Grillo blinda Raggi: “No a processi, tutti con Virginia”

Pubblicato il 04 agosto 2016 da ansa

Grillo blinda Raggi: “No a processi, tutti con Virginia”

Grillo blinda Raggi: “No a processi, tutti con Virginia”

ROMA – “Siamo tutti con Virginia”. Beppe Grillo ed il direttorio del M5S scendono in campo a sostegno del sindaco di Roma, Virginia Raggi, dopo le polemiche per la “cena-processo” dell’altra sera a casa di Alessandro Di Battista con il vicesindaco Daniele Frongia e tutti i membri del direttorio pentestellato. Una cena che, secondo alcune fonti, si sarebbe trasformata in una sorta di interrogatorio sull’operato della Raggi in merito al caso Ama e all’assessore all’Ambiente Paola Muraro.

Ma il leader pentastellato e i cinque big del direttorio con un post sul blog contestano proprio queste ricostruzioni. E passano all’attacco.

“Virginia Raggi e tutti gli assessori stanno lavorando a testa bassa per restituire ai romani una città pulita, ordinata, funzionante, viva e risolvere i danni lasciati da venti anni di mala politica e di mala gestione da parte dei partiti e di certi dirigenti delle municipalizzate: il Pd e i giornali si occupano solo di colpire la Raggi e il M5S a suon di balle”.

Per i cinquestelle, in sintesi, si tratta di “retroscena e notizie false nel tentativo di screditare l’operato del sindaco e nella speranza (vana) di spaccarci”. La risposta del M5S non convince il Pd. Per il deputato Ernesto Carbone, “Grillo non fa altro che confermare il commissariamento della Raggi”.

– E’ vero che Grillo, la Casaleggio e i 5 stelle sono con Virginia, sì, ci sono proprio tutti visto che la sindaca è stata chiamata a rapporto prima dal direttorio e poi dal mini direttorio sulla paralisi del Comune di fronte all’emergenza rifiuti – chiosa con ironia.

Accuse, queste ultime, alle quali indirettamente replica la stessa Raggi al termine di un incontro in Regione Lazio con il governatore Nicola Zingaretti:

– I vertici del Movimento sono insoddisfatti di me? Direi proprio di no.

Al di là delle schermaglie verbali, dopo le prime settimane di shock per la conquista del Campidoglio, il direttorio M5S prova a superare il momento difficile ricompattando tutto il movimento attorno alla Raggi. La tenuta di Roma – è il ragionamento – è essenziale per il progetto di conquista di Palazzo Chigi.

“Se va male a Roma – spiegano fonti parlamentari – perdiamo credibilità a livello nazionale”. E’ per questo che Roma, per i pentastellati, ha assunto orami un valore strategico unico. Le divisioni tra bande sono state percepite dagli attivisti 5stelle che sui social hanno espresso forte disappunto per le polemiche interne ed i ritardi nella scelta degli assessori. Il modello del mini-direttorio e del direttorio nazionale a sostegno della giunta romana potrebbe anche essere rivisto. La parte più ortodossa del Movimento, invece, punta il dito contro le “lobby di destra e di sinistra”.

“I loro tentativi non serviranno a nulla: Virginia Raggi è forte del mandato di quasi 800.000 romani e del sostegno e della fiducia piena dell’intero Movimento 5 Stelle – scrivono Grillo e i membri del direttorio sul blog – I giornalisti continueranno a inventare di sana pianta ‘processi’ e ‘strigliate’ al sindaco, ‘guerre’ e ‘caos’, noi continueremo a stare al fianco di Virginia per sostenerla nella nostra battaglia comune. Non c’è solo la spazzatura da cancellare, ma un intero sistema marcio di poteri forti”.

Ultima ora

07:59Corea Nord: media, Usa inviano terza portaerei

(ANSA) - NEW YORK, 28 MAG - Gli Stati Uniti avrebbero inviato una terza portaerei nel Pacifico occidentale come deterrente per i test missilistici e il programma nucleare della Corea del Nord. Lo riportano i media americani, sottolineando che la USS Nimitz si unirà alla USS Carl Vinson e alla USS Ronald Reagan già presenti nell'area.

07:56Usa: Mattis, Trump ‘molto aperto’ su clima

(ANSA) - NEW YORK, 28 MAG - Il presidente Donald Trump è "molto aperto" sul tema dell'accordo sul clima di Parigi e "valuta i pro e i contro" di un'eventuale permanenza degli Stati Uniti nell'intesa. Lo afferma il segretario alla Difesa, James Mattis, in un'intervista alla Cbs di cui sono stati diffusi gli estratti. "Stiamo valutando quale sarà la nostra politica sul tema. Ho partecipato ad alcuni degli incontri a Bruxelles dove il clima è stato uno degli argomenti, e il presidente era aperto. Era curioso del perché gli altri avevano assunto una certa posizione sul tema", mette in evidenza Mattis.

00:17Calcio: 3-1 all’Alaves, il Barcellona vince la Coppa del Re

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Barcellona saluta Luis Enrique vincendo 3-1 la finale di Coppa del Re contro l'Alaves. Per i blaugrana si tratta del 29/o successo nel torneo, il terzo consecutivo. L'allenatore lascia dopo tre anni e con un bottino di nove titoli. L'incontro al 'Vicente Calderon' di Madrid non ha avuto storia, con il Barca che ha chiuso il primo tempo in ampio vantaggio grazie alle reti di Messi (30'), Neymar (45', in dubbio offside) e Paco Alcacer (48'), più che sufficienti a stroncare ogni velleità dell'Alaves che pure aveva trovato il pareggio su punizione al 33' con Hernandez.

00:14Calcio: un autogol piega l’Angers, coppa di Francia al Psg

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Paris Saint Germain vince la 100/a edizione della coppa di Francia, conquistando il trofeo per l'undicesima volta, la terza consecutiva. Nessuna sorpresa nel risultato della sfida tra la corazzata di Unai Emery, forse al passo d'addio, e la cenerentola Angers, ma la partita allo Stade de France è andata in maniera diversa rispetto alle attese. Il 93' il risultato era ancora sullo 0-0 e solo una sfortunata autorete di Cissokho ha consentito al Psg di passare in vantaggio e vincere l'incontro quando ormai i bianconeri speravano di aver conquistato i supplementari.

23:54Basket: playoff, Milano-Trento 71-78

(ANSA) - ASSAGO (MILANO), 27 MAG - La sfrontatezza di Flaccadori, la versatilità di Craft e la prestanza atletica di Sutton: con questi ingredienti la Dolomiti Energia Trento sorprende nuovamente una deludente EA7 (71-78), portandosi avanti 2-0 nella serie di semifinale. Il Forum d'Assago è spaccato in due ma unito in un clima di contestazione generale: la curva prende di mira la dirigenza e chiede le dimissioni del presidente Proli e del gm Portaluppi, il resto dell'arena becca coach Repesa, poco convincente in molte delle sue scelte. Trento è piena zeppa di meriti, Milano confusa e infelice. E ora senza più possibilità di sbagliare: per riportare la serie al Forum dovrà sbancare almeno una volta Trento.

23:24Calcio: playoff serie B, Benevento-Perugia 1-0

(ANSA) - BENEVENTO, 27 MAG - Il Benevento supera 1-0 il Perugia e si aggiudica il primo atto della semifinale playoff di serie B. Di Chibsah, al 14' st, la rete che decide il match e consente ai sanniti la possibilità di passare il turno anche con un pareggio nel ritorno allo stadio 'Curi'. I giallorossi partono a spron battuto ma al 10' una conclusione sbilenca di Mustacchio diventa un assist per Dezi che di testa batte Cragno. Dopo un lungo conciliabolo, però, l'arbitro annulla per offside. Il gol decisivo giunge nella ripresa. Ingenuità di Gnahoré che al limite dell'area si fa rubar palla da Chibsah, lesto ad entrare in area e freddo nel battere Brignoli. La reazione del Perugia è veemente ma sterile e di nitide chance non se ne registrano.

23:01Calcio: Borussia Dortmund vince la coppa di Germania

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Borussia Dortmund si aggiudica la coppa di Germania battendo 2-1 l'Eintracht Francoforte nella finale disputata allo stadio olimpico di Berlino. Dopo tre ko consecutivi nella partita decisiva, la squadra guidata ha Thomas Tuchel ha conquistato la quinta coppa nazionale della sua storia, ritrovando un successo che mancava dal 2012. Andato in vantaggio all'8' con Dembele, il Borussia ha subito al 29' il pareggio di Rebic, tornando poi avanti in maniera definitiva grazie ad un rigore trasformato da Aubemeyang al 22' della ripresa.

Archivio Ultima ora