Inchiesta petrolio: dissequestrato centro oli Eni Viggiano

Pubblicato il 10 agosto 2016 da ansa

(ANSA) – POTENZA, 10 AGO – Il gip di Potenza, Tiziana Petrocelli, ha disposto il dissequestro del centro oli di Viggiano (Potenza) dell’Eni, bloccato dal 31 marzo scorso nell’ambito dell’inchiesta sul petrolio in Basilicata. Il gip aveva parzialmente dissequestrato il centro oli nel giugno scorso, per permettere all’Eni di eseguire lavori di adeguamento nella struttura. Nei giorni scorsi, i consulenti della Procura della Repubblica di Potenza hanno controllato i lavori fatti e hanno inviato una relazione ai pm, Francesco Basentini e Tiziana Petrocelli, che hanno espresso parere favorevole al dissequestro.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

15:44Vaccini: Grasso, mantenere obbligatorietà, salute figli faro

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - "Con i vaccini si salvano milioni di persone. Chi afferma il contrario dice pericolosissime falsità. Negli ultimi anni, complice una drammatica e strumentale disinformazione, tantissimi non hanno più vaccinato i propri bambini e la soglia di sicurezza e' scesa pesantemente sotto la linea di guardia. Su certi temi, il 'fai da te' offerto dal web, e' molto pericoloso". Lo scrive su facebook il presidente del Senato e leader di Leu Pietro Grasso. Per i vaccini si può scegliere o la via "dell'informazione capillare ed efficace, che porta ad una scelta volontaria consapevole e responsabile". Ma "quando questa via non produca gli effetti attesi, come è evidente sia successo nel nostro Paese- sottolinea Grasso-, penso sia giusto adottare misure più drastiche e, personalmente, ritengo necessario mantenere l'obbligatorietà dei vaccini - affiancata da una costante e trasparente informazione sulla vaccino-vigilanza - fino a quando non raggiungeremo la giusta soglia di sicurezza per tutti".

15:41Vela: Vascotto tattico di Luna Rossa nelle Tp52 Super series

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Il triestino Vasco Vascotto, già vincitore in diverse classi veliche di 25 titoli mondiali, 15 europei e 25 italiani, è entrato a far parte del team di Luna Rossa e dell'equipaggio che parteciperà alle Tp 52 Series, nella qualità di tattico. Vascotto affiancherà Francesco Bruni, timoniere del Tp 52 Luna Rossa, ed è già presente a Cagliari insieme al team per partecipare agli allenamenti e osservazione degli oltre 40 giovani velisti - provenienti da tutta Italia - selezionati quali possibili futuri componenti dell'equipaggio. Un progetto volto ad allargare il raggio d'azione del team nella preparazione alla 36/a America's cup di vela, coinvolgendo nella sfida del team targato Prada i giovani più promettenti della vela agonistica italiana. Vascotto ha preso parte per l'ultima all'America's cup nel 2007, a Valencia, in qualità di skipper di Mascalzone Latino-Capitalia, team che faceva capo a Vincenzo Onorato. Ultimamente Vascotto lavorava su Azzurra, la barca ammiraglia dello Yacht club Costa Smeralda.

15:39Agguato ad Andria, ucciso pregiudicato 45enne

(ANSA) - ANDRIA, 23 GEN - Un pregiudicato, Vito Di Biase, di 45 anni, è stato ucciso in agguato compiuto poco fa ad Andria, nel rione Valentino. La vittima, sottoposta alla sorveglianza speciale, è stata assassinata sotto casa con diversi colpi di arma da fuoco. Aveva piccoli precedenti penali contro il patrimonio e non era inserita in contesti di criminalità organizzata. Indagini sono in corso da parte di polizia e carabinieri, coordinati dalla procura di Trani. (ANSA).

15:31Prodi, mio ritorno? Penso proprio di no, mi hanno rottamato

(ANSA) - BRUXELLES, 23 GEN - "Penso proprio di no". Così Romano Prodi esclude un suo eventuale ritorno alla politica attiva, a margine di una conferenza a Bruxelles. "Non mi vogliono, mi hanno rottamato, ma la mia soddisfazione è che non si sono accorti che il prezzo del rottame è salito, salito, salito", ha detto Prodi, aggiungendo che in questi ultimi dieci anni dalla fine del suo ultimo governo "é cambiato il mondo".

15:30Cav convoca vertice a Arcore, odg divisione collegi e Lazio

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Il nodo Lazio sarà al centro di una riunione che Silvio Berlusconi ha convocato ad Arcore nel pomeriggio al suo rientro da Bruxelles. All'incontro sarà presente il vertice del partito. Il vertice servirà per fare il punto anche sulla divisione dei collegi maggioritari che spettano a Forza Italia. Nel pomeriggio infatti nella sede del partito si recheranno i parlamentari uscenti per l'accettazione delle candidature. Per quanto riguarda la regione Lazio, Fabio Rampelli, capogruppo di Fdi resta il nome in pole anche se in queste ore circola con insistenza l'ipotesi di chiedere a Stefano Parisi, leader di Energie per l'Italia la sua disponibilità a correre.

15:26Libano: spiaggia sommersa da immondizia a nord di Beirut

(ANSA) - BEIRUT, 23 GEN - Tonnellate di immondizia portate dal mare hanno ricoperto una delle spiagge a nord di Beirut dopo una tempesta, riaccendendo le polemiche in Libano in vista delle elezioni politiche del 6 maggio prossimo. I quotidiani libanesi pubblicano oggi grandi foto della marea di rifiuti, da sacchetti di plastica a vecchi pneumatici e materiale sanitario, che ha sommerso la spiaggia di Zouk Mosbeh, nella regione di Kesrouan. Il capo del partito cristiano delle Falangi, Sami Gemayel, che si è fatto fotografare mentre cammina tra l'immondizia, ha chiesto le dimissioni del ministro dell'Ambiente, Tarek al Khatib. Da parte sua Al Khatib ha accusato Gemayel di volere strumentalizzare il problema in vista del voto. La provenienza dei rifiuti è incerta. Secondo alcune fonti, una mareggiata avrebbe invaso la discarica di Burj Hammud, provocandone la fuoriuscita. Altri affermano che provengono da discariche abusive e dai fiumi in piena che hanno portato a valle i rifiuti. Al Khatib ha detto che un'inchiesta è in corso.

15:20Calcio: maglia record di Hamsik al Museo Nazionale Napoli

(ANSA) - NAPOLI, 23 GEN - Marek Hamsik ha lasciato la sua maglia indossata contro la Sampdoria, quella con cui ha segnato il gol numero 116 con il Napoli, in una teca del Museo Archeologico Nazionale di Napoli. "Fa effetto vedere la mia maglia in un museo - ha spiegato il capitano degli azzurri- li ho segnati in oltre dieci anni, che sono tre quarti della vita di un calciatore. Sono contento di essere riuscito a fare tanti gol da centrocampista. Sono contento di far parte di questa mostra e della storia del Napoli - ha detto Hamsik - ho fatto tanti gol belli e importanti ma quelli che si ricordano di più sono quelli che portano trofei e quindi dico che preferisco quello in finale di Coppa Italia con la Juve". Hamsik ha depositato la maglia con orgoglio nel Museo ma poi ha sorriso, sottolineando: "L'accordo è che resta qui fino alla fine della mostra, poi me la riprendo, la conserverò sempre".

Archivio Ultima ora