Alesi, un campione targato Fedeciv arrivato nell’elite dello sport

Pubblicato il 05 agosto 2016 da redazione

Alesi un campione targato Fedeciv che é arrivato nell’elite dello sport

Alesi un campione targato Fedeciv che é arrivato nell’elite dello sport

CARACAS – Tutti i bambini, quando iniziano a praticare uno sport, sognano di diventare dei campioni nell’attivitá dove stanno dando i primi passi, in questo caso bracciate. La favola che vi stiamo per raccontare è quella di Octavio Alesi.

Un ragazzo nato a Barinas 29 anni fa, che ha iniziato a dare le prime bracciate nei giochi Fedeciv e che grazie alla sua perseveranza ha realizzato il sogno di tutti gli atleti: partecipare ad una olimpiade. Senza dubbio il ragazzo di Barinas é uno dei punti di riferimento del nuoto venezuelano insieme ad Albert Subirats e la stella nascente l’italo-venezuelano Carlos Claverie Borgiani.

L’italo-venezuelano si cimenta tanto nello stile libero come nella farfalla. Il ragazzo di origine siciliana ha nel suo palmares due qualificazioni alle Olimpiadi (Pechino 2008 e Londra 2012), 6 partecipazioni ai campionati mondiali: Barcellona (2003), Shanghai (2006), Melbourne (2007), Roma (2009), Dubai (2010) e Shanghai (2011), e 2 presenze ai Giochi della Gioventù. Sono un bel biglietto da visita di Octoman. Il campione di Barinas ha stabilito in carriera 23 record nazionali, di cui è ancora il detentore in alcune specialità, più un record panamericano.

Conosciamo un po’ di più il campione di origini siciliane, l’atleta che per trovare la giusta concentrazione prima di ogni gara si rilassa ascoltando nelle cuffiette musica da discoteca e rock.

Alesi ci ha raccontato in un’intervista rilasciata prima dei giochi olimpici del 2012, che il suo primo contatto con il nuoto fu per raccomandazione medica: “Ho iniziato quando avevo 5 anni, dato che il nuoto era raccomandabile per prevenire malattie respiratorie. Poi ho iniziato a praticarlo a livello professionista quattro anni dopo”.

Con il passare degli anni, Alesi ha iniziato a capire che il nuoto sarebbe stata la sua passione: “Sì, penso che la scintilla di diventare un campione del nuoto sia scoppiata guardando i giochi olimpici di Atlanta ’96. Stavo tornando dai ‘Juegos Nacionales’ e vedendo in tv le gare e il campione del nuoto Francisco ‘tiburón’ Sánchez ho pensato: Un giorno voglio esserci anch’io a portare in alto il nome del mio paese”.

Come accade con tutti i campioni dello sport, grazie alla sua costanta ed il supporto della famiglia é riuscito a realizzare il sogno di diventare un campione di nuoto. La perseveranza ed il suo talento lo hanno aiutato ad entrare nel giro della nazionale e così ha nuotato nelle principali vasche del mondo.

Ha rappresentato il suo paese in piú 21 gare nelle vasche piú prestigiose del mondo, senza dimenticare l’evento più importante, i gochi olimpici. Alesi ha avuto l’opportunitá di vivere questa bellísima esperienza in un paio di occasioni: Pechino 2008 e Londra 2012.

Prima dei giochi che si sono svolti nella penisola britannica ci raccontava: “Il principale obiettivo è quello di essere il nuotatore più veloce del Venezuela nei 50 metri liberi, sono a soli 19 centesimi dal record nazionale. L’attuale primato (22.54) è in mano di Alberts Subirats, ma è stato stabilito con i costumi che poi sono stati proibiti dalla Fina”.

Durante i giochi olimpici, Alesi, non solo ha realizzato il sogno di una vita, ma ha anche incontrato nel villaggio olimpico campioni che tante persone ammirano attraverso lo schermo della tivú. “Nei giochi del 2008 ho avuto la fortuna di incrociare campioni del calibro di Rafael Nadal, Lebron James, Kobe Briant e Yao Ming. Tutti li ho incontrati nel villaggio olimpico. E’ un’esperienza indimenticabile, una sensazione molto bella”.

