Scuola: Zaia,no due Italie nei voti,danneggia nostri ragazzi

(ANSA) – VENEZIA, 12 AGO – Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, alla luce dei risultati scolastici degli studenti italiani diffusi ieri dal ministero dell’Istruzione, solleva il problema delle modalità di valutazione degli studenti nelle scuole italiane. “E’ evidente che c’è qualcosa che non funziona nella scuola italiana e nei suoi sistemi di valutazione – accusa – se i ragazzi del Nordest, in testa alle classifiche Ocse e Invalsi per preparazione, poi risultano all’ottavo posto nelle statistiche dei ‘cento e lode’ alla maturità”. Da qui l’appello al ministro: “convochi al più presto una commissione ministeriale di esperti, riattivi sistemi di verifica su campioni omogenei di scuole e di studenti”.

Condividi: