Clint Eastwood sta con Trump, ma tycoon crolla nei sondaggi

Pubblicato il 04 agosto 2016 da ansa

FILE - In this Aug. 30, 2012 file photo, actor Clint Eastwood addresses the Republican National Convention in Tampa, Fla. At the last Republican National Convention, the sight of Clint Eastwood onstage arguing to an empty chair quickly went viral. This time, Eastwood likely wont be there and organizers are scrambling to ensure there arent any empty chairs onstage either. (ANSA/AP Photo/Charles Dharapak, File)

FILE – In this Aug. 30, 2012 file photo, actor Clint Eastwood addresses the Republican National Convention in Tampa, Fla. At the last Republican National Convention, the sight of Clint Eastwood onstage arguing to an empty chair quickly went viral. This time, Eastwood likely wont be there and organizers are scrambling to ensure there arent any empty chairs onstage either. (ANSA/AP Photo/Charles Dharapak, File)

NEW YORK – Per Donald Trump è stata la settimana più difficile dall’inizio della sua campagna elettorale. Una settimana fatta di polemiche e scontri che ora il tycoon sta pagando a caro prezzo. Quello condotto da Fox News è infatti un sondaggio-shock, che vede Hillary Clinton avanti di ben dieci punti. Mai così lontana lassù.

Qualcuno potrebbe malignare sulla rilevazione condotta dalla emittente conservatrice, da tempo in polemica col candidato repubblicano e vicina all’establishment del partito. Ma anche la Cnn dà Hillary in vantaggio di nove punti.

E le dolenti note per Trump arrivano anche da altri sondaggi locali, che vedono la rivale democratica surclassarlo in almeno tre ‘stati-chiave’ per la vittoria dell’8 novembre: Pennsylvania, New Hampshire e Michigan. Un crollo che il tycoon forse non si aspettava. Non si aspettava di dilapidare così in fretta il successo dello show di Cleveland, quando per effetto della nomination ottenuta alla convention repubblicana i numeri erano decisamente dalla sua parte.

Ma gli attacchi al padre del soldato musulmano morto in Iraq e il nuovo duro scontro con l’establishment del partito sembrano aver lasciato il segno. Di certo lo hanno lasciato nel già straziato Grand Old Party, col Washington Post che più che di caos parla di vero e proprio “panico”. Il messaggio di unità lanciato nelle ultime ore dal tycoon sembra più un atto dovuto.

Lui va avanti per la sua strada, anche dopo lo strappo del suo vice, Mike Pence, che ha deciso di appoggiare la rielezione in Congresso dello speaker della Camera Paul Ryan non allineandosi al ‘capo’. Ma il bersaglio di Trump nelle ultime ore è tornato ad essere Hillary Clinton, già definita “il diavolo” nei giorni scorsi.

Ora addirittura descritta come “la fondatrice dell’Isis”, una a cui i militanti del califfo al Baghdadi dovrebbero dare un premio.

– Perchè lei – attacca – con la sua politica estera quando era segretario di stato ha gettato le basi per l’attuale realtà fatta di caos in Medio Oriente e di terrorismo.

Intanto il tycoon – dopo le ironie sull’endorsement di attori e personaggi televisivi minori – per una volta incassa l’appoggio di una delle più note star di Hollywood, Clint Eastwood. Che l’attore-regista, 86 anni, sia un uomo di destra non è un segreto. Nel 2012 sostenne Mitt Romney, col suo show alla convention repubblicana del dialogo con Barack Obama, raffigurato con una sedia vuota.

– Basta col politicamente corretto. Trump è la scelta migliore per l’America perchè dice ciò che pensa in un Paese di leccaculo – Parola di Clint.

(Ugo Caltagirone/ANSA)

Ultima ora

19:49Calcio: dall’Arsenal offerta 35 mln e Giroud per Aubameyang

(ANSA) - ROMA, 16 GEN - Olivier Giroud e 35 milioni di sterline per Pierre-Emerick Aubameyang: sarebbe questa, stando all'Evening standard, l'offerta che l'Arsenal starebbe per presentare al Borussia Dortmund per l'attaccante gabonese. Secondo il tabloid britannico, che rilancia anche l'operazione Alexis Sanchez-Manchester United. Il centravanti giallonero, valutato 53,3 milioni di sterline (all'incirca 60 milioni di euro), nello scacchiere di Wenger andrebbe a sostituire l'attaccante cileno in predicato di lasciare l'Emirates stadium.

19:45Circolare Ps, gira pistola grande come carta di credito

(ANSA) - ROMA, 16 GEN - Con l'allarme terrorismo sempre alto, da poco è in commercio una pistola che è poco più grande di una carta di credito: un'arma che si può nascondere con facilità e, soprattutto, può essere portata in giro senza che nessuno se ne accorga. L'allerta arriva dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza che ha inviato una circolare a tutte le Questure d'Italia per invitare le forze di polizia sul territorio a segnalare immediatamente eventuali sequestri o ritrovamenti di questo tipo di pistola.

