Salvini rilancia la leadership sulla Lega e attacca Parisi

Pubblicato il 05 agosto 2016 da ansa

Salvini rilancia la leadership sulla Lega e attacca Parisi

Salvini rilancia la leadership sulla Lega e attacca Parisi

ROMA – La vera resa dei conti ci sarà a settembre quando Stefano Parisi svelerà le ‘carte’ sul suo progetto politico e sul rilancio di Forza Italia. Ma, prima ancora di entrare nei dettagli, Matteo Salvini non ci sta a perdere terreno nella sfida per la conquista della leadership del centrodestra.

L’incontro con Silvio Berlusconi qualche giorno fa ad Arcore è servito sostanzialmente per riallacciare il legame dopo mesi di gelo iniziando un confronto sui contenuti che possono avvicinare Lega e Forza Italia. Una strada difficile da percorrere insieme perchè il centrodestra a cui pensa il leader della Lega non è il progetto a cui lavorano il Cavaliere e Stefano Parisi.

E sono proprio le prime mosse dell’ex ad di Fastweb, insieme ai suoi buoni rapporti con tutta l’area centrista vicina ad Angelino Alfano, che contribuiscono ad alzare lo scontro.

– Parisi? Non è che mi tolga il sonno la notte – commenta sarcastico il leader del Carroccio da sempre gelido nel dare giudizi sul progetto a cui lavora l’ex manager – Quando avrò capito che cosa vuole fare – osserva ancora – lo commenterò. Il nulla e il vago mi è difficile commentarlo.

Parole che la dicono lunga sul clima che si respira dentro il centrodestra. Si tratta poi solo di un assaggio in vista di settembre quando Salvini e Parisi si sfideranno a distanza, uno da Pontida e l’altro a Milano dove ha in programma, negli stessi giorni del raduno del Carroccio, la convention per il nuovo contenitore politico. In attesa di conoscere gli sviluppi dell’operazione Parisi, il leader del Carroccio mette le cose subito in chiaro:

– Le idee della Lega che ho sottoposto anche a Berlusconi l’altra sera devono essere attuate rapidamente – avverte Salvini che poi su un punto vuole essere altrettanto chiaro:

– Se su questo Berlusconi ci sta e da’ una mano, sono contento. Se invece qualcuno in Forza Italia ha nostalgia dell’inciucio con Renzi, ce lo faccia sapere.

Nella Lega però non la pensano tutti come il segretario. Oltre a Roberto Maroni che non ha mai fatto mistero di apprezzare l’ex candidato del centrodestra al comune di Milano, a scendere in campo è anche Umberto Bossi. In un’intervista al Corriere il Senatur rivela di avere “una buona sintonia” con Parisi e, parallelamente, non lesina critiche al segretario leghista:

– Alle ultime amministrative ha puntato su Roma come porta verso il Sud: se avesse preso voti, si sarebbe potuto proporre come premier. Invece…

Chi tra i big di Forza Italia resta convinto che non vada buttata al mare l’alleanza con il Carroccio è Giovanni Toti. Il governatore ligure non è mai stato tra i fan più accaniti di Stefano Parisi.

– Non è l’uomo nuovo – osserva – era direttore generale di Confindustria quando io ero ancora al liceo.

Nessuna preclusione sull’ex manager “è un uomo capace”, ma il presidente della Liguria si dice convinto che Fi non debba rinunciare alle proprie alleanze. In attesa di conoscere quali siano le intenzioni di Parisi, e soprattutto cosa ha in mente di fare Silvio Berlusconi una volta che l’ex direttore generale di Confindustria presenterà il suo progetto, a finire sotto i riflettori è un sondaggio Ixè per la trasmissione Agorà estate in cui si evidenzia che il 55% degli elettori di centrodestra gradirebbe la leadership di Stefano Parisi. Rilevante però anche la quota dei contrari: il 42%.

(Yasmin Inangiray/ANSA)

Ultima ora

17:07Ciclismo: Valverde vince ultima tappa e giro Catalogna

(ANSA) - BARCELLONA, 26 MAR - Lo spagnolo Alejandro Valverde ha vinto per la seconda volta in carriera il giro della Catalogna, quest'anno giunto alla 97/a edizione. Il portacolori della Movistar si è imposto anche nell'ultima tappa, di 139 chilometri, precedendo allo sprint il colombiano Jarlinson Pantano e il francese Arthur Vichot. Nella classifica generale finale, Valverde ha preceduto altri due spagnoli: Alberto Contador secondo a 1'03'' e Marc Soler terzo a 1'16''.

