Inter: ecco De Boer, sono felice di essere qui

Pubblicato il 08 agosto 2016 da ansa

Ajax Amsterdam's head coach Frank De Boer speaks during a press conference in Glasgow, Britain, 25 November 2015. Ajax Amsterdam will face Celtic Glasgow in the UEFA Europa League soccer match on 26 November 2015.  ANSA/JAMES WILLIAMSON

Ajax Amsterdam’s head coach Frank De Boer speaks during a press conference in Glasgow, Britain, 25 November 2015. Ajax Amsterdam will face Celtic Glasgow in the UEFA Europa League soccer match on 26 November 2015. ANSA/JAMES WILLIAMSON

MILANO. – “Sono molto felice di essere qui”: sono le prime parole del nuovo tecnico dell’Inter (manca ancora l’ufficialità) Frank De Boer appena arrivato a Milano. L’olandese non ha aggiunto altro perchè deve ancora firmare il triennale che le lega all’Inter. Domani prevista la presentazione ufficiale ad Appiano Gentile.

Una svolta totale ad appena 13 giorni dall’inizio del campionato: l’Inter si separa da Roberto Mancini e sceglie Frank De Boer come nuovo allenatore. Un azzardo fortemente voluto dal presidente Erick Thohir che nel corso degli anni non ha mai lesinato complimenti al tecnico olandese: “Speriamo arrivi presto”, le ultime parole al miele rilasciate a Goal.com dal tycoon indonesiano valgono quasi come un annuncio ufficiale.

De Boer è già in viaggio verso Milano, firmerà un contratto triennale a 1.5 milioni a stagione; ma l’Inter, a quanto si apprende, vorrebbe lasciarsi una porta aperta nel caso in cui Simeone accettasse l’intenso corteggiamento del vice presidente Zanetti.

L’Inter rinuncia così ad un allenatore di grande esperienza e con velleità decisionali come Mancini per legarsi ad un emergente, senza alcuna esperienza nel campionato italiano. De Boer, simbolo dell’eredità lasciata da Johan Cruijff all’Ajax, nel corso degli anni ha lanciato diversi giovani in prima squadra.

Da Eriksen a Blind, da Milik ad El-Ghazi, passando per Klaassen: sono tanti ad aver giovato della sua filosofia di gioco. Pressing alto, palla bassa e tanta tecnica, mischiando il 4-3-3 al 4-2-3-1. Una linea verde che non ha fatto mancare i risultati dopo anni di anonimato: da allenatore ha vinto quattro scudetti consecutivi (record per la Eredivisie) prima di perdere gli ultimi due a favore del Psv.

L’ultimo in maniera assolutamente rocambolesca: l’Ajax non è infatti andata oltre il pareggio contro il De Graafschap e così è stata scavalcata proprio all’ultima giornata. Una delusione troppo difficile da digerire: le foto del suo volto rigato dalle lacrime sul pullman della squadra hanno fatto il giro del mondo, antipasto delle dimissioni.

Un’amarezza paragonabile solo a quella patita nel 2000, durante la semifinale degli Europei disputati in casa. De Boer sul dischetto si lasciò ipnotizzare per ben due volte da Toldo: ora lo ritroverà come dirigente all’Inter per un incredibile scherzo del destino. Quel destino che lo ha legato a doppio filo con la città di Milano: contro il Milan infatti nel 1995 vinse la Champions League come giocatore dei Lancieri e debuttò, con tanto di vittoria 2-0, da allenatore l’8 dicembre 2010, poche ore dopo Sant’Ambrogio. Un trend che i tifosi dell’Inter si augurano possa continuare nei derby.

Ultima ora

07:59Corea Nord: media, Usa inviano terza portaerei

(ANSA) - NEW YORK, 28 MAG - Gli Stati Uniti avrebbero inviato una terza portaerei nel Pacifico occidentale come deterrente per i test missilistici e il programma nucleare della Corea del Nord. Lo riportano i media americani, sottolineando che la USS Nimitz si unirà alla USS Carl Vinson e alla USS Ronald Reagan già presenti nell'area.

07:56Usa: Mattis, Trump ‘molto aperto’ su clima

(ANSA) - NEW YORK, 28 MAG - Il presidente Donald Trump è "molto aperto" sul tema dell'accordo sul clima di Parigi e "valuta i pro e i contro" di un'eventuale permanenza degli Stati Uniti nell'intesa. Lo afferma il segretario alla Difesa, James Mattis, in un'intervista alla Cbs di cui sono stati diffusi gli estratti. "Stiamo valutando quale sarà la nostra politica sul tema. Ho partecipato ad alcuni degli incontri a Bruxelles dove il clima è stato uno degli argomenti, e il presidente era aperto. Era curioso del perché gli altri avevano assunto una certa posizione sul tema", mette in evidenza Mattis.

00:17Calcio: 3-1 all’Alaves, il Barcellona vince la Coppa del Re

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Barcellona saluta Luis Enrique vincendo 3-1 la finale di Coppa del Re contro l'Alaves. Per i blaugrana si tratta del 29/o successo nel torneo, il terzo consecutivo. L'allenatore lascia dopo tre anni e con un bottino di nove titoli. L'incontro al 'Vicente Calderon' di Madrid non ha avuto storia, con il Barca che ha chiuso il primo tempo in ampio vantaggio grazie alle reti di Messi (30'), Neymar (45', in dubbio offside) e Paco Alcacer (48'), più che sufficienti a stroncare ogni velleità dell'Alaves che pure aveva trovato il pareggio su punizione al 33' con Hernandez.

00:14Calcio: un autogol piega l’Angers, coppa di Francia al Psg

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Paris Saint Germain vince la 100/a edizione della coppa di Francia, conquistando il trofeo per l'undicesima volta, la terza consecutiva. Nessuna sorpresa nel risultato della sfida tra la corazzata di Unai Emery, forse al passo d'addio, e la cenerentola Angers, ma la partita allo Stade de France è andata in maniera diversa rispetto alle attese. Il 93' il risultato era ancora sullo 0-0 e solo una sfortunata autorete di Cissokho ha consentito al Psg di passare in vantaggio e vincere l'incontro quando ormai i bianconeri speravano di aver conquistato i supplementari.

23:54Basket: playoff, Milano-Trento 71-78

(ANSA) - ASSAGO (MILANO), 27 MAG - La sfrontatezza di Flaccadori, la versatilità di Craft e la prestanza atletica di Sutton: con questi ingredienti la Dolomiti Energia Trento sorprende nuovamente una deludente EA7 (71-78), portandosi avanti 2-0 nella serie di semifinale. Il Forum d'Assago è spaccato in due ma unito in un clima di contestazione generale: la curva prende di mira la dirigenza e chiede le dimissioni del presidente Proli e del gm Portaluppi, il resto dell'arena becca coach Repesa, poco convincente in molte delle sue scelte. Trento è piena zeppa di meriti, Milano confusa e infelice. E ora senza più possibilità di sbagliare: per riportare la serie al Forum dovrà sbancare almeno una volta Trento.

23:24Calcio: playoff serie B, Benevento-Perugia 1-0

(ANSA) - BENEVENTO, 27 MAG - Il Benevento supera 1-0 il Perugia e si aggiudica il primo atto della semifinale playoff di serie B. Di Chibsah, al 14' st, la rete che decide il match e consente ai sanniti la possibilità di passare il turno anche con un pareggio nel ritorno allo stadio 'Curi'. I giallorossi partono a spron battuto ma al 10' una conclusione sbilenca di Mustacchio diventa un assist per Dezi che di testa batte Cragno. Dopo un lungo conciliabolo, però, l'arbitro annulla per offside. Il gol decisivo giunge nella ripresa. Ingenuità di Gnahoré che al limite dell'area si fa rubar palla da Chibsah, lesto ad entrare in area e freddo nel battere Brignoli. La reazione del Perugia è veemente ma sterile e di nitide chance non se ne registrano.

23:01Calcio: Borussia Dortmund vince la coppa di Germania

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Borussia Dortmund si aggiudica la coppa di Germania battendo 2-1 l'Eintracht Francoforte nella finale disputata allo stadio olimpico di Berlino. Dopo tre ko consecutivi nella partita decisiva, la squadra guidata ha Thomas Tuchel ha conquistato la quinta coppa nazionale della sua storia, ritrovando un successo che mancava dal 2012. Andato in vantaggio all'8' con Dembele, il Borussia ha subito al 29' il pareggio di Rebic, tornando poi avanti in maniera definitiva grazie ad un rigore trasformato da Aubemeyang al 22' della ripresa.

Archivio Ultima ora