Bufera su Trump, pressing per ritiro. Allarme 007

Pubblicato il 10 agosto 2016 da ansa

Bufera su Trump, pressing per ritiro. Allarme 007

Bufera su Trump, pressing per ritiro. Allarme 007

NEW YORK. – E’ bufera su Donald Trump. La battuta-shock che evoca l’assassinio di Hilary Clinton sta creando un’ondata di indignazione bipartisan in tutta l’America. E monta da più parti il pressing perché il tycoon si faccia da parte: volontariamente o scaricato con un gesto coraggioso del partito che lo ha candidato.

“Le parole contano e le sue avrebbero potuto avere conseguenze forti. Ha incitato la violenza” afferma Hillary, invitando i repubblicani a sostenere la sua campagna. Il tycoon, aggiunge Clinton, non ha il temperamento per essere presidente.

Trump però rilancia, e accusa Hillary di comportamento illegale dopo le ultime email pubblicate, che mostrano interessi talvolta sovrapposti fra Clinton Segretario di Stato e la Fondazione di famiglia. I sondaggi segnalano il crescente malumore tra gli elettori repubblicani: uno su cinque – secondo l’agenzia Bloomberg – sono adesso favorevoli ad un ritiro di Trump, mentre molti altri non lo ritengono all’altezza, con lo scetticismo che aumenta anche tra chi lo ha sostenuto fin dalla prima ora.

E le proteste contro il tycoon proseguono: un uomo sta cercando di scalare la Trump Tower sulla Quinta Strada. La polizia è sul posto e segue l’uomo che sta scalando l’edificio di 58 piani.

“Disgrazia nazionale”, titola l’Huffington Post, “Un presidente inconcepibile”, la Cnn, mentre il Daily News in prima pagina titola ‘Questo non è più un gioco’, chiedendo la fine della campagna del tycoon. Ma l’attacco più duro arriva dal New York Times, con due editoriali senza precedenti per i toni usati dal quotidiano nei confronti di un candidato presidenziale, definito “essere ripugnante”.

“I figli dovrebbero vergognarsi”, afferma Thomas Friedman, uno degli opinionisti di punta del giornale, mentre l’Editorial Board scrive: “E’ giunta l’ora per i repubblicani di ripudiare Donald Trump una volta per tutte”.

Fanno effetto anche le parole della figlia di Martin Luther King, Bernice, che ricordando il padre assassinato parla di parole “sgradevoli, inquietanti e pericolose”.

Ma a far vacillare la posizione di Trump è soprattutto il coro di critiche e attacchi che vengono dall’interno del Grand Old Party, col numero delle defezioni che si allunga di ora in ora, tra chi afferma che non voterà mai per il candidato incoronato dalla convention di Cleveland e chi rivela che, piuttosto che vedere Trump alla Casa Bianca, voterà per Hillary Clinton.

Tra questi ultimi John Negroponte, ex numero uno dell’intelligence Usa nell’amministrazione di George W.Bush, che rilancia l’allarme sul pericolo che un Trump presidente potrebbe rappresentare per la sicurezza nazionale. Una minaccia messa in luce ancora sulle colonne del Nyt anche da Michael Hayden, ex capo della Cia e della Nsa che pone il problema sull’opportunità o meno di fornire a Trump informazioni ‘top secret’ nel corso del briefing sulla sicurezza nazionale che per legge deve essere fatto ai candidati presidenziali.

Due spie, quella di Negroponte e Hayden, che insieme a quella dell’ex capo della Cia Michael Morell fanno scattare più di un campanello d’allarme per gli attuali vertici degli 007 Usa. Vertici tra cui sale la preoccupazione soprattutto in presenza di una minaccia terroristica oggi in America più forte di qualche anno fa, come in tutto l’Occidente.

Intanto lo speaker della Camera Paul Ryan vince a mani basse le primarie per la rielezione in Congresso. Un segnale dall’elettorato repubblicano che dovrebbe ulteriormente preoccupare Trump, che in un primo momento si era rifiutato di dare il suo appoggio a Ryan, salvo poi ricredersi dietro le pressioni del partito.

Ultima ora

21:05Migranti: #Withrefugees, scatti per capire un dramma

(ANSA) - MILANO, 29 MAR - "Grazie alla fotografia sono i migranti che ci parlano. E' nel diffondere questa consapevolezza che l'immagine può davvero rappresentare un veicolo importante per far capire le problematiche di queste persone che attraversano il mondo". Lo ha detto Carlotta Sami, portavoce per il Sud Europa dell'Unhcr, l'agenzia per i Rifugiati delle Nazioni Unite. L'occasione per una riflessione sulle migrazioni è stata l'inaugurazione della mostra #Withrefugees - Fotografi per i rifugiati, oggi, alla spazio Big Santa Marta di Milano. A promuovere la serata è stata MIA Photo fair (la fiera internazionale della fotografia), che apre proprio nel giorno dell'approvazione della legge sulla protezione dei minori stranieri non accompagnati. A essere esposti sono 45 scatti di fotografi che si sono dedicati al tema: Yuri Catania, Franco Paggetti, Pierre Andrè Podbilesky, Massimo Sestini e Paolo Solari Bozzi, che hanno messo le loro opere a disposizione per beneficenza.

