Migranti: ancora arrivi, ma tetto massimo 150mila l’anno

(ANSA) – ROMA, 11 AGO – Non si fermano gli arrivi di migranti anche se i numeri (161 persone salvate oggi nel Mediterraneo) sono inferiori a quelli dei periodi di maggior afflusso. Allo stesso tempo non si ferma il lavoro di chi dovrà garantire accoglienza sempre migliore, a partire dalle categorie più vulnerabili come i minori stranieri non accompagnati: è attesa a giorni la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto che permetterà ai Comuni l’adesione alla rete Sprar. Il tetto massimo di migranti che potranno essere accolti l’anno sarà di 150mila, con una “media massima di 2,5 migranti ogni mille abitanti”, precisa l’Anci con “correttivi che metteranno al riparo i piccoli comuni e le grandi aree metropolitane”, in modo da avere “una distribuzione equa e programmata su tutto il territorio nazionale” ed evitando le emergenze. Iniziative di sistemazione che vedono in questi giorni Milano al centro dell’attenzione, con la decisione del sindaco Giuseppe Sala di utilizzare la caserma Montello che sarà però pronta in 2-3 mesi.

Condividi: