Grillo blinda Raggi: “No a processi, tutti con Virginia”

Pubblicato il 04 agosto 2016 da ansa

Grillo blinda Raggi: “No a processi, tutti con Virginia”

Grillo blinda Raggi: “No a processi, tutti con Virginia”

ROMA – “Siamo tutti con Virginia”. Beppe Grillo ed il direttorio del M5S scendono in campo a sostegno del sindaco di Roma, Virginia Raggi, dopo le polemiche per la “cena-processo” dell’altra sera a casa di Alessandro Di Battista con il vicesindaco Daniele Frongia e tutti i membri del direttorio pentestellato. Una cena che, secondo alcune fonti, si sarebbe trasformata in una sorta di interrogatorio sull’operato della Raggi in merito al caso Ama e all’assessore all’Ambiente Paola Muraro.

Ma il leader pentastellato e i cinque big del direttorio con un post sul blog contestano proprio queste ricostruzioni. E passano all’attacco.

“Virginia Raggi e tutti gli assessori stanno lavorando a testa bassa per restituire ai romani una città pulita, ordinata, funzionante, viva e risolvere i danni lasciati da venti anni di mala politica e di mala gestione da parte dei partiti e di certi dirigenti delle municipalizzate: il Pd e i giornali si occupano solo di colpire la Raggi e il M5S a suon di balle”.

Per i cinquestelle, in sintesi, si tratta di “retroscena e notizie false nel tentativo di screditare l’operato del sindaco e nella speranza (vana) di spaccarci”. La risposta del M5S non convince il Pd. Per il deputato Ernesto Carbone, “Grillo non fa altro che confermare il commissariamento della Raggi”.

– E’ vero che Grillo, la Casaleggio e i 5 stelle sono con Virginia, sì, ci sono proprio tutti visto che la sindaca è stata chiamata a rapporto prima dal direttorio e poi dal mini direttorio sulla paralisi del Comune di fronte all’emergenza rifiuti – chiosa con ironia.

Accuse, queste ultime, alle quali indirettamente replica la stessa Raggi al termine di un incontro in Regione Lazio con il governatore Nicola Zingaretti:

– I vertici del Movimento sono insoddisfatti di me? Direi proprio di no.

Al di là delle schermaglie verbali, dopo le prime settimane di shock per la conquista del Campidoglio, il direttorio M5S prova a superare il momento difficile ricompattando tutto il movimento attorno alla Raggi. La tenuta di Roma – è il ragionamento – è essenziale per il progetto di conquista di Palazzo Chigi.

“Se va male a Roma – spiegano fonti parlamentari – perdiamo credibilità a livello nazionale”. E’ per questo che Roma, per i pentastellati, ha assunto orami un valore strategico unico. Le divisioni tra bande sono state percepite dagli attivisti 5stelle che sui social hanno espresso forte disappunto per le polemiche interne ed i ritardi nella scelta degli assessori. Il modello del mini-direttorio e del direttorio nazionale a sostegno della giunta romana potrebbe anche essere rivisto. La parte più ortodossa del Movimento, invece, punta il dito contro le “lobby di destra e di sinistra”.

“I loro tentativi non serviranno a nulla: Virginia Raggi è forte del mandato di quasi 800.000 romani e del sostegno e della fiducia piena dell’intero Movimento 5 Stelle – scrivono Grillo e i membri del direttorio sul blog – I giornalisti continueranno a inventare di sana pianta ‘processi’ e ‘strigliate’ al sindaco, ‘guerre’ e ‘caos’, noi continueremo a stare al fianco di Virginia per sostenerla nella nostra battaglia comune. Non c’è solo la spazzatura da cancellare, ma un intero sistema marcio di poteri forti”.

Ultima ora

18:38Basket: Payton, sono il miglior difensore di sempre

(ANSA) - MILANO, 20 SET - Gary Payton si autodefinisce il miglior difensore della storia della pallacanestro". Per lui, 'il guanto' come era soprannominato per la sua capacità di appiccicarsi all'avversario, parlano i numeri: 9 volte consecutive nel miglior quintetto difensivo della Nba (dal 1994 al 2002). "Era una lega diversa da quella di oggi - spiega come ospite d'onore alla mostra digitale 'Nba Overtime' che si tiene al Samsung District fino al 1/o ottobre - ma ugualmente competitiva.Nella mia carriera ho avuto l'onore di poter marcare gente come Michael Jordan, Kobe Bryant e Lebron James". Chi era il più difficile da contenere? "Per me nessuno di loro - risponde sorridendo - ma lo dico per una ragione. Sono giocatori che stavano in campo tanti minuti e prendevano quindi delle pause". Payton si dice un grande estimatore dei due italiani in Nba, Gallinari e Belinelli: "Peccato per il pugno di Gallinari che gli ha fatto perdere l'Europeo. Da agonista lo capisco ma ha sbagliato e ne paga ora le conseguenze".

18:36Mamma Noemi ai giovani, non odiate, porta solo violenza

(ANSA) - ROMA, 20 SET - "Non voglio odio, non odiate, perché l'odio porta solo violenza": questo l'appello che la mamma di Noemi Durini, Imma, ha rivolto ai giovani parlando dall'altare a conclusione della cerimonia funebre per la figlia uccisa dal suo fidanzato il 3 settembre. "Vi chiedo - ha aggiunto - se avete problemi, venite a casa di Noemi e parlate, la porta sarà sempre aperta per ascoltarvi". La bara bianca con la salma della sedicenne oggi è arrivata nella chiesa di Santa Maria Vergine, a Specchia (Lecce), per la cerimonia funebre. Due ali di folla l'hanno accolta al suo arrivo, rivolgendole un lungo applauso commosso. Intanto nella cittadina basso salentina è partita una raccolta fondi per creare un centro antiviolenza e di aiuto per le persone con disagi.

18:28Pugilato: morto Jack LaMotta, ‘Toro Scatenato’

(ANSA) - NEW YORK, 20 SET - E' morto Jack La Motta, ex campione del mondo dei pesi medi denominato 'Toro Scatenato' che ispirò il film interpretato da Robert de Niro. Lo riporta il sito di gossip di Hollywood Tmz, citando sua moglie La Motta aveva 96 anni e sarebbe morto per complicazioni legate a una polmonite.

18:21Iran: Rohani, ‘non tollereremo alcuna minaccia’

(ANSA) - NEW YORK, 20 SET - "Quella della moderazione e' la strada scelta e intrapresa dall'Iran. Noi non minacciamo nessuno, ma allo stesso tempo non tolleriamo e non tollereremo alcuna minaccia nei nostri confronti": lo ha detto il presidente iraniano Hassan Rohani parlando all'Assemblea generale dell'Onu. "L'Iran non sarà il primo a violare l'accordo sul nucleare, ma risponderemo in maniera decisa e risoluta a qualsiasi violazione", ha aggiunto sottolineando che se gli Usa dovessero uscire dall'intesa "distruggerebbero soltanto la loro credibilità".

18:21Moto: Costa ‘Rossi è un eroe, risorge e insegue i sogni’

(ANSA) - ROMA, 20 SET - Valentino Rossi proverà a partecipare al Gp di Aragon nonostante la frattura a tibia e perone di venti giorni fa. Una notizia che per molti ha dell'incredibile e la cui valenza è sottolineata dal dottor Claudio Costa, per una cinquantina d'anni il 'medico delle moto' con tanto di clinica mobile al seguito dei gran premi. Intervistato da Radio Sportiva, Costa spiega "d'aver una grande ammirazione per questo gesto. Valentino non smette mai di stupire e io che ho un'esperienza di mezzo secolo nella storia del Motomondiale, dico che questa è un'impresa favolosa, ancora più favolosa perché ha un duplice messaggio che riguarda tutti: il primo è che dalle ossa spezzate si può risorgere per tornare a inseguire un sogno, l'altro è che quando qualcuno viene inchiodato a una croce di sofferenza per questa frattura ha la possibilità di risorgere. Il dolore diventerà un amico che lo aiuterà a compiere questa impresa meravigliosa".

18:17Calcio: Best 2017 Fifa, c’è tutto il Real Madrid

(ANSA) - ROMA, 20 SET - Tredici giocatori di un singolo club fra i 55 preselezionati per il premio Fifa FifPro di miglior calciatore in assoluto della stagione calcistica scorsa. E' il record stabilito dal Real Madrid, campione d'Europa e del mondo, dopo che oggi è stato reso noto noto l'elenco dei prescelti. Il precedente record di 12 apparteneva allo stesso Real, che lo aveva stabilito nel 2014 e 2015. Uno dei giocatori della lista ha nel frattempo cambiato squadra, Pepe, passato al Besiktas, ma il primato rimane. 'Prima volta' nelle l'elenco dei 55 migliori del mondo per nove calciatori: Oblak, Umtiti, Valencia, Casemiro, Coutinho, Matic, Kane, Lukaku e Mbappé. Soltanto due, Buffon e Cristiano Ronaldo, sono invece i giocatori che ne hanno sempre fatto parte, da quando è stato istituito nel 2004/05, della lista dei preselezionati del 'World eleven'. Al voto di preselezione hanno preso parte 25 mila giocatori professionisti.

18:16Papa: “sogna”, il suo decalogo per i ragazzi

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 20 SET - "E soprattutto sogna, non avere paura di sognare, sogna". E' l'invito del Papa ai giovani, lanciato a piazza San Pietro durante l'udienza generale. Papa Francesco ha proposto un testo in cui si rivolge direttamente "con il 'tu' - ha spiegato - immaginando di parlare, come educatore e come padre, a un giovane, o a una qualsiasi persona aperta ad imparare". E in prima persona ha proposto una serie di consigli o esortazioni che formano una specie di decalogo. Ha cominciato con "Spera, sempre spera", passando per "non arrenderti alla notte", "credi che Dio ti aspetta", "non pensare mai che la lotta che conduci quaggiù sia del tutto inutile", "tutto nasce per fiorire in una eterna primavera, anche Dio ci ha fatto per fiorire". Il Papa ha continuato per diversi altri consigli, una decina, concludendo con "impara la meraviglia, coltiva lo stupore, vivi, ama, sogna, credi".

Archivio Ultima ora