Mps: ‘banda 5%’, chiuse indagini, 13 indagati

(ANSA) – SIENA, 12 AGO – Chiuso dalla procura il filone di indagini sulla ‘banda del 5%’ nato da una costola dell’inchiesta su Mps: 13 gli avvisi di conclusione indagini notificati. Associazione a delinquere transnazionale, finalizzata a più delitti di truffa aggravata a danno del patrimonio di Banca Monte dei Paschi di Siena, è l’ipotesi d’accusa contestata a Gian Luca Baldassarri, ex capo area finanza di Mps, e ad altri 12. Gli accertamenti, anche con rogatorie estere (Lussemburgo, San Marino, Singapore, Gran Bretagna e Svizzera), hanno permesso di ipotizzare due associazioni per delinquere transnazionali partecipate da personale dell’istituto. Il primo “sodalizio criminoso” cui “prendevano parte anche titolari del broker inglese Enigma era per garantire a quest’ultimo un lucro in sicuro danno di Mps – spiega la procura- pilotando il prezzo”. L’altra associazione prevedeva la partecipazione di un introducing broker elvetico, Lambda Securities, che indirizzava Mps in operazioni in equity concluse con Credit Agricole Luxemburg.

Condividi: