Siria: parroco Aleppo all’ANSA, ancora combattimenti

(ANSAmed) – BEIRUT, 11 AGO – La situazione ad Aleppo stamane appare “più calma di ieri”, ma i combattimenti e i bombardamenti non sono completamente cessati perché si possono ancora udire esplosioni. Lo ha detto all’ANSA padre Ibrahim al Sabagh, parroco della chiesa di San Francesco, nel settore occidentale della città sotto controllo governativo, e dell’intera comunità cattolico-latina della città. Intanto, l’inviato speciale dell’Onu per la Siria, Staffan de Mistura, insiste: “Tre ore al giorno di tregua umanitaria ad Aleppo non bastano: sono necessarie almeno 48 ore”.

Condividi: