Traffico sigarette dall’Est,pm Napoli chiede giudizio per 57

(ANSA) – NAPOLI, 31 LUG – Sedici persone arrestate e 15 tonnellate di sigarette estere di contrabbando sequestrate: é il bilancio di un’indagine della Guardia di Finanza di Marcianise (Caserta) che ha portato la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli a chiedere il rinvio a giudizio di 57 persone a vario titolo coinvolte in un traffico internazionale di “bionde” dall’Est Europa in Italia. Le ipotesi di reato sono di contrabbando e associazione per delinquere. Altre 30 persone, tutte straniere, non sono state identificate dalle Fiamme Gialle che hanno avviato l’inchiesta, denominata “Fumo dell’Est” due anni fa, durante la quale sono stati sequestrati anche un autoarticolato, un furgone, un camion e tre auto. Arresti e sequestri – si apprende dalla Guardia di Finanza – sono stati fatti negli ultimi sei mesi. Secondo gli investigatori, è stata disarticolata un’organizzazione internazionale specializzata nel traffico internazionale di sigarette di contrabbando individuando trafficanti e distributori all’ingrosso.

Condividi: