Pena di morte: Marco Pannella l’abolizionista del secolo

Pubblicato il 03 agosto 2016 da ansa

Pena morte: Marco Pannella l'abolizionista del secolo

Pena morte: Marco Pannella l’abolizionista del secolo

ROMA – Una foto di Marco Pannella che manda un bacio con la mano campeggia sulla copertina del rapporto 2016 sulla pena di morte nel mondo, realizzato da Nessuno tocchi Caino. Una dedica speciale, a pochi mesi dalla sua scomparsa, che i compagni di mille battaglie hanno voluto regalare al leader radicale, conferendogli anche il premio di “Abolizionista del secolo”.

Per la prima volta, il premio è stato assegnato alla memoria e ha mutato denominazione rispetto ad “Abolizionista dell’anno”. Perché Pannella è stato il protagonista di una “battaglia secolare per l’affermazione dello Stato di diritto e dei diritti umani, soccorrendo le genti di tutto il mondo con parole di conoscenza, verità, giustizia”, ha ricordato il segretario di Nessuno tocchi Caino, Sergio D’Elia.

“Una azione tenace e paziente, quella di Pannella, che ha trasceso i confini nazionali e ha assunto un valore globale, appassionando cittadini e leader politici di tutto il mondo alla difesa della vita e della dignità dei condannati” ha sottolineato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel suo indirizzo di saluto letto all’evento.

“Un patrimonio culturale e morale di altissimo valore”, secondo il presidente del Senato, Pietro Grasso, che ha ammonito a non fare passi indietro sui diritti, anche combattendo il terrorismo e l’illegalità in generale.

“Per rispettare l’abolizionista del secolo non bisogna restare con le mani in mano”, ha affermato il sottosegretario agli Affari Europei, Sandro Gozi, e lo “Stato di diritto non può essere sacrificato alla dittatura dell’urgenza”, ha aggiunto, riferendosi ad esempio alla Turchia, che da una parte vuole entrare nell’Ue e dall’altra pensa di ripristinare la pena di morte, rivelando un “neonazionalismo che può sovvertire” le conquiste europee, anche in termini di tutela dei diritti umani.

Pannella è stato tra i principali promotori della campagna in sede Onu per una moratoria della pena capitale, iniziata nel 1993, che l’Italia ha fatto propria con tutti i governi che si sono succeduti, insieme con la società civile e le ong, ha ricordato il sottosegretario agli Esteri Benedetto Della Vedova. E questo impegno proseguirà anche in vista del voto per una sesta risoluzione, a dicembre all’Assemblea Generale.

Un impegno per “consolidare e se è possibile spingersi in avanti” per allargare il fronte dei Paesi abolizionisti, in un clima “meno buono” rispetto all’ultima risoluzione, soprattutto a causa della recrudescenza del terrorismo, ha evidenziato Della Vedova. Non c’è stata solo la lotta alla pena di morte nell’impegno pluridecennale di Pannella per i diritti.

Anche la difesa dei carcerati, con la richiesta dell’amnistia come strumento prioritario, e il progetto ‘Spes contra Spem’ (il dover essere speranza contro ogni speranza) per abolire l’ergastolo ostativo, che priva il detenuto di ogni speranza di uscire vivo dal carcere. E anche per l’introduzione del reato di tortura, per cui il governo è fortemente impegnato, come ha spiegato il sottosegretario alla Giustizia Gennaro Migliore. E poi ancora, quella che è stata ricordata come la sua ultima battaglia: l’affermazione, anche in sede Onu, del Diritto alla Conoscenza contro la ragion di Stato, come diritto universale a sapere, dibattere e quindi anche prevenire le iniziative degli organi di potere.

(Luca Mirone/ANSA)

Ultima ora

11:53Omessi controlli radioattività container a Genova, 2 arresti

(ANSA) - GENOVA, 24 OTT - I carabinieri del Noe, il nucleo tutela ambientale, sta eseguendo due misure agli arresti domiciliari e quattro obblighi di firma nell'ambito di una inchiesta su presunti omessi controlli in container radioattivi in transito dal porto di Genova. L'inchiesta, coordinata dal procuratore aggiunto Francesco Pinto, è simile a un'altra che nel dicembre 2014 portò a tre arresti domiciliari e tre indagati. Secondo l'accusa, sarebbero stati omessi i controlli per la radioattività dei container per snellire i tempi delle procedure. Perquisizioni sono in corso negli uffici delle società coinvolte.

11:39Insulti antisemiti: Fedeli, segno degrado culturale

(ANSA) - ROMA, 24 OTT - Quella dei tifosi della Lazio è stata un'azione "molto violenta, negativa e inaccettabile, perché usare in modo dispregiativo un'esperienza come quella di Anna Frank è veramente un segno di degrado culturale". Lo ha detto la ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, in merito all'uso di immagini di Anna Frank come insulto durante la partita Lazio-Cagliari di domenica scorsa.

11:36Calcio: Agnelli, plauso a Tavecchio commissario Lega

(ANSA) - TORINO, 24 OTT - Faccio un plauso al presidente della Federcalcio Tavecchio nella sua veste di commissario di Lega e ai sub commissari Uva e Nicoletti. Con estrema difficoltà abbiamo approvato un nuovo statuto che consente una governance più snella". Lo ha detto il presidente della Juventus Andrea Agnelli all'assemblea degli azionisti della società bianconera. "Ieri - ha aggiunto - (in Lega, ndr) c'è stato un incontro positivo, sono stati formati due gruppi lavoro e verosimilmente verrà affidata a una società di cacciatori di teste l'incarico di individuare il profilo privato dell'amministratore delegato. L'auspicio -ha aggiunto Agnelli- è quello di sviluppare il prodotto calcio".

11:34Austria: Kurz invita Fpoe a consultazioni per governo

(ANSA) - BERLINO, 24 OTT - Il cancelliere austriaco in pectore Sebastian Kurz ha invitato alle consultazioni la destra oltranzista del Fpoe, per costituire il nuovo governo. L'Oevp, il partito popolare di Kurz, si è affermato in modo nettissimo alle elezioni del 15 ottobre, mentre l'Fpoe è arrivato al terzo posto.

11:31Calcio: Agnelli, 1/o obiettivo Juve vincere in Italia

(ANSA) - TORINO, 24 OTT - "Il primo obiettivo della Juventus deve essere quello di vincere in Italia, riconfermarsi conquistando il settimo scudetto". Così il presidente della Andrea Agnelli, all'assemblea degli azionisti. "Come definiremmo i giocatori con 7 scudetti consecutivi, è un tema che auspichiamo di potere discutere più avanti...".

11:15‘Smart city’, Milano città più avanzata d’Italia

(ANSA) - MILANO, 24 OTT - Milano è la 'smart City' più avanzata in Italia: si conferma al primo posto in Italia per il quarto anno consecutivo, staccando le altre città per crescita economica, mobilità sostenibile, ricerca/innovazione, trasformazione digitale, con ottimi risultati anche nella partecipazione dei cittadini. La conferma del primato arriva da 'ICity Rate 2017', il rapporto annuale realizzato da FPA per fotografare la situazione delle città italiane nel percorso per diventare 'smart', ovvero più vivibili e più vicine ai bisogni dei cittadini. Ma in questa edizione il distacco del capoluogo lombardo è quasi azzerato, per l'introduzione di variabili ambientali come il consumo di suolo (Milano è 97/a posto) e qualità dell'aria (98/a). Al secondo posto la tallona Bologna, che ha solo due punti di distanza dal vertice (erano oltre 50 del 2016), potendo vantare il primato nell'energia e nella governance. Firenze si riprende il terzo posto che aveva perso lo scorso anno.

11:05Calcio: Agnelli “per conti Juve utile storico 42,6 mln”

(ANSA) - TORINO, 24 OTT - "Dobbiamo essere estremamente orgogliosi anche dell'attività fuori dal campo: il fatturato di quest'anno, escludendo i trasferimenti, ha visto un ulteriore +20%, arrivando a 411 milioni; abbiamo segnato un utile storico, 42,6 milioni". Così il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, aprendo l'assemblea degli azionisti del club bianconero. "Il focus per la Juventus è sempre stato, è e resterà il calcio giocato, ma per sviluppare la parte sportiva - ha spiegato Agnelli - è altrettanto importante quello che avviene fuori dal campo".

Archivio Ultima ora