A Sirte ancora raid Usa, l’Italia pronta per le basi

Pubblicato il 03 agosto 2016 da ansa

La pista della base italiana di Sigonella, 20 marzo 2011. ANSA/ORIETTA SCARDINO

La pista della base italiana di Sigonella, 20 marzo 2011. ANSA/ORIETTA SCARDINO

IL CAIRO – Raid chirurgici a Sirte mentre Tobruk tuona contro gli americani. La nuova campagna militare degli Stati Uniti in Libia giunge al terzo giorno con l’uso di caccia e droni che sganciano bombe sull’Isis, aiutando le milizie impegnate sul campo. Ma il Parlamento di Tobruk ha convocato l’ambasciatore americano per “chiarire i raid Usa e le violazioni aeree senza permesso”. E si riaccende il fronte a Bengasi dopo la strage di soldati legati a Khalifa Haftar da parte dei miliziani islamici che annoverano anche Ansar al Sharia.

Intanto l’Italia ha aperto ad una eventuale richiesta americana di utilizzo delle proprie basi, ha annunciato il ministro Roberta Pinotti, precisando che i blitz Usa non hanno finora interessato il nostro Paese. A Sirte il morale delle milizie sembra risollevato. I bombardamenti di Washington, mirati su specifici obiettivi, avrebbero consolidato le zone di conquista delle truppe.

Fonti militari Usa al New York Times hanno rivelato che i caccia Harrier sono decollati dalla portaerei d’assalto Uss Wasp nel Mediterraneo, mentre i droni Predator da una base in Giordania. Solo ieri sera il fuoco americano ha permesso di abbattere tra l’altro una rampa di lancio dei jihadisti.
Il generale Mohamed al Ghasri, portavoce delle milizie che partecipano all’operazione militare ha affermato – riporta Alwasat – che i “raid aerei americani diretti contro alcuni obiettivi di Daesh hanno avuto un grande effetto sul terreno”, aggiungendo che “circa il 90% di Sirte è ora sotto il controllo di al Bonyan al Marsous”.

I “jihadisti restano assediati in un superficie di 5 km”, ha aggiunto, mentre un’altra fonte militare ha annunciato l’arresto di un quadro importante dell’Isis pronto a scappare. Sirte a parte, nelle ultime 24 ore è stata Bengasi al centro di una mattanza. Almeno 22 i morti nell’attacco suicida contro i militari di Haftar rivendicato dal Consiglio della Shura dei rivoluzionari.

L’inviato Onu Martin Kobler si è detto “profondamente scioccato” e ha ribadito la necessità di avere una “Libia unita per porre fine al terrorismo”. Ieri Barack Obama aveva annunciato l’avvio di una missione di una trentina di giorni per riconquistare la città, senza “boots on the ground”, ma secondo il Nyt “gli effetti a lungo termine di questa ultima escalation nella guerra contro l’Isis sono incerti”.

Esperti sono convinti che il nuovo fronte aperto dagli Stati Uniti in Libia, sancisca di fatto un clima da guerra fredda dopo il ‘niet’ russo all’intervento americano. Contrarietà era stata espressa ieri anche da Tobruk che ha convocato l’ambasciatore americano, mentre il Consiglio supremo delle tribù e delle città ha definito i raid Usa un “intervento imperialista”.

Il sangue scorre anche a Derna dove le forze armate libiche (Lna) hanno bombardato l’area ovest, colpendo un’abitazione nel quartiere Saida Khadija, forse un deposito di armi del Consiglio della Shura dei mujaheddin, miliziani legati alla rete del terrore. Nel bombardamento sono rimaste ferite due persone ed un bimbo che abitavano in una casa vicina.

(Giuseppe Maria Laudani/ANSAmed)

Ultima ora

06:48Russiagate: media,si guarda a possibile riciclaggio Manafort

WASHINGTON - Il procuratore speciale Robert Mueller nominato dal dipartimento di Giustizia Usa per condurre l'inchiesta sul cosiddetto 'Russiagate' sta esaminando in questo ambito la possibilita' di riciclaggio di denaro per Paul Manafort, ex manager della campagna elettorale di Trump, stando a quanto riferisce il Wall Street Journal.

06:40Siria: Usa per soluzione politica, ma non insiste su Assad

WASHINGTON - Gli Stati Uniti vogliono una soluzione politica per il conflitto in Siria ma non insisteranno per un'uscita di scena del presidente Bashar al Assad quale condizione sine qua non. Lo ha spiegato il consigliere del presidente degli Stati Uniti Donald Trump per l'antiterrorismo Tom Bossert, secondo quanto riferisce la Associated Press, pur riconoscendo che lasciare Assad in controllo non offre le migliori speranze per la pace nel Paese.

22:06Calcio: Bonucci “Milan di nuovo al vertice, uniti si può”

(ANSA) - MILANO, 20 LUG - "Riportare il Milan ai vertici italiani ed europei. Uniti si può". Leonardo Bonucci inizia l'avventura rossonera ispirandosi ai fasti del passato e alla difesa che ha fatto grande questa squadra. "Quando pensi al Milan, vieni subito attratto dalla sua storia, da quella dei campioni che hanno vestito la sua maglia - ha scritto il difensore su Instagram -. Penso a Baresi, Costacurta, Maldini, Nesta, Tassotti. Li ammiro per quello che hanno dato al calcio e a questo Club. Loro sono nella leggenda, io arrivo oggi, per iniziare a scrivere una nuova pagina della storia rossonera e della mia carriera". Nel post accompagnato dall'hashtag 'più affamato che mai', firmato come sempre con le iniziali e il numero 19 (che ora gli contende il compagno di squadra Kessie), Bonucci aggiunge: "Inizia una nuova sfida, una nuova avventura assieme a compagni che come me hanno tanta fame e voglia di vincere. Ringrazio la Società tutta".

21:56Incendi: folla ringrazia pompieri caserma Grosseto

(ANSA) - GROSSETO, 20 LUG - Centinaia di cittadini di Grosseto stasera ringraziano i vigili del fuoco nella caserma del locale comando provinciale per l'impegno profuso nello spegnimento dei numerosi incendi che hanno colpito la Maremma, roghi che hanno arrecato danni ingenti al territorio e alle cose (abitazioni e auto attaccate nella pineta di Marina di Grosseto). Vengono sventolate bandiere tricolori, sono esposti striscioni con scritte tipo 'Milioni di questi vigili, grazie di tutto', sono lanciate frasi di incitamento. Mogli e figli dei vigili del fuoco indossano magliette di colore bianco e rosso in cui si esprime l'orgoglio di essere familiari dei pompieri. I vigili sono schierati in divisa operativa e coi mezzi antincendio nel piazzale della caserma. L'iniziativa di riunirsi presso la caserma 'Carnicelli', per ringraziare i pompieri, è stata proposta su Facebook da alcuni privati cittadini e sta riscuotendo un grande seguito.

21:35Calcio: Donnarumma, strana sensazione allenarsi col fratello

(ANSA) - MILANO, 20 LUG - Oltre all'ingaggio da top player, gli allenamenti con il fratello Antonio sono la principale novità per Gigi Donnarumma, dopo il rinnovo di contratto con il Milan. "È una strana sensazione, non mi ero mai allenato con lui. Con Antonio e Marco Storari lavoriamo bene", ha sorriso il 18enne portiere rossonero, durante una chiacchierata con l'ex compagno di squadra e ora club manager Christian Abbiati, organizzata a Guangzhou, prima della partenza per Shenzhen, sede dell'ultima amichevole della tournée cinese, sabato contro il Bayern Monaco. "Ci sono tanti nuovi, e quelli vecchi li stanno facendo sentire a casa - ha spiegato Donnarumma -. La società sta facendo un grandissimo lavoro, quelli che sono arrivati sono tutti bravissimi giocatori si stanno adattando molto bene". Infine, ad Abbiati che gli domandava quale fosse il suo idolo, Donnarumma ha risposto: "È stato sempre Buffon, poi c'eri tu che facevi il portiere nella squadra per la quale tifavo. In Nazionale Gigi mi aiuta tanto, cerco di imitare Neuer".

21:29O.J. Simpson ottiene libertà condizionale

(ANSA) - NEW YORK, 20 LUG - O.J. Simpson ha ottenuto la liberta' condizionale. La decisione è stata annunciata al termine di 20 minuti di deliberazione. Simpson potrà lasciare il carcere l'1 ottobre.

21:18Tabaccaio morì in tentativo rapina, un indagato dopo 3 anni

(ANSA) - ASTI, 20 LUG - Svolta nelle indagini per l'omicidio di Manuel Bacco, il tabaccaio di 37 anni ucciso a colpi di pistola ad Asti, nel suo negozio di corso Alba nel 2014. A quasi tre anni dal delitto, un astigiano di 24 anni è finito nel registro degli indagati. La rendo noto l'avvocato Claudia Malabaila, che difende il giovane insieme al collega Roberto Caranzano. "Oggi c'è stato un interrogatorio in Procura durato quattro ore - conferma Malabaila - il mio cliente si è dichiarato innocente". Le indagini sull'omicidio proseguono nel più stretto riserbo di Procura e carabinieri. Il delitto la sera del 19 dicembre di tre anni fa. I malviventi puntavano all'incasso della giornata, ma la reazione del tabaccaio, intervenuto per difendere la moglie strattonata da uno dei banditi, ha fatto perdere loro il controllo. Colpita a bruciapelo al torace, la vittima era morta sul colpo.(ANSA).

Archivio Ultima ora