Terrorismo: protetti il Colosseo e le chiese

Pubblicato il 03 agosto 2016 da ansa

Terrorismo: protetti Colosseo e chiese

Terrorismo: protetti Colosseo e chiese

ROMA – Zona di massima sicurezza attorno al Colosseo, con varchi controllati dalle forze dell’ordine e metal detector, vigilanza estesa nell’area di San Pietro, sotto osservazione chiese in periferia, centri commerciali e luoghi di ritrovo della cosiddetta ‘movida’.

Si intensifica il dispositivo della sicurezza mentre l’Isis torna a minacciare il nostro paese. “Arriveremo a Roma” dicono in un video che ritrae piazza Navona.

Il nuovo dispositivo antiterrorismo, che arriva mentre si discute di un possibile appoggio dell’Italia all’intervento Usa in Libia per fermare il Califfato, è stato varato con un’ordinanza dal Questore di Roma Nicolò D’Angelo in vista del periodo estivo in cui cambiano le abitudini di vita e si registra abitualmente un incremento di turisti nella Città eterna.

Si tratta, secondo gli addetti ai lavori, di un “perfezionamento” del precedente, condiviso durante l’ultimo comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, e “razionalizza” le risorse adattandole allo scenario estivo in cui è in programma un calendario di eventi che attraggono molte persone. Tra le misure previste viene estesa l’area di massima sicurezza attorno la basilica di San Pietro anche ai Bastioni di Michelangelo, interessati da un massiccio afflusso di persone ai musei Vaticani.

Sorvegliata speciale via del Corso, che viene suddivisa in tre sottosettori (Venezia – Chigi/ Chigi – Goldoni/ Goldoni -Piazza del Popolo) controllati da pattuglie delle forze dell’ordine e da militari dell’esercito che stazionano a largo Goldoni, per consentire un intervento immediato a 360 gradi nel caso di eventuali minacce. Vigilati obiettivi religiosi in varie zone della città, anche periferiche.

Massima attenzione a tutte le manifestazioni estive si svolgono nella Capitale e ai luoghi di assembramento. Finora, ha reso noto la Questura, sono state 800 le risorse dedicate al controllo della “movida” per cui quotidianamente vengono disposti servizi straordinari. Sotto la lente anche i centri commerciali dove sono stati presi contatti con i direttori di quelli più grandi per studiare, durante sopralluoghi notturni, gli interventi da mettere in campo in caso di “possibili scenari di crisi”.

Rafforzati i controlli nei porti, in particolare agli imbarchi e sbarchi delle delle navi da crociera. Mentre va avanti l’ attività di bonifica degli insediamenti abusivi sugli argini del Tevere e nelle altre zone di Roma.

La rimodulazione del piano antiterrorismo arriva in un momento in cui si torna a discutere del ruolo dell’Italia nella coalizione internazionale in Libia e a pochi giorni di distanza dall’invio della circolare del Viminale che, dopo l’attentato di Nizza, ha invitavo questori e prefetti a “rivisitare” i piani di controllo del territorio e a “riqualificare” gli obiettivi sensibili.

Già a Venezia nei giorni scorsi sono state predisposte misure straordinarie per la Festa del Redentore e per la Mostra del Cinema in programma dal 31 agosto al 10 settembre.

Ultima ora

17:08Procura Spagna,arrestare Puigdemont se va in Danimarca

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - La procura spagnola chiederà l'attivazione di un mandato di arresto europeo contro l'ex presidente della Generalitat della Catalogna, Carles Puigdemont, se domani andrà in Danimarca, dove ha in programma di partecipare ad un dibattito all'Università di Copenhagen. Lo riferisce El Pais, citando un comunicato della procura, in cui si spiega che si vuole chiedere alle autorità danesi l'arresto e la consegna alla Spagna della "persona indagata". Puigdemont è in auto esilio a Bruxelles.