Per la cronaca, nei giochi che si svolsero nella capitale cinese il campione di origine siciliana chiuse la sua partecipazione nei 100 metri farfalla al 45/esimo posto. Mentre a Londra prese parte alla prova 4×100 stile libero piazzandosi al 15 posto.

Lo squalo di Barinas, grazie al nuoto ha anche partecipato ai Giochi della Gioventù, manifestazione organizzata dal CONI e dove sono presenti atleti di origine italiana provenienti da ogni angolo del mondo: “Quella è stata un’esperienza molto bella, era la prima volta che rappresentavo il Venezuela all’estero. Nelle due spedizioni ho fatto delle amicizie con ragazzi di diverse parti del mondo con cui spesso sono in contatto. E’ un campionato che serve per unire le diverse collettività italiane. Poi hai anche la possibilità di andare in Italia e ti aiuta a maturare sia a livello sportivo che personale.”

La prima partecipazione è stata nel 1998 in Sicilia e la seconda in Veneto nel 2000, in quest’ultima vinse la medaglia d’oro nei 50 farfalla.

La storia di Alesi, che ha iniziato le sue prime bracciate nei giochi Fedeciv, fino ad arrivare ai giochi olimpici, ci insegna che anche i sogni più difficili si possono avverare, ma per far sì che si realizzino bisogna allenarsi tutti i giorni e metterci tanta buona volontà.

Fioravante De Simone

Ultima ora

23:43Trump: Ivanka ‘assunta’ come dipendente federale

(ANSA) - NEW YORK, 29 MAR - Ivanka Trump sara' assunta come dipendente federale nel ruolo di assistente del padre alla Casa Bianca. Non percepira' pero' alcuno stipendio, cosi'come avviene per il marito Jared Kushner. Lo ha annunciato la stessa figlia del presidente americano, spiegando che la decisione e' stata presa per porre fine alle preoccupazioni di tipo etico solevate da piu' parti e legate alla sua presenza alla Casa Bianca dove ha anche un ufficio.

22:56Calcio: Messi “Nessuna offesa, le mie erano parole al vento”

(ANSA) - ROMA, 29 MAR - "Non volevo insultare l'assistente, le mie erano solo parole al vento". Così Leo Messi si discolpa, secondo quanto apprende La Nacion, nell'arringa difensiva che l'Afa (la Federcalcio argentina) presenterà alla Commissione d'appello della Fifa, nel tentativo di ricevere uno sconto sulle quattro giornate di squalifica inflitte alla 'Pulce' per le offese rivolte a un assistente dopo la sfida contro il Cile. Nel caso in cui in appello dovessero essere confermate le giornate di stop a Messi, l'Afa si rivolgerà al Tas di Losanna; in questo caso, però, i tempi della sentenza si allungherebbero fino alla fine dell'estate prossima. In particolare, nel ricorso, la Federcalcio argentina sottolinea di come l'arbitro brasiliano Ricci, nelle 16 pagine di relazione presentata alla Fifa, non abbia menzionato l'alterco verbale fra Messi e l'assistente.

21:05Migranti: #Withrefugees, scatti per capire un dramma

(ANSA) - MILANO, 29 MAR - "Grazie alla fotografia sono i migranti che ci parlano. E' nel diffondere questa consapevolezza che l'immagine può davvero rappresentare un veicolo importante per far capire le problematiche di queste persone che attraversano il mondo". Lo ha detto Carlotta Sami, portavoce per il Sud Europa dell'Unhcr, l'agenzia per i Rifugiati delle Nazioni Unite. L'occasione per una riflessione sulle migrazioni è stata l'inaugurazione della mostra #Withrefugees - Fotografi per i rifugiati, oggi, alla spazio Big Santa Marta di Milano. A promuovere la serata è stata MIA Photo fair (la fiera internazionale della fotografia), che apre proprio nel giorno dell'approvazione della legge sulla protezione dei minori stranieri non accompagnati. A essere esposti sono 45 scatti di fotografi che si sono dedicati al tema: Yuri Catania, Franco Paggetti, Pierre Andrè Podbilesky, Massimo Sestini e Paolo Solari Bozzi, che hanno messo le loro opere a disposizione per beneficenza.

