezzanotte italiana) nel distretto di Senapati dello Stato di Manipur quando il veicolo si dirigeva verso la capitale statale Imphal. Secondo i soccorritori il bilancio delle vittime aumenterà perchè molti dei feriti sono in condizioni gravi.

05:38Corea Sud: procura vuole arresto ex presidente Park

(ANSA) - PECHINO, 27 MAR - La procura sudcoreana chiederà un mandato di cattura per l'ex presidente della Repubblica Park Geun-hye, decaduta il 10 marzo dopo che la Corte costituzionale ha validato la procedura di impeachment approvata il 9 dicembre dal parlamento. Lo riporta l'agenzia Yonhap, ricordando che Park è coinvolta nello scandalo per abuso di potere e corruzione che ha portato all'arresto la sua confidente e "sciamana" Choi Soon-sil.

04:58Terremoto: scossa 3.2 nel Reatino, Amatrice trema ancora

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - Una scossa di magnitudo 3.2 è stata registrata alle 4:08 dall'Ingv nella provincia di Rieti ad una profondità di 9 km. I comuni più vicini all'epicentro sono Amatrice, Campotosto, Accumoli e Capitignano. (ANSA).

00:24Mondiali 2018: Montenegro-Polonia 1-2

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Vittoria esterna delle Polonia che ha battuto 2-1 Montenegro in una partita giocata a Podgorica e valida per il gruppo E delle qualificazioni al Mondiale del 2018. Ha aperto le marcature Lewandowski al 40' per la Polonia, pari di Mugosa al 62'. La rete della vittoria porta la firma di Piszczek all'81'.

00:22Mondiali 2018: Scozia-Slovenia 1-0

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - La Scozia ha battuto 1-0 la Slovenia in una partita giocata a Glasgow e valida per il gruppo F delle qualificazioni al Mondiale del 2018. La rete è stata segnata da Martin all'88'.

00:13Mondiali 2018: Irlanda del Nord-Norvegia 2-0

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - A Belfast l'Irlanda del Nord ha battuto 2-0 la Norvegia in una partita valida per il gruppo C delle qualificazioni ai mondiali di Russia 2018. Le reti sono state segnate da Ward al 2' e Washington al 32'.

23:28Calcio: Bari-Novara 0-0, pugliesi rallentano ancora

(ANSA) - BARI, 26 MAR - Il Bari, dopo la debacle di Trapani, rallenta ancora la sua marcia verso l'alta classifica pareggiando 0-0 con il Novara al San Nicola. Nonostante il sostegno dei 21mila sugli spalti, Floro Flores e Brienza non sono riusciti a scardinare l'ordinata difesa disposta da Boscaglia. Nella ripresa Floro Flores ha avuto due buone occasioni non concretizzate, mentre il Novara si è difeso con ordine. Nel finale c'è stato lo sterile forcing pugliese, ma l'innesto di Maniero per un attacco a due punte non ha accresciuto il potenziale balistico biancorosso e soprattutto non ha dato i risultati sperati. Il Bari sale a quota 47, mentre il Novara resta in scia con 46 punti.

Archivio Ultima ora