La Iaaf al Tribunale sportivo: “Squalificate Schwazer per 8 anni”

Pubblicato il 09 agosto 2016 da ansa

Partenza per Rio de Janeiro di Alex Schwazer, all'aeroporto di Fiumicino, Roma, 6 agosto 2016. ANSA / TELENEWS

Partenza per Rio de Janeiro di Alex Schwazer, all’aeroporto di Fiumicino, Roma, 6 agosto 2016. ANSA / TELENEWS

RIO DE JANEIRO. – “Squalificate Alex Schwazer per otto anni”. E’ questa la richiesta della Iaaf al Tas nel procedimento svoltosi a Rio de Janeiro per decidere sul ricorso del marciatore italiano in merito al controverso caso di doping nel quale è risultato coinvolto a inizio anno, la federazione internazionale di atletica leggera rilancia con una richiesta di sospensione durissima.

Lo apprende l’Ansa in ambienti dell’atletica internazionale.

“Abbiamo visto Alex sereno, motivato e determinato come prima di una gara. E di solito le gare lui le vince, speriamo vinca anche questa”. L’avvocato Giuseppe Sorcinelli dell’entourage del marciatore altoatesino Schwazer racconta così in una pausa lo svolgimento dell’udienza al Tas a Rio, dopo due ore di dibattimento:

“I giudici hanno accolto la deposizione del professor Donati – ha aggiunto – attraverso l’utilizzo del videoproiettore per l’esposizione della sua testimonianza”.

La difesa, ha fatto sapere Sorcinelli, contesta anche un vizio formale, ovvero l’indicazione della provenienza del campione non consentita dal regolamento, prelevato a capodanno in un controllo effettuato a Racines ad Alex Schwazer, che consentirebbe di fatto l’individuazione dell’atleta bolzanino:

“Prima della testimonianza di Donati, saranno ascoltati i testi della Iaaf che tendono a ribadire la regolarità del prelievo e del trasporto della provetta incriminata verso il laboratorio”.

Dopo gli interventi dei ‘trasportatori’ e quello di Donati, ci sarà il collegamento via skype da Roma con i periti di parte Schwazer, Pieraccini, Ronci, D’Ottavio e De Boer, e successivamente i funzionari della Nado Italia. A chiudere eventuali domande e obiezioni delle parti. Infine dovrebbe toccare a Schwazer.

Alex Schwazer, accompagnato dai suoi legali Gerhard Brandstaetter e Giuseppe Sorcinelli e dal suo allenatore Sandro Donati, è arrivato nell’albergo nel centro di Rio de Janeiro per l’udienza del Tas, in programma all’interno di uno studio legale.

Il Tribunale per l’arbitrato dello sport dovrà valutare il ricorso d’urgenza del marciatore azzurro contro la sospensione per doping che gli impedisce di partecipare ai Giochi. Dall’entourage del marciatore azzurro non filtra molto ottimismo sulla possibilità che il ricorso venga assolto:

“La sentenza é già scritta” é il pensiero dominante, mentre Schwazer continua ad “essere estremamente determinato ad andare fino in fondo”. La linea difensiva resta la stessa e punta ad ottenere l’annullamento della sospensione “per evidenti vizi procedurali”.

Vizi che secondo i legali di Schwazer dovrebbero prevalere sulla stessa positivitá. Mentre i tempi sulla prova del Dna, peraltro non accettata, non avrebbero comunque permesso al marciatore di correre a Rio, anche se i legali ribadiscono che nessuno pensa ad una sostituzione della provetta. La sentenza, secondo lo staff del marciatore, potrebbe arrivare anche in giornata.

Ultima ora

21:14Calcio: la Spal prende difensore finlandese Vaisanen

(ANSA) - BOLOGNA, 21 LUG - La Spal ha reso noto di aver acquisito a titolo definitivo dalla società svedese AIK Solna il calciatore finlandese Sauli Aapo Kasperi Vaisanen. Difensore, classe '94, ha firmato un contratto che lo legherà alla società biancazzurra fino al 30 giugno 2020, con opzione per la quarta stagione. Lo scorso anno il giocatore ha esordito nella nazionale maggiore della Finlandia, con cui fino ad ora ha totalizzato sei presenze.

