Rio 2016: la vinotinto della pallacanestro alla caccia della prima vittoria

La vinotinto dei canestri alla caccia della prima vittoria
La vinotinto dei canestri alla caccia della prima vittoria
La vinotinto dei canestri alla caccia della prima vittoria

CARACAS – La nazionale venezolana di pallacanestro andrà alla caccia della prima vittoria nella fase a gironi del torneo olimpico. Oggi la nazionale allenata dall’argentino Nestor ‘Che’ Garcia sfiderà la Cina. Nelle due gare disputate fino ad oggi il quintetto criollo ha perso contro Serbia (86-62) e Stati Uniti (113-69). Dal canto suo i cinesi sono stati battuti dalla nazionale a stelle e strisce con uno score di 119 a 69 e dalla Francia per 88 a 60.

La gara di oggi sarà fondamentale per la nazionale che allena ‘che’ Garcia, una vittoria manterrebbe viva la speranza di approdare alla fase successiva. La nazionale cinese non avrà il blasone della Serbia e degli Stati Uniti, ma è la più giovane della manifestazione con una media età di 23 anni, ed è anche quella più alta con una media di 2.02 metri d’altezza. Mentre la vinotinto dei canestri è la nazionale più bassa del torneo con una statura media di 1,95, per questo motivo il coach Garcia sa che dovrà puntare sulla velocità e la solidità in difesa.

“Scenderemo sul parquet per dare il massimo. La Cina è una nazionale molto giovane, però è anche una squadra molto alta. Noi cercheremo di vincere questa gara per ottenere l’impossibile: quello di essere tra le migliori otto. Sarà una gara molto combattuta ed abbiamo grosse possibilità di fare bene” dichiara il coah vinotinto in un comunicato stampa.

Il fischio d’inizo tra Venezuela e Cina é fissato per le 21:30 e calerà il sipario della terza giornata nel Girone A dei giochi olimpici.

La vinotinto completerà la sua partecipazione alla prima fase del torneo olímpico con le seguenti gare: Francia (venerdì, 21:30) ed Australia (domenica, 18:00).

Fioravante De Simone