Libia: milizie espugnano quartier generale Isis a Sirte

Pubblicato il 10 agosto 2016 da ansa

Libia: milizie espugnano quartier generale Isis a Sirte

Libia: milizie espugnano quartier generale Isis a Sirte

IL CAIRO – Duro colpo all’Isis in Libia. Il quartier generale dei jihadisti a Sirte, roccaforte dello Stato islamico, è caduto nelle mani dei miliziani vicini al governo di unità nazionale di Sarraj. Una lunga battaglia ha impegnato per ore le forze libiche per i vicoli della città, che si sono aperte dei varchi strategici tra le macerie, espugnando il Centro Ouagadougou.

“E’ l’ora della vittoria…Allah u Akbar”, hanno esultato su Twitter.

Una batosta per i jihadisti, che in mattinata sembravano avere rialzato la testa quando – tramite l’agenzia Amaq – avevano rivendicato l’abbattimento di un caccia di Fajr Libya, con la morte del pilota. La battaglia per la riconquista totale di Sirte sembra dunque essere entrata in una nuova fase anche dopo la conferma da fonti istituzionali della presenza di corpi speciali italiani in Libia (a Tripoli, Misurata e Bengasi per attività di formazione dei militari) che si aggiunge a quella di britannici e americani che forniscono aiuto diretto sul terreno.

“Negli scontri odierni abbiamo contato almeno 20 jihadisti uccisi. Uno stato di confusione e caos domina all’interno di Daesh”, avevano scritto in mattinata sulla loro pagina Facebook le milizie annunciando il lancio “di una nuova offensiva contro postazioni di Daesh su tutti gli assi della città”. Elencando le prime conquiste: “Controlliamo l’università, l’ospedale Ibn Sina e la regione militare Giza” e “avanziamo”. Poi l’assedio al Centro Ouagadougou, fino alla sua caduta nel tardo pomeriggio.

A mostrare i progressi ottenuti ci sono i video pubblicati dall’operazione Al-Binyan Al-Marsous. Le sequenze mostrano le forze libiche in tuta mimetica con indosso fucili e vari tipi di armamenti che sparano contro un nemico invisibile, ma anche il fuoco dei tank che cercano di eliminare le sacche di resistenza dei jihadisti. Ma è ancora presto per cantare vittoria contro i seguaci del Califfo, che secondo al Arabiya rimangono assediati in tre aree residenziali ed in una villa vicino al mare.

La guerra durerà giorni, settimane, ma non mesi, hanno assicurato più volte le forze libiche presenti sul campo, aiutate dai raid americani che bombardano “chirurgicamente” postazioni Isis. Secondo il Sito Us Command Africa, almeno una trentina di azioni, con aerei e droni, hanno colpito i rifugi e gli armamenti dei fondamentalisti.

Ma l’emergenza non è solo sulla roccaforte costiera dell’Isis. I governi di Francia, Germania, Italia, Spagna, Regno Unito e Stati Uniti hanno espresso “preoccupazione per le notizie di tensioni crescenti vicino al terminal petrolifero di Zueitina, sulla costa centrale” e hanno chiesto che il controllo di tutte le infrastrutture sia trasferito al governo sostenuto dall’Onu.

(Giuseppe Maria Laudani/ANSAmed)

Ultima ora

07:32Istituto Bellini ha un ‘buco’ da 14 milioni, 23 arresti

(ANSA) - CATANIA, 30 MAG - Ventitre persone sono state arrestate dalla Guardia di finanza a conclusione di un'indagine sull'Istituto superiore di studi musicali 'Vincenzo Bellini' di Catania che ha portato alla scoperta di un 'buco' di bilancio di 14 milioni di euro. Gli indagati sono funzionari e dipendenti della scuola e persone giuridiche esterne all'ente pubblico. Il Gip ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per sei degli indagati e 17 arresti domiciliari, e anche disposto il sequestro preventivo equivalente di beni per 14 milioni di euro. I reati contestati, a vario titolo, sono peculato continuato, ricettazione, riciclaggio e associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio connessi alla illecita distrazione e depauperamento di risorse finanziarie dell'Istituto pubblico catanese.

