Salvini rilancia la leadership sulla Lega e attacca Parisi

Pubblicato il 05 agosto 2016 da ansa

Salvini rilancia la leadership sulla Lega e attacca Parisi

Salvini rilancia la leadership sulla Lega e attacca Parisi

ROMA – La vera resa dei conti ci sarà a settembre quando Stefano Parisi svelerà le ‘carte’ sul suo progetto politico e sul rilancio di Forza Italia. Ma, prima ancora di entrare nei dettagli, Matteo Salvini non ci sta a perdere terreno nella sfida per la conquista della leadership del centrodestra.

L’incontro con Silvio Berlusconi qualche giorno fa ad Arcore è servito sostanzialmente per riallacciare il legame dopo mesi di gelo iniziando un confronto sui contenuti che possono avvicinare Lega e Forza Italia. Una strada difficile da percorrere insieme perchè il centrodestra a cui pensa il leader della Lega non è il progetto a cui lavorano il Cavaliere e Stefano Parisi.

E sono proprio le prime mosse dell’ex ad di Fastweb, insieme ai suoi buoni rapporti con tutta l’area centrista vicina ad Angelino Alfano, che contribuiscono ad alzare lo scontro.

– Parisi? Non è che mi tolga il sonno la notte – commenta sarcastico il leader del Carroccio da sempre gelido nel dare giudizi sul progetto a cui lavora l’ex manager – Quando avrò capito che cosa vuole fare – osserva ancora – lo commenterò. Il nulla e il vago mi è difficile commentarlo.

Parole che la dicono lunga sul clima che si respira dentro il centrodestra. Si tratta poi solo di un assaggio in vista di settembre quando Salvini e Parisi si sfideranno a distanza, uno da Pontida e l’altro a Milano dove ha in programma, negli stessi giorni del raduno del Carroccio, la convention per il nuovo contenitore politico. In attesa di conoscere gli sviluppi dell’operazione Parisi, il leader del Carroccio mette le cose subito in chiaro:

– Le idee della Lega che ho sottoposto anche a Berlusconi l’altra sera devono essere attuate rapidamente – avverte Salvini che poi su un punto vuole essere altrettanto chiaro:

– Se su questo Berlusconi ci sta e da’ una mano, sono contento. Se invece qualcuno in Forza Italia ha nostalgia dell’inciucio con Renzi, ce lo faccia sapere.

Nella Lega però non la pensano tutti come il segretario. Oltre a Roberto Maroni che non ha mai fatto mistero di apprezzare l’ex candidato del centrodestra al comune di Milano, a scendere in campo è anche Umberto Bossi. In un’intervista al Corriere il Senatur rivela di avere “una buona sintonia” con Parisi e, parallelamente, non lesina critiche al segretario leghista:

– Alle ultime amministrative ha puntato su Roma come porta verso il Sud: se avesse preso voti, si sarebbe potuto proporre come premier. Invece…

Chi tra i big di Forza Italia resta convinto che non vada buttata al mare l’alleanza con il Carroccio è Giovanni Toti. Il governatore ligure non è mai stato tra i fan più accaniti di Stefano Parisi.

– Non è l’uomo nuovo – osserva – era direttore generale di Confindustria quando io ero ancora al liceo.

Nessuna preclusione sull’ex manager “è un uomo capace”, ma il presidente della Liguria si dice convinto che Fi non debba rinunciare alle proprie alleanze. In attesa di conoscere quali siano le intenzioni di Parisi, e soprattutto cosa ha in mente di fare Silvio Berlusconi una volta che l’ex direttore generale di Confindustria presenterà il suo progetto, a finire sotto i riflettori è un sondaggio Ixè per la trasmissione Agorà estate in cui si evidenzia che il 55% degli elettori di centrodestra gradirebbe la leadership di Stefano Parisi. Rilevante però anche la quota dei contrari: il 42%.

(Yasmin Inangiray/ANSA)

Ultima ora

23:25Calcio: Nardella, proporrò proroga progetto stadio Firenze

(ANSA) - FIRENZE, 18 GEN - Concessione della proroga alla Fiorentina per completare il progetto di realizzazione del nuovo stadio a Firenze. Ad annunciarla, dopo che il gruppo tecnico coordinato dal dirigente comunale Giacomo Parenti ha analizzato la documentazione consegnata dalla società viola, è il sindaco Dario Nardella. "Porterò in giunta a febbraio la proposta di prolungamento del pubblico interesse per la realizzazione dello stadio sulla base della relazione del gruppo tecnico. Quindi la data ultima per la consegna della documentazione integrale del progetto definitivo sarà fissata al 31 di ottobre", spiega il sindaco. I termini per la presentazione del progetto definitivo erano scaduti il 31 dicembre scorso, dopo che la concessione di una precedente proroga era già stata decisa dall'amministrazione. Alla base della concessione della nuova proroga, spiega il sindaco, i risultati dell'analisi del gruppo tecnico "sulla documentazione consegnata dalla Fiorentina prima della fine del 2017 relativa all'integrazione del progetto".

