Rio 2016: L’italo-venezuelano Claverie Borgiani sogna in grande

Pubblicato il 05 agosto 2016 da redazione

Rio 2016 - L’italo-venezuelano Claverie Borgiani sogna in grande

Rio 2016 – L’italo-venezuelano Claverie Borgiani sogna in grande

CARACAS – Con la ceremonia d’apertura si é alzato ufficialmente il sipario dei giochi olímpici di Rio 2016, la delegazione venezuelana sará rappresentata da 87 atleti, di cui quattro sono di origine italiana. Uno di questi campioni é Carlos Claverie Borgiani, che sará impegnato nei 100 e 200 metri rana.

Claverie Borgiani ha la passione per lo sport nel suo DNA, infatti i suoi genitori Carlos Claverie e Claudia Borgiani sono stati tennisti di buon livello.

Prima d’innamorarsi delle piscine ha praticato calcio, ma con lo sport della palla a chiazze l’amore non é mai sbocciato. Poi ha iniziato in simultanea con il tennis e il nuoto. Ma lui ha preferito le bracciate agli ace.

Il campione nato 19 anni fa a Caracas é una delle giovani promesse del nuoto venezuelano. Claverie Borgiani ha dichiarato ad un quotidiano sportivo: “L’amore per il nuoto é nato perchè mi sento a mio agio in acqua, e penso che sia stata la miglior decisione visto che come nuotatore ho ottenuto i migliori risultati”.
Ma il vero amore per le bracciate é nato all’etá di 10 anni, prima “odiavo il nuoto”.

Carlos Claverie Borgiani é stato uno dei primi della delegazione venezuelana ad arrivare a Rio de Janeiro, dove sotto la tutela del coach Manuel Marín ha svolto gli allenamenti in vista delle gare olimpiche. “Sono felice di essere qui, mi sto allenando tantissimo. Il mio sogno, che era quello di qualificarmi per l’olimpiade, l’ho giá realizzato, adesso posso solo migliorare – ha dichiarato Claverie Borgiani in un comunicato stampa dove ha aggiunto – Per il momento voglio essere concentrato e voglio godermi il momento. Non ho nessuna pressione adosso dato che sono i miei primi giochi. Mi piacerebbe centrare la semifinale o la finale. Anche se non ho l’esperienza degli altri, non vuol dire che non possa ottenere buoni risultati. Non mi pongo limiti”.

Lo squalo caraqueño é tesserato dall’Universitá di Louisvelle in Kentucky negli Stati Uniti. Claverie Borgiani ha staccato il pass per i Giochi dei cinque cerchi grazie al suo crono di 2:10.86 nei 200 rana del torneo Arena Pro Swim che si é disputato a Mineapolis l’anno scorso nel mese di novembre. In seguito nel Sudamericano, disputatosi in Paraguay, ha migliorato il suo primato personale che gli ha permesso di aggiudicarsi l’oro nell’hectometro (1:00.82) e del doppio hectometro (2:10:44).

“Non c’é cosa piú bella che rappresentare il proprio paese. Portare il nome del tuo paese sulla divisa e quando sali sul podio con la bandiera l’esperienza non ha prezzo. Il giorno che mi sono qualificato non ci credevo, solo il giorno dopo mi sono reso conto dell’impresa e ho iniziato a capire che con certeza avrei partecipato ai Giochi di Rio.”

Carlos Claverie Borgiani annovera nel suo palmares una presenza nei Giochi Olimpici Giovanili che si sono svolti nel 2014 a Nanchino. In Cina l’italo-venezuelano é salito tre volte sul podio, record per un atleta proveniente dalla terra di Bolívar.

“Essere il primo venezuelano che centra questa impresa nei Giochi Olimpici Giovanili mi riempe di gioia. – confessò in quel momento il campione caraqueño a una tivvu locale, aggiungendo – Spero que arrivino altre vittorie importanti in carriera e che nei prossimi giochi il mio record sia battuto da un altro connazionale, questo vorrá dire che Venezuela sta crescendo a livello sportivo.”

Nei Giochi Panamericani che si sono svolti nel 2015 a Toronto, in Canada, ha chiuso la sua partecipazione al sesto posto. Attualmente, lo squalo di Caracas é al dodicesimo posto nel ranking mondiale nei 200 metri rana.

Ma stando ai risultati ottenuti fino ad oggi, il futuro di Carlos Claverie Borgiani si prospetta pieno di medaglie e sicuramente sará una delle certezze venezuelane per le olimpiadi che si svolgeranno a Tokio nel 2020.

“Manca ancora tanto per quei giochi, in quel momento mi saró anche laureato e allora potró dedicarmi ínteramente al nuoto. Nel 2018 saró maturato su tutti gli aspetti, ma questo non vuol dire che non ho intenzione di fare bene anche qui a Rio”.

L’italo-venezuelano ha dimostrato che il talento c’é e non manca la grinta necessaria per diventare uno dei migliori non solo del Venezuela, ma anche a livello mondiale.

Fioravante De Simone

Ultima ora

10:06Brexit: Juncker a Bbc, ‘un fallimento e una tragedia’

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - Il 29 marzo, quando la Gran Bretagna consegnerà a Bruxelles la lettera che dà l'avvio alla Brexit, il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker sarà "triste" perchè l'uscita di Londra dall'Ue "è una tragedia, un fallimento e una tragedia". Lo stesso Juncker lo ha detto alla Bbc in una lunga intervista che andrà in onda oggi. L'emittente ne ha anticipato alcuni brevi stralci.

09:42Terremoto: Marini, Parlamento Ue a Norcia è vicinanza gente

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 24 MAR - "Oggi a Norcia si riunisce la presidenza del Parlamento europeo (presidente, vicepresidenti e presidenti del gruppo politici) nell'ambito delle cerimonie per il 60/O anniversario dei Trattati di Roma. È un gesto simbolico e di vicinanza delle istituzioni europee alla nostra gente colpita dal sisma": è quanto scrive questa mattina sul proprio profilo facebook, Catiuscia Marini, presidente della Regione Umbria. Secondo la quale "dobbiamo ricostruire ciò che il terremoto ha distrutto e lacerato, sostenere la forza resiliente della popolazione, ma anche ricostruire il progetto europeo che ha bisogno della fiducia e del consenso dei cittadini". Marini sarà a Norcia, assieme agli altri presidenti di Regione colpite dal sisma, per accogliere i parlamentari europei, con il presidente Antonio Tajani. Gli esponenti del Parlamento europeo al termine dei lavori visiteranno la città di San Benedetto, recandosi davanti alla Basilica quasi completamente distrutta dal sisma. (ANSA).

08:55Trump: Senato conferma Friedman ambasciatore Usa in Israele

(ANSA) - WASHINGTON, 24 MAR - Il Senato degli Stati Uniti ha confermato la nomina avanzata dal presidente Donald Trump di David Friedman come ambasciatore americano in Israele, nonostante le critiche espresse dai democratici. I senatori hanno approvato la nomina con 52 voti favorevoli e 46 contrari. Friedman, avvocato di New York molto legato a Trump che e' stato suo cliente, e' noto per la sua posizione a sostegno degli insediamenti israeliani e contraria alla creazione di uno Stato palestinese.

08:51Trump: Casa Bianca spinge per voto oggi contro Obamacare

(ANSA) - WASHINGTON, 24 MAR - La Casa Bianca insiste affinche' si voti già oggi sulla legge che dovrebbe sostituire l'Obamacare, dopo che la Camera del Congresso Usa ha deciso di rimandare il voto previsto nelle scorse ore, attribuito da più parti al fallimento dell'ennesimo pressing del presidente Donald Trump e dello speaker Paul Ryan sui membri del Congresso repubblicani riluttanti. Eppure fino all'ultimo momento il portavoce della Casa Bianca si era detto certo che il voto ci sarebbe stato e fiducioso che il testo sarebbe passato, ma questa volta Trump non sembra essere stato capace di 'chiudere l'affare', almeno per ora: stando ai media l'amministrazione ha lanciato un ultimatum ai leader repubblicani al Congresso affermando che "la trattativa e' chiusa" ed esortando al voto già nelle prossime ore, con le pressioni protrattesi fino a tarda sera in incontri a porte chiuse a Capitol Hill, alla presenza anche dei più stretti collaboratori di Trump, dal suo stratega Steve Bannon al chief of staff Rience Priebus.

01:33Calcio: Mondiali 2018, Colombia-Bolivia 1-0

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - La Colombia ha battuto la Bolivia 1-0 in una gara valida per le qualificazioni mondiali dell'America del sud. Decide la rete su rigore dell'attaccante del Real, James Rodriguez, al 38' del secondo tempo. Si fa male invece Muriel: il giocatore della Samp è stato infatti costretto a uscire per un infortunio dopo mezzora di gioco.

00:41Iraq: tv curda, almeno 200 uccisi in raid a Mosul

(ANSA) - BEIRUT, 23 MAR - La televisione curdo-irachena Rudaw afferma che almeno 200 persone, la maggior parte civili, sono state uccise in raid aerei nell'ovest di Mosul ancora controllato dall'Isis. L'emittente non precisa se i raid siano stati compiuti dall'aviazione irachena o da jet della Coalizione internazionale a guida Usa, che appoggia l'offensiva lealista con pesanti bombardamenti. La settimana scorsa l'ong Osservatorio iracheno per i diritti umani aveva parlato di almeno 299 civili già uccisi dai raid della Coalizione a guida americana a Mosul ovest da febbraio, quando ha avuto inizio l'offensiva governativa per strapparla allo Stato islamico. L'inviato di Rudaw a Mosul, Hevidar Ahmed, ha detto che i raid hanno colpito il quartiere di Al Jadida e fino a 230 persone potrebbero essere state uccise. Di queste, 130 si trovavano in un solo edificio e 100 in un altro.

00:35Basket: l’ex Melli condanna l’EA7, Bamberg passa a Milano

(ANSA) - MILANO, 23 MAR - Nicolò Melli applaudito e poi giustiziere dell'EA7 Milano in Eurolega (76-84). L'ala italiana del Brose Bamberg, protagonista con l'Olimpia dello scudetto 2014, prima viene omaggiato con un video emozionale proiettato sul cubo del Forum che si chiude con la scritta "Nick uno di noi" e accolto con un standing ovation da parte di tutto il pubblico, poi sale in cattedra e abbatte come una furia la sua ex squadra che ancora lo rimpiange. I numeri non dicono tutto (9 punti e 8 rimbalzi), ma è enciclopedica, seppur viziata da un'infrazione di passi, la gestione del possesso che porta alla decisiva tripla di Causeur (72-80 al 39'), migliore in campo con 17 punti e 8 rimbalzi. Per Milano si tratta della settima sconfitta consecutiva in Eurolega, la ventunesima complessiva: a due turni dal termine lo spettro dell'ultimo posto aleggia sinistro al Forum.

Archivio Ultima ora