20:54Trump: Moore, con nuove norme clima iniziata estinzione vita

(ANSA) - NEW YORK, 29 MAR - Donald Trump ha appena "iniziato l'estinzione della vita umana sulla terra": ne e' convinto il regista liberal Michael Moore, facendo riferimento all'ordine esecutivo firmato dal presidente americano che spazza via le normative ambientali del predecessore Barack Obama. "Gli storici nel prossimo futuro (e potrebbe essere l'unico futuro che abbiamo) ricorderanno il 28 marzo 2017 come il giorno dell'inizio dell'estinzione della vita umana sulla terra", ha scritto in un post su Facebook. A suo parere, firmando il decreto che ordina di rivedere le norme per la riduzione delle emissioni di gas serra nelle industrie, Trump ha "dichiarato guerra al pianeta e ai suoi abitanti".

20:52Calcio: Lazio, Anderson “La Roma? Pensiamo a noi stessi”

(ANSA) - ROMA, 29 MAR - "La Roma? Pensiamo solo a noi, non a quello che dicono loro. Giocheranno coi loro tifosi ma, se saremo intelligenti, facciamo una grande partita". Così Felipe Anderson, intervistato a Mediaset premium, parla della sfida di ritorno di Coppa Italia contro la Roma, in programma il 4 aprile. Si riparte dal 2-0 sei biancocelesti dell'andata, ma per il brasiliano conta prima di tutto fare bene contro il Sassuolo in campionato. "Questa per noi è una settimana decisiva - spiega l'ex Santos - dobbiamo centrare due obiettivi di stagione, non bisogna sbagliare. Pensiamo prima al Sassuolo, poi al derby". Protagonista della sua miglior stagione a livello di continuità, per Anderson è sempre vivo il sogno della Seleçao: "Giocare il Mondiale è un mio obiettivo - conclude l'attaccante dei biancocelesti - ma so che devo dare il massimo qui, voglio finire bene e sperare di conquistare la Nazionale".

20:41Deltaplano precipita in provincia di Modena, grave 56enne

(ANSA) - MODENA, 29 MAR - Un deltaplano con a bordo un 56enne, D.B., si è schiantato al suolo, in un terreno agricolo, intorno alle 18 a Campogalliano, in provincia di Modena. L'uomo, proprietario sia del velivolo che del terreno agricolo dove è avvenuto l'incidente, in via Vandelli, è stato soccorso dai sanitari del 118, intervenuti con l'ambulanza e con l'elisoccorso. Il ferito, cosciente ma con gravi ferite ad una gamba, è stato così portato all'ospedale Maggiore di Bologna con l'elicottero. Le sue condizioni sono gravi. In via Vandelli sono intervenuti anche i vigili del fuoco ed i carabinieri. Tutte le ipotesi sono al vaglio, ma si propende per un guasto tecnico del deltaplano, che, a quanto pare, è precipitato mentre era ancora in fase di decollo. A chiamare i soccorsi sono stati i parenti del 56enne, che hanno udito il rumore dello schianto. (ANSA).

20:26Consip, sms di Lotti a Emiliano acquisiti da procura Roma

(ANSA) - ROMA, 29 MAR - Il governatore Pd della Puglia Michele Emiliano sentito per oltre un'ora in procura a Roma come testimone nell'inchiesta Consip sulla centrale acquisti della Pubblica amministrazione. Gli é stato chiesto degli sms ricevuti nel 2105 dall'attuale ministro Luca Lotti - all'epoca sottosegretario alla presidenza del Consiglio - che lo invitava a incontrare il faccendiere Carlo Russo, amico del padre dell'allora premier Matteo Renzi, Tiziano. Il pm Mario Palazzi ha acquisito agli atti gli sms di Lotti e di Tiziano Renzi, conservati da Emiliano. L'ipotesi della procura è che l'imprenditore Alfredo Romeo - in carcere per corruzione - abbia beneficiato dell'amicizia tra Tiziano Renzi e Russo per mettere le mani sugli appalti Consip. Il presidente della Puglia dopo l'audizione non ha rilasciato dichiarazioni. "Procura acquisisce gli sms di Lotti a Emiliano, e #Renzi continua a non dire se e quando ha saputo dell'inchiesta. #RenziReticente", commenta con un tweet sull'ex premier il deputato M5S Danilo Toninelli.

Archivio Ultima ora