20:45Terremoti: italiani arrivati a Bologna, ‘salvi per miracolo’

(ANSA) - BOLOGNA, 21 LUG - "Eravamo fuori a bere, poi ha cominciato a ballare tutto e a 20 metri da noi è crollato un palazzo". Comincia così il racconto di Mattia Girolami e Stefano Valori, 19enni della provincia di Lucca atterrati alle 18.37 a Bologna da Kos."È stata una scossa fortissima, abbiamo fatto appena in tempo ad aggrapparci a una ringhiera e scappare, mentre l'acqua cominciava a salire, ma per fortuna si è fermata". Attorno a loro, il panico: ''Subito si è formata una calca enorme, la gente ci veniva addosso, ma dopo un'ora la situazione è tornata alla normalità". Tanta paura anche per la lucchese Michela Nelli e i suoi 2bambini: "È stata un'esperienza bruttissima - racconta - eravamo sulla costa quando abbiano sentito una scossa fortissima, non riuscivo a raggiungere la camera dei bambini. Siamo salvi per miracolo, ci trovavamo vicino al centro, la zona è stata molto danneggiata. Abbiamo preso una macchina e siamo andati sopra una collina, praticamente abbiamo passato lì tutta la giornata. Non lo dimenticherò mai".

20:43Afghanistan: attacco talebani, uccisi 30 agenti

(ANSA) - KABUL, 21 LUG - Giornata di sangue per le forze di polizia afghane. Almeno 30 agenti sono stati uccisi in un attacco dei talebani nella provincia settentrionale di Badakhshan, mentre altri 12 poliziotti sono morti per 'fuoco amico' in un raid aereo americano in appoggio ad un'operazione dell'esercito afghano nella provincia meridionale di Helmand. Nel primo caso, i talebani hanno sparato e ucciso 30 agenti nel distretto di Tagab anche se un consigliere locale, Kamil Beg Husaini, riferisce che le vittime sono 35.

20:35Terremoto: scossa 3,6 gradi tra Veneto e Lombardia

(ANSA) - VERONA, 21 LUG - Una scossa di terremoto di magnitudo 3,6 è stato avvertito questa sera nel veronese e in nei comuni confinanti del bresciano. La scossa, che ha avuto epicentro a 8 km di profondità, in una zona ad una dozzina di chilometri da Crone (Brescia), è durata qualche secondo ed è stata sentita distintamente nella città scaligera, soprattutto da chi abita ai piani più alti di palazzi e condomini. Il movimento tellurico è stato avvertito anche in molti paesi della sponda veronese del lago di Garda. Non risulta tuttavia la segnalazione di danni.

20:33Due anni ai domiciliari per rapina, assolta in appello

(ANSA) - MESSINA, 21 LUG - La Corte d'appello di Messina ha assolto, per non aver commesso il fatto, Concetta Giorgianni, 53 anni, accusata di rapina e lesioni e condannata in primo grado a 7 anni e 7 mesi e ne ha trascorsi 2 ai domiciliari. Era stata accusata da una settantasettenne di averla rapinata della pensione sua e del fratello con la scusa di darle un passaggio. La rapinatrice, insieme a una complice, le aveva portato via mille euro. L'anziana aveva riconosciuto Giorgianni come una delle due donne che l'avevano rapinata. Sia i difensori della donna, Bonaventura Candido e Antonello Scordo, che il Pg hanno chiesto l'assoluzione, fondando la richiesta sulla evidente inattendibilità delle dichiarazioni della persona offesa. "Certamente la nostra assistita avrà ora diritto a presentare il conto allo Stato e noi non le faremo mancare il nostro supporto professionale", ha detto Bonaventura.(ANSA).

20:17Rapina alla biglietteria degli Scavi di Pompei

(ANSA) - POMPEI (NAPOLI), 21 LUG - Rapina a mano armata alla biglietteria degli Scavi di Pompei. I malviventi sono entrati in azione sotto gli occhi dei turisti. I banditi sono stati messi in fuga dall'arrivo della polizia. Il bottino, secondo una prima stima, ammonterebbe a circa 30mila euro.

20:02Calcio: Berlusconi “Pier Silvio non comprerà il Genoa”

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - "Il calcio è come una religione e come quella non si cambia. Pier Silvio tifa Milan ed escludo, anzi nego nella maniera più assoluta, che lui voglia comprare il Genoa". E' stato categorico Silvio Berlusconi, leader di Fi, nello smentire - durante la registrazione della trasmissione 'In Onda' su la7 - le voci di un interessamento del figlio per il club genovese.

Archivio Ultima ora