16:40Sms ingiuriosi e diffamazione in articolo, Sgarbi condannato

(ANSA) - MILANO, 21 GEN - Contrariato da un articolo sul Corriere della Sera che criticava il Padiglione Italia della Biennale di Venezia del 2011, da lui curato, il critico d'arte e politico Vittorio Sgarbi prima ha iniziato a scrivere sms con parolacce e offese all'autore del pezzo pubblicato, il giornalista Sebastiano Grasso, e poi in un articolo su Il Giornale, ha usato nei confronti del recensore considerazioni da lui ritenute diffamatorie. Ora il Tribunale di Milano, giudice Nicola Di Plotti, in sede civile, lo ha condannato a una pena pecuniaria per ingiuria e diffamazione a mezzo stampa. E inoltre alla pubblicazione, a proprie spese, di un estratto della sentenza sul Corriere della Sera che avverrà domani. La notizia è stata resa nota dall'avvocato Biagio Cartillone, patrocinante di Grasso già responsabile delle pagine dell'arte sul quotidiano di via Solferino, che ha prodotto integralmente la sentenza.

16:30Calcio: furia Insegne dopo sostituzione, Sarri ‘stai zitto’

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - C'è una piccola nube nella vittoria del Napoli a Bergamo. 'Colpa' del siparietto polemico andato in onda al 29' del secondo tempo quando il tecnico azzurro Maurizio Sarri, con la sua squadra avanti 1-0, ha deciso di sostituire Insigne con Hamsik. Ma il giocatore non la prende bene e mentre si avvia verso la panchina si lascia scappare un 'vaffa', ripreso dalla telecamere come ricostruisce anche Sky, con Sarri che lo redarguisce immediatamente dicendogli un eloquente: "Siediti, e stai zitto".

16:29Rapporto di Israele, aumenta l’antisemitismo in Europa

(ANSAmed) - TEL AVIV, 21 GEN - Un aumento negli "incidenti razzisti" in Europa contro gli ebrei. Lo segnalano i dati di un rapporto del Ministero della Diaspora - retto da Naftali Bennett - relativo al 2017 e ripreso oggi dai media. Secondo il rapporto, l'aumento ha raggiunto il 78% "di violenza contro gli ebrei" in Gran Bretagna, mentre in Francia uno ogni tre "incidenti razzisti" è diretto contro gli ebrei che nel paese sono meno dell'1% della popolazione. Per i dati, in Ucraina il numero degli incidenti "è raddoppiato" e più del 50% dei profughi in Europa ha "opinioni antisemite".

16:17Sci: cdm, Kristoffersen vince slalom Kitzbuehel

(ANSA) - KITZBUEHEL, 2 GEN - Sotto una fitta nevicata, lo slalom speciale di cdm di Kitzbuehel e' stato vinto in 1.48.49 dal norvegese Henrik Kristoffersen. Per lui, a 23 anni, è il 16/o successo in carriera ma soprattutto ha battuto in casa l'austriaco Marcel Hirscher, secondo in 1.49.46. Terzo lo svizzero Daniel Yule in 1.49.84. Per l'Italia ancora una gara non esaltante. Il migliore è stato Manfred Moelgg 9/o in 1.51.28 seguito da Stefano Gross 11/o in 1.51.40 . Chiude Tommaso Sala 22/o in 1.53.65.

16:08Attacco Kabul: fonti sicurezza, 43 morti

(ANSA) - KABUL, 21 GEN - I morti dell'attacco di un commando di talebani all'Hotel Intercontinental di Kabul potrebbero essere 43, ha detto una "fonte credibile della sicurezza" alla tv Tolo. Finora i portavoce del ministero dell'Interno hanno ammesso solo sei vittime, anche se altre fonti anonime hanno alzato il bilancio a 18 morti. Intanto un responsabile della compagnia Kam Air ha comunicato a 1TvNews che undici suoi dipendenti, fra cui cittadini ucraini e venezuelani, sono morti ed altri nove risultano dispersi.

16:06Re Giordania a Pence, ricreare fiducia Mo

(ANSA) - AMMAN, 21 GEN - Re Abdallah di Giordania ha rivolto un appello al vice presidente americano Mike Pence di "ricostruire la fiducia" dopo la decisione di Donald Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele. In occasione della visita di Pence ad Amman, il sovrano ha sottolineato che la decisione del presidente americano "non fa parte di un piano complessivo" per risolvere il conflitto israelo-palestinese e adesso "gli Stati Uniti hanno una grande sfida da affrontare". Pence dal canto suo ha detto che gli "Usa sono impegnati per la ripresa del processo di pace".

Archivio Ultima ora