20:54Trump: Moore, con nuove norme clima iniziata estinzione vita

(ANSA) - NEW YORK, 29 MAR - Donald Trump ha appena "iniziato l'estinzione della vita umana sulla terra": ne e' convinto il regista liberal Michael Moore, facendo riferimento all'ordine esecutivo firmato dal presidente americano che spazza via le normative ambientali del predecessore Barack Obama. "Gli storici nel prossimo futuro (e potrebbe essere l'unico futuro che abbiamo) ricorderanno il 28 marzo 2017 come il giorno dell'inizio dell'estinzione della vita umana sulla terra", ha scritto in un post su Facebook. A suo parere, firmando il decreto che ordina di rivedere le norme per la riduzione delle emissioni di gas serra nelle industrie, Trump ha "dichiarato guerra al pianeta e ai suoi abitanti".

20:52Calcio: Lazio, Anderson “La Roma? Pensiamo a noi stessi”

(ANSA) - ROMA, 29 MAR - "La Roma? Pensiamo solo a noi, non a quello che dicono loro. Giocheranno coi loro tifosi ma, se saremo intelligenti, facciamo una grande partita". Così Felipe Anderson, intervistato a Mediaset premium, parla della sfida di ritorno di Coppa Italia contro la Roma, in programma il 4 aprile. Si riparte dal 2-0 sei biancocelesti dell'andata, ma per il brasiliano conta prima di tutto fare bene contro il Sassuolo in campionato. "Questa per noi è una settimana decisiva - spiega l'ex Santos - dobbiamo centrare due obiettivi di stagione, non bisogna sbagliare. Pensiamo prima al Sassuolo, poi al derby". Protagonista della sua miglior stagione a livello di continuità, per Anderson è sempre vivo il sogno della Seleçao: "Giocare il Mondiale è un mio obiettivo - conclude l'attaccante dei biancocelesti - ma so che devo dare il massimo qui, voglio finire bene e sperare di conquistare la Nazionale".

20:41Deltaplano precipita in provincia di Modena, grave 56enne

(ANSA) - MODENA, 29 MAR - Un deltaplano con a bordo un 56enne, D.B., si è schiantato al suolo, in un terreno agricolo, intorno alle 18 a Campogalliano, in provincia di Modena. L'uomo, proprietario sia del velivolo che del terreno agricolo dove è avvenuto l'incidente, in via Vandelli, è stato soccorso dai sanitari del 118, intervenuti con l'ambulanza e con l'elisoccorso. Il ferito, cosciente ma con gravi ferite ad una gamba, è stato così portato all'ospedale Maggiore di Bologna con l'elicottero. Le sue condizioni sono gravi. In via Vandelli sono intervenuti anche i vigili del fuoco ed i carabinieri. Tutte le ipotesi sono al vaglio, ma si propende per un guasto tecnico del deltaplano, che, a quanto pare, è precipitato mentre era ancora in fase di decollo. A chiamare i soccorsi sono stati i parenti del 56enne, che hanno udito il rumore dello schianto. (ANSA).

20:26Consip, sms di Lotti a Emiliano acquisiti da procura Roma

(ANSA) - ROMA, 29 MAR - Il governatore Pd della Puglia Michele Emiliano sentito per oltre un'ora in procura a Roma come testimone nell'inchiesta Consip sulla centrale acquisti della Pubblica amministrazione. Gli é stato chiesto degli sms ricevuti nel 2105 dall'attuale ministro Luca Lotti - all'epoca sottosegretario alla presidenza del Consiglio - che lo invitava a incontrare il faccendiere Carlo Russo, amico del padre dell'allora premier Matteo Renzi, Tiziano. Il pm Mario Palazzi ha acquisito agli atti gli sms di Lotti e di Tiziano Renzi, conservati da Emiliano. L'ipotesi della procura è che l'imprenditore Alfredo Romeo - in carcere per corruzione - abbia beneficiato dell'amicizia tra Tiziano Renzi e Russo per mettere le mani sugli appalti Consip. Il presidente della Puglia dopo l'audizione non ha rilasciato dichiarazioni. "Procura acquisisce gli sms di Lotti a Emiliano, e #Renzi continua a non dire se e quando ha saputo dell'inchiesta. #RenziReticente", commenta con un tweet sull'ex premier il deputato M5S Danilo Toninelli.

20:25Sfregiata con acido: continuo mio percorso con entusiasmo

(ANSA) - RIMINI, 29 MAR - "Volevo farvi sapere che continuo il mio percorso impervio ogni giorno, con un certo entusiasmo, perchè ci sono miglioramenti, anche se piccoli. Passo ovviamente dei momenti tristi dove la pelle tira, altri in cui sono felice e qui a casa canto e ballo. La voce non me la può togliere nessuno". Gessica Notaro, la 28enne riminese sfregiata con l'acido dal suo ex compagno il 10 gennaio scorso, ha tenuto oggi pomeriggio una diretta Facebook, in cui si è fatta ritrarre a mezzo busto. Tanti messaggi di conforto che le sono arrivati ("sei un esempio per tutta l'Italia", uno dei tanti). "Vogliamo rispondere a tutti ma con un occhio solo è complicato", ha detto con voce scherzosa, riferendosi alle conseguenze dell'aggressione, "già ero miope e astigmatica". Gessica ha anche fatto vedere il mento coperto dalla membrana che le copre tutto il volto: "ho una guaina elastica che mi stira le cicatrici e la pelle quindi non mi fa parlare tanto bene".

20:07Calcio: si opera all’anca, stagione finita per Lamela

(ANSA) - LONDRA, 29 MAR - Stagione finita per Erik Lamela che sabato sarà operato ad un'anca. Lo ha annunciato il Tottenham, spiegando che l'attaccante argentino, 25 anni, fermo per infortunio dallo scorso novembre, andrà sotto i ferri nonostante la riabilitazione "in quanto non ha raggiunto una condizione tale che gli permetta di tornare ad allenarsi". Lamela è arrivato al Tottenham dalla Roma nel 2013.

Archivio Ultima ora