Argentina, Brasile e Paraguay non accettano la presidenza venezuelana del Mercosur

Argentina, Brasile e Paraguay non accettano la presidenza venezuelana del Mercosur
Argentina, Brasile e Paraguay non accettano la presidenza venezuelana del Mercosur
Argentina, Brasile e Paraguay non accettano la presidenza venezuelana del Mercosur

BUENOS AIRES – La ministro degli Esteri aveva comunicato ai paesi del Mercosur che era iniziato il semestre venezuelano. Ma Argentina, Brasile e Paraguay non sono d’accordo. Se il Paraguay ha ribadito l’opposizione ad una presidenza del Venezuela, poichè ritiene che nel Paese non si rispettano i diritti umani; l’Argentina ha fatto notare che nessuna nazione può assumere la presidenza dell’organismo senza una cerimonia ufficiale.

“L’Argentina – ha comunicato il ministero degli Esteri del paese australe – considera che non vi potrà essere avvicendamento se non con una cerimonia ufficiale e propone una riunione dei coordinatori per risolvere il problema”.

Venerdì scorso, l’Uruguay aveva comunicato la conclusione del suo semestre alla presidenza dell’organismo multilaterale. Nonostante l’opposizione di Argentina, Brasile e Paraguay la ministro Delcy Rodríguez aveva comunicato che il Venezuela aveva assunto la presidenza “pro-tempore”, provocando una reazione a catena.

Argentina, Brasile, Paraguay considerano che nel Paese mancano le condizioni politiche ed economiche affinchè possa assumere a pieno titolo la presidenza dell’organismo.

Eladio Loizaga, ministro degli Esteri del Paraguay, ha insistito che, come si fa da 25 anni, la presidenza del Mercosur si assume nel corso di una “cumbre” ufficiale di ministri degli Esteri e capi di Stato.