60 anni da Mercinelle, una tragedia da non dimenticare

Pubblicato il 08 agosto 2016 da redazione

ROMA – “Oggi 8 agosto 2016 ricorre il 60° anniversario del disastro minerario diMarcinelle, la più grande tragedia che ha colpito la nostra migrazione in Europa”. Si apre così il messaggio che il ministro degli Affari Esteri, Paolo Gentiloni, ha rivolto ai connazionali all’estero, in occasione della “Giornata del Sacrificio del Lavoro Italiano nel Mondo”, nella ricorrenza del 60° anniversario della tragedia mineraria di Marcinelle dell’8 agosto 1956, per il riconoscimento e la valorizzazione del lavoro e del sacrificio dei connazionali emigrati.
“Nella miniera del Bois du Cazier”, si legge nel messaggio, “morirono, in quell’agosto del 1956, 262 lavoratori provenienti da ogni parte del vecchio continente. 136 di loro erano italiani, emigrati in Belgio. Dal 2001 celebriamo in questa data la Giornata del Sacrificio italiano nel mondo, per ricordare e onorare i connazionali che persero la vita sul lavoro all’estero, contribuendo alla crescita e al progresso dei Paesi in cui si erano recati”.
“Ricordando Marcinelle”, sottolinea Gentiloni, “riaffermiamo il diritto di ogni cittadino al lavoro, sancito dalla nostra Costituzione, e la necessità di garantire a tutti i lavoratori di svolgere la propria professione in condizioni di sicurezza e di dignità ovunque nel mondo”.
“Nell’attuale clima di incertezza che pervade l’Europa, di fronte alla convergenza di sfide di segno diverso, come il terrorismo, i flussi migratori, la Brexit, le ripercussioni delle difficoltà dell’economia sull’occupazione soprattutto giovanile, dovremmo riflettere su come il sacrificio di Marcinelle non sia stato vano”, è l’invito di Gentiloni.
“Il gravissimo incidente” al Bois du Cazier “ha contribuito a portare all’attenzione delle Istituzioni europee che nascevano e si consolidavano proprio in quegli anni del secondo dopoguerra la necessità di adottare misure di maggior tutela per i lavoratori, la cui mobilità all’interno degli Stati membri della nuova “Casa Europea” diveniva così il fulcro di una delle nostre libertà fondamentali, quella delle persone”.
ministro gentiloni“I nostri predecessori”, osserva ancora Gentiloni, “hanno ambito a costruire un’Europa unita, solidale, promotrice di pace e sviluppo, di quei valori di tolleranza e di libertà, che, come europei, consideriamo un paradigma di civiltà. A questa Europa, che vogliamo rinnovare e far crescere, guardano oggi con speranza uomini e donne, che fuggono da guerre e violazioni dei diritti fondamentali, da sottosviluppo e disparità, e che in troppi casi, al pari delle vittime di Marcinelle, sono pronti a pagare con la loro vita la ricerca di un futuro migliore. A questi uomini e a queste donne, come pure ai tanti cittadini europei disorientati dalla difficile fase che stiamo vivendo, dobbiamo dare risposte efficaci e lungimiranti, capaci di incidere sulla loro vita quotidiana, rilanciando così la fiducia nelle Istituzioni e nel progetto di un Europa nuova, coesa e competitiva”.
“Lo dobbiamo anche alle vittime di Marcinelle e ai milioni di nostri emigrati che hanno contribuito, con la loro dedizione e le loro capacità, allo sviluppo delle società che li hanno accolti. Come pure”, conclude il ministro Gentiloni, “ai tanti italiani che ancora oggi si trasferiscono all’estero per lavoro, continuando a diffondere nel mondo l’immagine di un Italia attiva e operosa”.
(Aise)

Ultima ora

09:52Calcio: Mondiali 2018, Uruguay ko a sorpresa, 1-2 in Perù

(ANSA) - ROMA, 29 MAR - Sconfitta a sorpresa dell'Uruguay in Perù in una partita del girone sudamericano di qualificazione ai Mondiali 2018. 'Celeste' in vantaggio al 30' con Sanchez, poi la rimonta peruviana al 34' con Guerrero e al 62' grazie a Flores. L'Uruguay e' ora terzo nella classifica del girone assieme al Cile, dietro al Brasile primo con 33 punti e alla Colombia seconda con 24. Si qualificano direttamente ai Mondiali le prime quattro classificate del girone sudamericano, la quinta deve disputare uno spareggio con la vincente della federazione dell'Oceania.

09:46Calcio: Mondiali 2018, Brasile-Paraguay 3-0

(ANSA) - ROMA, 29 MAR - Il Brasile ha battuto a San Paolo il Paraguay per 3-0 in una partita del girone sudamericano di qualificazione ai Mondiali 2018. Verdeoro in vantaggio al 33' con Coutinho, raddoppio di Neymar al 63' e terzo gol di Marcelo all'85'. Con la vittoria il Brasile, leader della classifica del girone, si porta a 33 punti, 9 di vantaggio sulla Colombia seconda a 24.

09:43Calcio:Mondiali 2018, Cile-Venezuela 3-1, Sanchez record gol

(ANSA) - ROMA, 29 MAR - Allo stadio Monumental di Santiago il Cile ha battuto per 3-1 il Venezuela in una partita del girone sudamericano di qualificazione ai Mondiali del 2018. Alexis Sanchez ha aperto le marcature al 4'. Grazie alla rete l'attaccante dell'Arsenal, ex Udinese, ha raggiunto Marcelo Salas a 37 gol come maggior cannoniere di sempre della 'Roja'. Sanchez avrebbe anche potuto scavalcare Salas se il portiere del Venezuela Farinez non gli avesse respinto un rigore al 75'. Sanchez ha comunque poi propiziato anche gli altri due gol del Cile, entrambi segnati da Esteban Paredes al 7' e al 23'. Per il Venezuela ha accorciato le distanze Rondon al 63'.

09:38Mondiali 2018: squalifica Messi, interviene anche Macri

(ANSA) - BUENOS AIRES, 29 MAR - Sulla pesante squalifica di Lio Messi da parte della Fifa si muove anche il presidente argentino Mauricio Macri, che ha definito ''esagerata'' la misura. ''Avergli dato il massimo, tra una e quattro gare... un'esagerazione, speriamo si possa appellare e ridurre questa condanna. E' terribile'', ha commentato il presidente dall'Olanda, dove si trova in visita.

09:38Morti marito e moglie, forse omicidio-suicidio

(ANSA) - NAPOLI, 29 MAR - Un probabile caso di omicidio-suicidio è avvenuto a Santa Maria Capua Vetere (Caserta), in via Della Valle, dove i carabinieri nella notte sono intervenuti rinvenendo sul selciato il corpo senza vita dell'80enne Gennaro Merola: si sarebbe lanciato dal balcone dell'abitazione al primo piano in cui risiedeva. In casa, é stato invece trovato nel letto, il cadavere della moglie, Gerarda Di Pietro di 77 anni. La donna aveva evidenti lesioni al volto causate da un probabile corpo contundente.

09:36Calcio: Mondiali 2018, Ecuador-Colombia 0-2, in gol Cuadrado

(ANSA) - ROMA, 29 MAR - La Colombia ha battuto l'Ecuador a Quito per 2-0 in una partita del girone sudamericano di qualificazione ai Mondiali del 2018. Le reti sono state segnate dal madridista James Rodriguez al 19' e dallo juventino Juan Cuadrado al 33'. I 'cafeteros' sono così tornati a vincere a Quito, a 2.850 metri di altitudine, dopo oltre 20 anni. L'ultimo successo risaliva infatti all'ottobre 1996 nelle qualificazioni ai Mondiali di Francia 1998 e la nazionale dell'allora ct Francisco 'Pacho' Maturana si era imposta per 1-0 grazie ad un gol di Faustino Asprilla, che vestiva la maglia del Parma.

05:58Trump: Melania padrona di casa a cena con senatori

WASHINGTON - Rara apparizione della first lady Melania Trump in una occasione ufficiale alla Casa Bianca ospitando da padrona di casa una cena con i senatori, sia repubblicani sia democratici. ''E' stato un grande piacere aprire le porte della Casa Bianca agli stImati membri del Senato degli Stati Uniti, insieme con consorti e ospiti'', ha detto intervenendo in apertura dell'evento.

Archivio Ultima ora