19:44Yemen: Ong, 8 mln persone a rischio di morte per fame

(ANSA) - NEW YORK, 16 GEN - Nello Yemen in preda alla guerra ben 8 milioni di persone sono a rischio di morire di fame: è quanto denunciano in una nota Save the Children e altre 16 organizzazioni umanitarie operanti in territorio yemenita, che chiedono urgentemente la riapertura completa e incondizionata del porto di Hudaydah per consentire l'ingresso ininterrotto di cibo e carburante nel Paese. Inoltre, oltre 3 milioni di bambini sono nati in Yemen dopo l'escalation delle violenze, nel marzo 2015, si legge nel rapporto di Unicef 'Born into War'. Secondo l'agenzia dell'Onu, oltre 5.000 bambini sono stati uccisi o feriti nelle violenze, in media cinque al giorno da marzo 2015. Oltre 11 milioni di bambini hanno bisogno di assistenza umanitaria, praticamente tutti quelli nello Yemen, e circa 1,8 milioni di bambini sono gravemente malnutriti, tra cui circa 400.000 che stanno lottando per la vita. Inoltre, quasi 2 milioni di bambini non vanno a scuola.

19:43Figc: Lega Serie B, obiettivo rafforzare asse con Serie A

(ANSA) - MILANO, 16 GEN - La Lega di Serie B vuole contare e far sentire la propria voce nella scelta sofferta del presidente della Figc, una corsa a tre fra Gravina, Sibilia e Tommasi. Oggi Consiglio della Lega B, una riunione in parte interlocutoria anche se si punta a rafforzare l'asse con la Lega A per non andare in ordine sparso e cercare un'alleanza concreta in nome dell'unità di intenti. Giornate di grandi manovre con il rischio di commissariamento che incombe sulla Federazione. E, proprio la Lega di B, è riuscita a dare un segnale forte eleggendo presidente il 23 novembre scorso Mauro Balata, ricompattandosi intorno al nome dell'ex commissario. Prossima assemblea il 25 gennaio, in attesa di sviluppi.

19:36Repubblica ceca: Parlamento nega fiducia a governo Babis

(ANSA) - PRAGA, 16 GEN - Il governo monocolore di minoranza formato dall'imprenditore populista euroscettico Andrej Babis, il premier e leader del movimento Ano (Azione del cittadino scontento) non ha ottenuto la fiducia in Parlamento. Contrari alla fiducia erano 117 deputati dei 195 presenti in Parlamento. Il governo sarà costretto a dimettersi ma governerà fino alla nomina di un esecutivo nuovo. Il presidente ceco, Milos Zeman, presente alla prima seduta del Parlamento dedicata al voto di fiducia, ma interrotta e spostata a oggi, ha promesso a Babis, il vincitore delle elezioni di ottobre scorso, di reincaricarlo del secondo tentativo di formare un governo, a condizione di ottenere prima da lui i nomi di 101 deputati disposti a sostenerlo. Il Comitato delle immunità parlamentari ha raccomandato al Parlamento di consegnare Babis e il suo vice Jaroslav Faltynek alla giustizia penale per l'affare dell'abuso dei contributi Ue nella costruzione di un agriturismo.

19:34Nonno era famoso primario Mauriziano, lei denuncia ospedale

(ANSA) - TORINO, 15 GEN - Una querela per lesioni colpose aggravate è stata presentata da una paziente contro l'ospedale Mauriziano di Torino. L'autrice - tramite il legale - è Giuseppina Barone, 80 anni, bisnipote del senatore Antonio Carle, noto primario dello stesso Mauriziano a cui è stata dedicata anche l'aula magna dell'ospedale: la donna era affetta da endocardite, ma i medici - è la tesi - hanno scambiato le vegetazioni dell'endocardite per calcificazioni. Barone era stata ricoverata per una polmonite lo scorso settembre. I medici, però, le avevano anche riscontrato un'infezione da enterococco. Barone era stata curata con un antibiotico e sottoposta a esami, tra cui un'ecografia non transesofagea che ha escluso l'endocardite. La donna è stata dimessa, ma dopo pochi mesi l'infezione si è ripresentata. Il 9 novembre è stata sottoposta, questa volta alle Molinette, alla sostituzione della valvola aortica e mitrale: in quest'ultima era presente un ascesso la cui rottura avrebbe potuto causare la morte della donna. (ANSA).

19:31Atletica: la Roma Appia run taglia traguardo 20 edizioni

(ANSA) - ROMA, 16 GEN - Si annuncia un'edizione da record, per la Roma Appia run, che quest'anno taglia il traguardo delle 20 edizioni. La gara podistica su strada, organizzata dall'Acsi, si disputerà come al solito su cinque pavimentazioni diverse: asfalto, sampietrino, basolato lavico, sterrato e, per finire, la pista dello stadio Nando Martellini, alle Terme di Caracalla. Una gara da correre insieme al mito di Abebe Bikila che, sui sampietrini e sul basolato lavico dell'Appia Antica, vinse la maratona delle Olimpica del 1960. La prova, in programma domenica 15 aprile, ha già toccato quota 2 mila iscritti e si disputerà come ogni anno sulla distanza di 13 o 4 km. Dalle iscrizioni finora registrate, da sottolineare i numerosi atleti provenienti dall'estero, specialmente dalla Spagna, dalla Francia e dalla Gran Bretagna.

Archivio Ultima ora