Rio: ultimo tedoforo, ‘Pelè era piano A’

(ANSA) – RIO DE JANEIRO, 6 AGO – “Abbiamo aspettato Pelè fino alla fine, sperando che migliorasse. Col suo permesso siamo poi passati al piano B che era fin dall’inizio Vanderlei De Lima”. A svelare il retroscena sulla sorprende scelta dell’ultimo tedoforo è Mario Andrada, responsabile della comunicazione di Rio 2016. “Avevamo visto Pelè di recente – ha aggiunto – ci abbiamo creduto, ma alla fine è stato il medico a non dargli l’autorizzazione per essere presente alla cerimonia. Era molto dispiaciuto, è stato un peccato, la sua magica personalità è mancata al popolo brasiliano”.

Condividi: