Erdogan attacca l’Occidente

Pubblicato il 02 agosto 2016 da redazione

ISTANBUL – Erdogan  muove all’attacco dell’Occidente:

– Sostiene il terrorismo e sta dalla parte dei golpisti.

Ha poi aggiunto durante un discorso televisivo:

– Quelli che avevamo pensato fossero amici stanno invece dalla parte dei golpisti e dei terroristi.

Erdogan aveva già attaccato il capo della diplomazia europea Federica Mogherini per come hanno reagito al golpe in Turchia.

– In Turchia c’è stato un golpe contro la democrazia che ha fatto 238 martiri e nessuno è venuto qui – ha detto il presidente turco -. E Mogherini – ha aggiunto – non avrebbe dovuto parlare da fuori: Mogherini prima di tutto – ha detto idealmente rivolto alla diplomatica italiana – saresti dovuta venire in Turchia.

La risposta dell’Alto rappresentante per la politca esetera dell’Ue non si è fatta attendere:

– E’ stata già due volte in Turchia in meno di due anni e ha condannato il tentato colpo di stato, esprimendo il suo sostegno alle istituzioni legittime e democratiche e in particolare al Parlamento. Ha anche parlato con il ministro degli Esteri e la nostra delegazione ad Ankara è molto attiva e impegnata a seguire gli sviluppi della situazione – è la risposta della portavoce Maja Kocijancic.

Il fallito golpe in Turchia “è stato progettato all’esterno del Paese”. E’ l’accusa lanciata dal presidente Recep Tayyip Erdogan in quella che sembra una nuova allusione ad un possibile coinvolgimento di Paesi stranieri.

La Germania ha intanto respinto la minaccia turca di disdire l’accordo con l’Unione europea sui migranti.

– E’ assurdo – ha detto il ministro degli Esteri tedesco, Frank-Walter Steinmeier, in un’intervista a Rheinische Post -. Il problema -ha aggiunto- è che vi sono determinati obblighi e condizioni, che tutti conoscono. La Turchia ha ancora del lavoro da fare in questa direzione.

La minaccia turca era stata pronunciata dal ministro degli Esteri, Mevlut Cvusoglu, e oggi è stata ribadita da Erdogan.

– Senza la liberalizzazione dei visti, l’accordo tra la Turchia e l’Unione europea salta – ha affermato il presidente turco. Ankara, che ha negoziato con l’Ue un pacchetto di 6 miliardi di euro, chiede che Bruxelles avvii entro ottobre la liberalizzazione dei visti, in virtù di un’intesa che attribuisce al governo turco il compito in “outsourcing” di arginare il flusso di rifugiati provenienti dalla Siria.

Il segretario generale del Consiglio d’Europa, l’organismo di Strasburgo che tutela i diritti dell’uomo e del quale fa parte anche la Turchia, sarà domani in missione ad Ankara.

Come precisa una nota del Consiglio d’Europa, Jagland ha in programma incontri con il presidente Recep Tayyip Erdogan, il primo ministro Binali Yildrim, il ministro degli Esteri Mevlut Cavusoglu, il ministro della Giustizia Bekir Bozdag e i capi dell’opposizione. Subito dopo il tentativo di colpo di stato del 15 luglio scorso, Jagland aveva espresso la sua condanna nei confronti del dibattito sulla reitroduzione della pena di morte in Turchia.

– Nessuno dei paesi del Consiglio d’Europa ha il diritto di farlo – aveva detto in un’intervista – e la Turchia ha ratificato due risoluzioni che vietano in ogni caso la pena di morte.

Il 21 luglio, il segretario generale ha annunciato che, in seguito al tentato colpo di Stato, la Turchia aveva intenzione di derogare alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo. Tale deroga, ricorda l’organismo di Strasburgo, è prevista dall’articolo 15 nel caso di “un pericolo pubblico che minaccia la vita di una nazione” e recentemente vi hanno fatto ricorso la Francia e l’Ucraina. In ogni caso, si sottolinea, non può però riguardare gli articoli 2 (diritto alla vita), 3 (divieto di tortura e pene o trattamenti degradanti) 4 (divieto di schiavitu’) e 7 (nessuna pena senza legge); inoltre, la convenzione continua ad applicarsi in Turchia e ogni volta che il governo vuole una deroga sarà la Corte europea dei diritti dell’uomo a dover decidere se e’ il caso di concederla.

La procura generale turca ha inanto ordinato l’arresto di 98 dipendenti dell’ospedale militare Gulhane di Ankara, accusati di far parte della rete del predicatore Fethullah Gulen, considerato dal governo il regista del fallito golpe del 15 luglio. Lo riferisce l’agenzia Anadolu, aggiungendo che ne sono stati gia’ eseguiti 50 e tra gli arrestati figurano diversi ufficiali medici. La struttura ospedaliera gode di fama eccellente nel Paese, considerata all’avanguardia nella ricerca.

(AGI)

ERDOGAN 2

Ultima ora

19:19Morta in luna park, funerali Francesca

(ANSA) - ASCOLI PICENO, 21 LUG - Palloncini bianchi e colombe per l'ultimo saluto a Francesca Galazzo, la 27enne morta lo scorso 17 luglio dopo essere caduta dallo Sling Shot, giostra estrema del luna park di San Benedetto del Tronto sulla quale era salita con un'amica. I funerali sono stati celebrati oggi pomeriggio nella chiesa di Cristo Re alla presenza di tanta gente che si è stretta intorno ai familiari della giovane mamma sanbenedettese. All'uscita dalla chiesa la bara è stata accolta da un lungo, commosso, applauso. Per volontà della stessa ragazza, la salma sarà cremata lunedì mattina. Intanto la Procura di Ascoli Piceno prosegue le indagini per verificare se ci sono responsabilità e di chi nella morte della ragazza. Il pm Mara Flaiani ha aperto un fascicolo per omicidio colposo e vi ha iscritto Graziella Metastasio, titolare dello Sling Shot. Parte della giostra sequestrata, la capsula, il motore e gli elastici, sono intanto stati smontati e portati in un magazzino in attesa che venga affidata la consulenza tecnica.

19:17Crollo palazzina: lungo sopralluogo a Torre Annunziata

(ANSA) - TORRE ANNUNZIATA (NAPOLI), 21 LUG - È durato quasi cinque ore il sopralluogo effettuato questa mattina da inquirenti, esperti incaricati dalla Procura, vigili del fuoco, forze dell'ordine e consulenti dei dodici indagati e delle parti offese nel cratere dove si è verificato il crollo della palazzina di via Rampa Nunziate a Torre Annunziata (Napoli) e nell'ala rimasta in piedi. Nel cedimento persero la vita otto persone. Il primo accesso ufficiale è servito a mettere ordine sui primi quesiti relativi alle cause che hanno provocato la tragedia. In particolare gli esperti hanno deciso di entrare nella parte ancora in piedi dell'edificio, quella che affaccia sul lungomare oplontino. Questo sopralluogo, viste le condizioni dell'immobile, è stato consentito solo ai magistrati incaricati dell'indagine (gli indagati devono rispondere a vario titolo di crollo colposo e omicidio plurimo colposo) e ai tre consulenti tecnici individuati dalla Procura, accompagnati dai vigili del fuoco.

19:01Expo, pronta memoria difensiva di Giuseppe Sala

(ANSA) - MILANO, 21 LUG - E' pronto a difendersi con una memoria che dovrebbe essere depositata in Procura generale all'inizio della prossima settimana, il sindaco di Milano Giuseppe Sala indagato per falso materiale e ideologico e turbativa d'asta nell'inchiesta con al centro l'appalto per la 'Piastra dei Servizi' di Expo e che vede indagate 8 persone, tra cui il primo cittadino in qualità di ex ad per l'Esposizione Universale, e anche due società. Da quanto si è saputo, infatti, i legali sono al lavoro per completare la memoria difensiva e il difensore di Sala, l'avvocato Salvatore Scuto, potrebbe depositarla il 25 luglio. Quel giorno scadranno i termini fissati dal sostituto pg Felice Isnardi, titolare dell'inchiesta, dopo la chiusura delle indagini e previsti dal codice (sono stati prorogati perché i difensori hanno dovuto attendere diversi giorni prima di poter accedere agli atti) per dare la possibilità agli indagati o di chiedere un interrogatorio o di depositare memorie, come farà appunto la difesa del sindaco.

18:57Atletica: Italia regina 100 m, Tortu oro europeo Under20

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - Il ragazzo più veloce d'Europa è italiano e si chiama Filippo Tortu. Il 19enne brianzolo con origini sarde ha conquistato la medaglia d'oro dei 100 metri ai Campionati Europei under 20 in corso a Grosseto. Sul rinnovato rettilineo azzurro dello Stadio Zecchini Tortu è sfrecciato in 10.73 contro un autentico muro di vento (-4.3). Battuti il finlandese Samuel Purola (10.79) e il britannico Oliver Bromby (10.88). "Sapevo di poter vincere - le parole dello sprinter - il tempo non ha alcuna importanza. Esultare davanti a questa tribuna gremita e vedere dalla pista questa incredibile macchia azzurra che mi festeggiava è un'emozione che non riesco a spiegare. Ora correrò la 4x100 con i miei compagni, possiamo fare grandi cose. E poi penserò ai Mondiali di Londra". Si tratta del primo titolo continentale per l'Italia sui 100 nella rassegna juniores.

18:48Pd: al via nel Reggiano la Festa regionale Emilia-Romagna

(ANSA) - REGGIO EMILIA, 21 LUG - Parte tra una settimana, venerdì 28 luglio, l'ottava edizione della Festa Regionale del Partito Democratico dell'Emilia-Romagna nel Parco Secchia di Villalunga di Casalgrande (Reggio Emilia), in programma fino a Ferragosto. Tra gli ospiti i ministri Delrio (30 luglio), Lotti (1 agosto), Minniti (3), Orlando (4), Madia (8), Martina (9), la Sottosegretaria alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi (5), il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini (2), Debora Serracchiani (10), Antonio Decaro (8) e Matteo Richetti (6). Primo dibattito il 28 luglio (ore 21) con il presidente del Pd, Matteo Orfini, e il segretario dell'Emilia Romagna, Paolo Calvano. Sono stati invitati altri ospiti "che potrebbero confermare la loro presenza nei prossimi giorni". Nel programma diffuso oggi dal Pd E-R non compare al momento Matteo Renzi, che è stato presente alle ultime edizioni della Festa. (ANSA).

18:43Francia: ancora veleni per dimissioni capo esercito

(ANSA) - PARIGI, 21 LUG - Ancora veleni in Francia dopo le dimissioni del capo di Stato maggiore dell'esercito, Pierre de Villiers, in aperta polemica con il presidente Emmanuel Macron per i tagli al bilancio della Difesa. In un'intervista pubblicata oggi sul quotidiano Le Figaro, il portavoce del governo, Christophe Castaner - uno dei fedelissimi dell'attuale presidente - ha accusato De Villiers di essere stato "sleale dal punto vista della comunicazione" e di aver "messo in scena le sue dimissioni". Davanti alla commissione Difesa dell'Assemblea Nazionale, il generale aveva tuonato la settimana scorsa contro il taglio di 850 milioni di euro ai militari voluto da Macron per il 2017. De Villiers "si è comportato da poeta rabbioso - rincara Castaner - Avremmo preferito sentire la sua visione strategica (...) piuttosto che i suoi commenti sul bilancio".

18:41Usa: media, Spicer si è dimesso da portavoce Trump

(ANSA) - WASHINGTON, 21 LUG - Sean Spicer si è dimesso da portavoce del presidente Usa Donald Trump. Lo riferiscono i media americani, apparentemente in contrasto con il presidente per la nuova nomina del direttore della comunicazione alla Casa Bianca, il finanziere Anthony Scaramucci.

Archivio Ultima ora