02:02Iraq: autobomba a Baghdad, almeno 10 morti

(ANSA) - BAGHDAD, 30 MAG - Almeno 10 persone sono morte e altre 22 rimaste ferite per l'esplosione ieri sera di una autobomba fuori da una popolare gelateria di Baghdad. L'attentato è avvenuto pochi giorni dopo l'inizio del Ramadan, mese sacro durante il quale i musulmani digiunano durante le ore diurne: al tramonto bar e ristoranti si riempiono rapidamente di avventori, tra cui molte famiglie. L'attacco ha colpito un locale nel centro della capitale irachena ed è stato effettuato con dell'esplosivo piazzato in una macchina lasciata parcheggiata. Al momento non c'è stata alcuna rivendicazione ma nel passato l'Isis ha rivendicato attentanti simili, come quello con un camion bomba esploso durante il Ramadan dello scorso anno che ha ucciso centinaia di persone.

00:35Voto Gb:May su Brexit, non pagheremo qualunque prezzo

(ANSA) - LONDRA, 30 MAG - "Nessun accordo sulla Brexit è meglio di uno cattivo". La premier britannica ha ribadito in modo chiaro, nel corso del dibattito televisivo a distanza col leader laburista Jeremy Corbyn, che è pronta ad abbandonare i negoziati sull'uscita dall'Europa nel caso in cui non si riesca a trovare una intesa con l'Ue, a partire dalla questione del cosiddetto 'conto del divorzio'. Il primo ministro conservatore ha sottolineato che non è intenzionata a "pagare ogni prezzo" per ottenere un accordo.

22:56Voto Gb: Corbyn, ‘con noi non ci sarà Brexit senza accordo’

(ANSA) - LONDRA, 29 MAG - La Brexit ci sarà, ma non avverrà "senza un accordo" con l'Ue se al governo in Gran Bretagna andrà il Labour. Lo ha detto il leader laburista, Jeremy Corbyn, nel dibattito televisivo elettorale a distanza di stasera, assicurando di voler "rispettare il risultato del referendum", ma di voler negoziare anche "un accordo di libero scambio con Bruxelles" e mantenere rapporti stretti con l'Europa. Il leader laburista si è poi detto pronto a pagare all'Ue "quanto legalmente dovuto" per il divorzio. Quanto all'immigrazione, Corbyn ha infine detto di ritenere "probabile" una leggera riduzione dell'immigrazione, ma senza fare alcuna promessa di limitarla. Secondo Corbyn, l'attentato di Manchester è stato un gesto orribile e non ci sono giustificazioni per chi la commesso, ma deve suggerire anche una revisione della politica estera, che "non significa una politica estera più soft", bensì una politica che punti a stabilizzare i Paesi devastati da guerre e interventi militari, come la Siria e la Libia.

21:29Auto ‘impazzita’ travolge 5 persone a Roma, 2 gravi

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Un'auto ha travolto 5 pedoni stasera a Roma. E' accaduto in via dei Colli Portuensi. I 5 feriti sono stati trasportati in ospedale dal 118 di Roma. Secondo quanto si è appreso, il più grave è un ragazzo di circa 30 anni rimasto incastrato sotto le ruote della macchina. Trasportata in ospedale in codice rosso anche una donna con vari traumi alla schiena. Gli altri tre sembrerebbero meno gravi. Sul posto polizia e polizia locale per i rilievi. Alla guida della Smart c'era una donna. Non si esclude che possa aver avuto un malore.

21:20Tennis: Roland Garros, Fognini al secondo turno

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Anche Fabio Fognini si aggiunge alla piccola pattuglia di azzurri che ha raggiunto il secondo turno al Roland Garros. Il tennista ligure e' riuscito solo al quinto set ad avere ragione del giovane statunitense Frances Tiafoe, col punteggio di 6-4, 6-3, 3-6, 1-6, 6-0, in due ore e 45 minuti di gioco. L'incrocio del tabellone lo porta ad affrontare un altro italiano, Andreas Seppi.

21:02Totti: Spalletti “Francesco vuole fare vicepresidente Roma”

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - "Totti? Gli devono far fare il vicepresidente della Roma, è quello che lui vuole. I fischi di ieri? Mi hanno fatto pagare il conto". Così Luciano Spalletti, in una intervista che andrà in onda integralmente in serata (alle ore 21) nel corso della trasmissione di Sportitalia 'La Partita Perfetta'. Il tecnico della Roma annuncerà il suo futuro domani in una conferenza stampa: "Dirò cose molto importanti, la prima di tutte è che la Roma è in Champions. Di Francesco? Ne parlerò domani..." aggiunge l'allenatore toscano, rifilando una stoccata al collega Sarri: "Il suo Napoli gioca un calcio da paradiso, ma non parli dei nostri rigori".

Archivio Ultima ora