17:02Bus in fiamme a Roma, nessun ferito

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Incendio all'alba su un bus della linea 506 che percorreva via Tuscolana, a Roma, verso Vermicino. Le fiamme si sono propagate nella parte posteriore del bus, nessun ferito e nessun intossicato. Il bus andato a fuoco oggi è il sesto in 5 mesi. L'ultimo solo cinque giorni fa a Ciampino quando alle 8.30 del mattino, un autobus è stato completamente distrutto dalle fiamme. L'autista, in quell'occasione, ha fatto scendere i passeggeri in tempo ma il rogo ha danneggiato anche un semaforo e alcune centraline vicine.

16:59Russia: Navalni incriminato, ‘violata legge proteste’

(ANSA) - MOSCA, 26 MAR - Alexei Navalni è stato incriminato per aver violato l'articolo 20.2 del codice amministrativo russo che regola le procedure per organizzare manifestazioni e cortei. Lo ha detto un portavoce della polizia di Mosca alla Tass. In base alla suddetta violazione, precisa la Tass, Navalni rischia "una multa, lavori obbligatori o l'arresto", ma sempre per violazione amministrativa.

16:55Messico: detenuti scavano tunnel, maxi evasione da carcere

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Un gruppo di detenuti è riuscito a evadere da un carcere in Messico scavando un tunnel sotto le mura di cinta del carcere. Sedici evasi su 29 sono ancora alla macchia. Dopo la scoperta del tunnel, nella prigione è scattata una rivolta. Tre detenuti sono stati pugnalati a morte. Lo riferisce Cnn.

16:50Attacco Londra:Johnson contro Google,’disgustosi siti jihad’

(ANSA) - LONDRA, 26 MAR - I ministri britannici se la prendono con Google e i giganti di internet dopo l'attacco di Londra. A guidare l''offensiva' è il capo del Foreign Office, Boris Johnson, che in una intervista sul Sunday Times si dice "furioso" e definisce "disgustoso" il fatto che non venga fatto nulla per rimuovere i siti jihadisti. "Devono smetterla di fare soldi sfruttando materiale che incita alla violenza", ha affermato riferendosi ai colossi del web. Sotto accusa sono finiti in particolare la propaganda diffusa dai gruppi terroristici e la serie di manuali per organizzare 'in casa' degli attentati. Alla sua condanna si è unito il ministro degli Interni, Amber Rudd, che in modo più pacato ha detto che il problema deve essere affrontato al più presto e che questa settimana incontrerà i vertici dei gruppi per cercare di trovare una soluzione.

16:47Attacco Londra: media, ‘Masood aveva combattuto in Bosnia’

(ANSA) - BELGRADO, 26 MAR - Khalid Masood, l'autore dell'attacco terroristico di mercoledì scorso a Londra, aveva combattuto nella guerra di Bosnia (1992-1995) tra le file della formazione 'El mudjahid'. A riferirlo è il quotidiano belgradese Blic, che afferma di essere in possesso di una lista di 1.774 combattenti di 'El mudjahid', nella quale figura anche il nome di Masood. Secondo il giornale Khalid Masood, ucciso nell'attacco sul ponte di Westminster, sarebbe arrivato in Bosnia il primo maggio 1993 ripartendo il 25 dicembre 1995.

16:45Tiro a volo:fuoriclasse Usa Rhode vince skeet donne Acapulco

(ANSA) - ACAPULCO (MESSICO), 26 MAR - L'americana Kimberly Rhode, fuoriclasse del tiro a volo, non finisce di stupire a 21 anni dall'oro olimpico vinto, quando era appena sedicenne, ai Giochi del Centenario del 1996. Ora ha aggiunto al suo sconfinato palmares anche l'oro della gara di Skeet femminile della seconda 'tappa' della Coppa del Mondo, in corso ad Acapulco. La statunitense è sul podio olimpico dal 1996 con l'oro ad Atlanta, il bronzo a Sydney 2000 e l'oro ad Atene 2004 nel Double Trap e poi con l'argento di Pechino 2008, l'oro di Londra 2012 e il bronzo di Rio 2016 nello Skeet. Oggi è entrata in finale con il punteggio di 70/75 e si è poi guadagnata la vetta del podio con 54/60 davanti alla connazionale Catlin Connor, argento con 53 e alla cinese Yi Cao, bronzo con 41.. Buona la prestazione dell'azzurra Chiara Costa. La romana è entra in finale con 69/75 e +5 nello spareggio che l'ha vista impegnata con altre tre tiratrici per conquistare due posti nella serie decisiva. Alla fine si è piazzata al quinto posto.

Archivio Ultima ora