23:18Calcio: Regno Unito e Italia, due idee a confronto

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - Regno Unito e Italia. Due idee di calcio a confronto. Da quello femminile alle attuali differenze tra la Serie A e la Premier League. Questi i temi al centro del dibattito al Circolo Canottieri Aniene di Roma. Presenti numerosi ospiti, tra cui Jill Morris, ambasciatore del Regno Unito in Italia, Patrizia Panico, ex giocatrice della Nazionale femminile, e l'ex capitano della Nazionale inglese, Sol Campbell. A fare gli onori di casa, il presidente del Coni, Giovanni Malagò: "Oggi il calcio femminile in Italia è appannaggio della Lega Dilettanti - ha spiegato - ma se avessi l'opportunità di dare un contributo penso che le donne devono avere la stessa possibilità degli uomini. Il calcio femminile alle Olimpiadi ha avuto numeri di share impressionanti, è da matti non andare dietro questi numeri". Grande tifosa di calcio e del Liverpool in particolare, l'ambasciatore Morris rivela: "Il calcio è una delle tante cose che uniscono i nostri due Paesi: la passione dei tifosi, i cori, la rivalità tra club".

23:13Dakar: auto, Al-Attiyah vince dodicesima tappa

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - Nasser Al-Attiyah al volante della Toyota ha vinto la dodicesima tappa della Dakar, la Chilecito-San Juan, in Argentina, di 793 chilometri, 523 dei quali di speciale. Il pilota qatariota ha preceduto la Peugeot del francese Stephane Peterhansel di 2'03" e la Toyota del sudafricano Giniel De Villiers di 4'33". Nella classifica generale delle auto resta al comando lo spagnolo Carlos Sainz (oggi nono), con 44'41 di vantaggio su Peterhansel e 1h05'55" sullo stesso Al-Attiyah. Tappa cancellata per moto e quad per problemi di sicurezza del percorso.

22:47Calcio: Napoli, preso l’esterno sinistro Bangoura

(ANSA) - NAPOLI, 18 GEN - Il Napoli rimpolpa la rosa con l'acquisto di Ismael Bangoura, 23 enne guineano cresciuto nelle giovanili dell'Inter prima di fare esperienza in giro per l'Italia con le maglie di Cesena, San Marino, Fidelis Andria e Maceratese, ultima squadra nella quale ha militato. L'acquisto dell'esterno sinistro - si apprende dal sito della Lega Calcio - è a titolo definitivo.

22:45Calcio: Calabria, Milan deve ripartire vincendo a Cagliari

(ANSA) - MILANO, 18 GEN - E' stata particolarmente intensa la ripresa degli allenamenti del Milan dopo la settimana di sosta e ora "sarebbe importante ripartire con una bella vittoria", come ha sottolineato Davide Calabria, in vista della trasferta di domenica a Cagliari. "Ci siamo preparati alla grande, mister Gattuso ci ha aiutato a recuperare la condizione dopo una settimana di vacanza", ha spiegato Calabria, protagonista assieme a gran parte della squadra di un evento promozionale. "In questi giorni ci siamo allenati con grande intensità, è stata dura ma nessuno ha mollato. Ora c'è il Cagliari e possiamo dare un'impronta al nostro campionato", ha aggiunto Fabio Borini, secondo cui le difficoltà del Milan a fare gol dipendono anche "dagli avversari che lavorano per non farci giocare: per noi diventa più complicato. Per quanto mi riguarda - ha sorriso l'attaccante - visto che a volte gioco lontano dalla porta, a meno che non tiri da 50 metri fatico a segnare...".

22:41Calcio: Davids, il Napoli è bello ma vincerà la Juve

(ANSA) - FIRENZE, 18 GEN - "Il Napoli gioca bene ma credo che alla fine vincerà la Juve perché ha esperienza e un organico più ampio". Così Edgar Davids oggi a Firenze per un evento a Pitti Bimbo, la rassegna di moda infantile che si è aperta alla Fortezza da Basso. L'ex centrocampista olandese, che in Italia ha vestito le maglie di Milan, Juve e Inter vincendo scudetti e coppa, ha elogiato il gioco di Sarri augurandosi che il campionato "resti aperto fino al termine". Il Milan fatica a tornare ai livelli passati: "Mi auguro che il futuro dei rossoneri torni bello, c'è chi pensa che basti l'acquisto di un paio di giocatori, invece bisogna avere una visione chiara, creare una struttura e concedere tempo a chi allena". Chiusura sulla crisi del calcio italiano escluso, come quello olandese, da Russia 2018: "Un Mondiale senza l'Italia non è un Mondiale vero. La crisi deve trasformarsi in occasione di rilancio perché il calcio italiano ha storia e qualità".

22:35PyeongChang: -21, lotta doping Cio, fatti oltre 14mila test

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - Oltre 14mila test effettuati a tutela dei Giochi di PyeongChang. A 21 giorni dal via delle Olimpiadi invernali che si apriranno nella località della Corea del Sud il 9 febbraio, il Cio ha reso noto i numeri della campagna contro il doping portata avanti da una task force in avvicinamento all'evento olimpico: oltre 6000 atleti provenienti da 61 paesi sono stati testati tra aprile e dicembre dello scorso anno. Un lavoro svolto dalle organizzazioni antidoping nazionali (Nado) e dalle federazioni internazionali degli sport invernali e del ghiaccio. "Tutelare gli atleti puliti combattendo il doping è una priorità del Cio - ha spiegato Richard Budgett, direttore medico scientifico del comitato olimpico internazionale - La pulizia dei Giochi è fondamentale e ci impegniamo affinché PyeongChang 2018 tuteli tutti gli atleti puliti". Riflettori puntati sui russi, esclusi da queste Olimpiadi per decisione del Cio: tra novembre e dicembre gli atleti di Mosca sono testati in numero doppio rispetto a quelli degli altri paesi.

Archivio Ultima ora