Rio: doping, vince appello, ciclista Armitstead ai Giochi

(ANSA-AP) – LONDRA, 2 AGO – Vince il ricorso in appello contro la violazione di una regola antidoping e ora può partecipare alle Olimpiadi di Rio. E’ la storia a lieto fine della campionessa del mondo britannica Elizabeth Armitstead, una delle favorite per la corsa su strada femminile, fermata dall’antidoping inglese per aver saltato in un periodo di 12 mesi tre test. La Armitstead ha fatto appello al Tribunale Arbitrale dello Sport Tas) che ha dichiarato nulla l’effettuazione di uno dei test risalente ad agosto 2015 in quanto non erano state seguite tutte le procedure. Armitstead, 27 anni, è l’attuale campionessa del mondo di ciclismo su strada.

Condividi: