Rio 2016: Pelè, anch’io metto pressione alla Seleçao

(ANSA) – ROMA, 3 AGO – “È vero, sulla nostra squadra olimpica del calcio c’è molta pressione; e anch’io ne esercito una enorme perché non ho mai vinto questa medaglia, ma per la Seleçao è tempo che arrivi l’oro: stavolta dobbiamo vincere”. Anche Pelè, come altri duecento milioni di brasiliani, pretende la vittoria nel torneo calcistico dei Giochi. “Non ho mai avuto questa gioia – ha aggiunto O Rei intervenendo ieri sera ad un evento nella zona sud di Rio – perché a 16 anni ero già calciatore professionista e quindi le regole dell’epoca m’impedivano di partecipare ad un’Olimpiade. Il problema è che il Brasile del calcio non è mai stato campione olimpico: ecco perché adesso c’è questa pressione così forte. Ma io dico che per la qualità dei giocatori che abbiamo, a cominciare da Neymar, ci sono molte chance di vittoria”. La Seleçao comincia domani il proprio cammino nei Giochi in casa, affrontando il Sudafrica a Brasilia, con inizio alle 16 locali.

Condividi: