Sinistra Pd insiste sull’Italicum ma litiga sul leader

Pubblicato il 12 agosto 2016 da ansa

 Sinistra Pd insiste su Italicum ma litiga su leader (Foto Vincenzo Livieri - LaPresse )


Sinistra Pd insiste su Italicum ma litiga su leader (Foto Vincenzo Livieri – LaPresse )

ROMA. – Non conosce tregua ferragostana, il pressing della minoranza Pd per cambiare l’Italicum. I nodi verranno al pettine a settembre: se per allora il Pd non prenderà una “iniziativa vera” sulla legge elettorale, la sinistra Dem annuncerà il No al referendum costituzionale.

“E’ finito il tempo delle mediazioni, è il tempo delle scelte”, avverte Miguel Gotor. Ma si può ancora scongiurare una rottura secondo Vasco Errani, il bersaniano che con Matteo Renzi non ha mai chiuso i canali di dialogo: “Andare dritti a prescindere, come direbbe Totò, ci farà del male”, è il messaggio al premier.

Ma portare il dibattito nel merito, risponde di rimando il presidente Pd Matteo Orfini, è anche responsabilità della minoranza: “Finora più che proposte, si son sentiti ultimatum”.

Dopo aver salutato in videoconferenza i militari italiani all’estero, Renzi ha lasciato Roma per qualche giorno di vacanza con la famiglia, che potrebbe trascorrere tra la Toscana e la Sardegna. A verbale, nel dibattito politico interno al Pd, restano perciò le parole pronunciate martedì in due feste dell’Unità.

I renziani lo sintetizzano così: la minoranza ha votato la riforma in Parlamento dopo che sono state recepite diverse modifiche, non possono continuare ad alzare la posta chiedendo di cambiare l’Italicum, che non c’entra niente. Tra l’altro, sottolinea Orfini, “che si possa migliorare l’Italicum lo hanno detto molti di noi. Ma deve emergere una maggioranza in Parlamento, dobbiamo entrare nel merito, senza ultimatum”.

“Dire che l’Italicum non c’entra con la riforma non è un argomento convincente”, replica il bersaniano Errani in due interviste a Corriere e Repubblica. Se Renzi – è il messaggio – dà segnali sulla legge di stabilità e sull’Italicum si può ancora “svelenire” il confronto e riaprire una stagione dell’unità Pd.

Il partito, afferma Federico Fornaro, “avrebbe bisogno di un segretario a tempo pieno, capace di fare sintesi unitaria, perché così si va a sbattere”. In un clima rinnovato lo stesso Errani non esclude un proprio impegno nel governo o nel partito.

Ma dalla maggioranza Dem non trapela ottimismo sulle possibilità di evitare una rottura: “Con Errani c’è sempre stato un buon rapporto – dice un dirigente – ma non penso basti. La minoranza vuol trasformare il referendum in congresso”.

Se congresso fosse, però, la minoranza si presenterebbe ai blocchi di partenza già divisa. Perché nel dibattito agostano spunta la possibilità di un “papa straniero” per la corsa alla segreteria. Bianca Berlinguer, il nome che emerge con più insistenza (anche Roberto Saviano, tra gli altri). E Gianni Cuperlo non esclude la possibilità ma osserva che se non è ancora emerso un leader interno è perché “Renzi la sua svolta l’ha fatta, noi ancora no”.

Ma proprio su questo dissentono i bersaniani. “Di leader ce ne sono. Non sono d’accordo con questa delegittimazione della sinistra interna – dice Davide Zoggia – La strada giusta è la candidatura di Roberto Speranza. Poi ci sono soluzioni diverse? Valuteremo. Ma non penso serva un papa straniero”.

(di Serenella Mattera/ANSA)

Ultima ora

23:57Blitz di Lotta Studentesca a giornate antifasciste dell’Anpi

(ANSA) - MILANO, 26 MAG - Blitz di Lotta Studentesca contro le giornate antifasciste dell'Anpi in diverse città italiane: il movimento giovanile di Forza Nuova ha recintato con del nastro segnaletico alcune sedi dell'Anpi. Lo rende noto lo stesso movimento con un comunicato stampa e con una foto in cui si vedono alcuni ragazzi davanti alla sede dell'Anpi di Milano nel quartiere Crescenzago. "I militanti di LS, in tuta bianca da lavoro, hanno anche affisso numerosi cartelli - si legge nella nota - per informare la cittadinanza della disinfestazione in corso contro zecche e fastidiosi animaletti, purtroppo presenti nel luogo". "Oggi i nostri militanti - afferma Andrea Di Cosimo, responsabile nazionale del movimento giovanile - sono impegnati in una vasta operazione di disinfestazione in molte città italiane per liberarle dalla presenza di zecche e partigiani vari". "Nessuno - conclude la nota - vieterà a Lotta Studentesca di esprimere le sue idee".

23:29Calcio: semifinali playoff, Carpi-Frosinone 0-0

(ANSA) - CARPI, 26 MAG - Finisce senza reti l'andata della semifinale dei playoff serie B tra Carpi e Frosinone, un pari che avvicina i ciociari alla finalissima in virtù della migliore posizione di classifica (terzo posto contro il settimo del Carpi) che avrà un peso nella gara di ritorno, lunedì prossimo a Frosinone. La squadra di Marino non è stata in grado di sfruttare la superiorità numerica dopo l'espulsione del giocatore di casa Sabbione al 35' della ripresa per doppia ammonizione. Gara molto intensa ma con pochissime occasioni da gol, a conferma del grande equilibrio in campo nell'arco dei novanta minuti. Decisiva nel corso del primo tempo l'uscita provvidenziale del portiere Belec su Ciofani, mentre nella ripresa più iniziativa da parte del Carpi che ha potuto contare sull'apporto di Mbakogu entrato ma anche lui poco incisivo in zona gol. Con un pareggio nel ritorno Frosinone in finale, mentre il Carpi sarà obbligato a vincere per andare in finale.

22:34Calcio: Bernardo Silva dal Monaco al Manchester City

(ANSA) - MANCHESTER, 26 MAG - Bernardo Silva, nazionale portoghese di 22 anni, passa dal Monaco al Manchester City. Durata del contratto e costo dell'operazione non sono stati resi noti, ma i media inglesi ipotizzano una affare da circa 43 milioni di sterline. Con la maglia del Monaco, Silva ha vinto quest'anno il campionato francese e raggiunto le semifinali di Champions. E' un rinforzo fortemente voluto dal tecnico Pep Guardiola, che ha concluso la prima stagione al City senza vincere trofei. Il centrocampista ha già superato le visite mediche e dal primo luglio sarà a tutti gli effetti a disposizione di Guardiola.

22:31Egitto: autorità, colpite basi miliziani in est Libia

(ANSA-AP) - IL CAIRO, 26 MAG - Responsabili egiziani hanno riferito stasera che aerei da combattimento egiziani hanno compiuto raid e hanno colpito basi di miliziani nell'est della Libia. Si tratta, hanno detto, della risposta al sanguinoso attentato compiuto oggi contro i cristiani copti egiziani. Il presidente Abdel Fattah al Sisi ha rivolto un appello al presidente Usa, Donald Trump, perché prenda la guida della lotta al terrorismo. "Rivolgo il mio appello al presidente Trump: io mio fido di te, della tua parola e della tua capacità di fare della lotta al terrorismo globale il tuo obiettivo principale". Sisi ha poi ripetuto il suo appello a punire i Paesi che finanziano, armano o addestrano i terroristi.

21:47Calcio: Mandzukic a riposo, col Bologna c’è Sturaro

(ANSA) - TORINO, 26 MAG - Niente Bologna per Mario Mandzukic, a cui mister Allegri dovrebbe concedere un turno di riposo in vista della finale Champions di Cardiff. Al suo posto al Dall'Ara dovrebbe esserci Sturaro. Questa l'indicazione emersa al termine dell'allenamento svolto dalla Juventus nel pomeriggio.

21:42Blue Whale: Procura Udine indaga su presunto caso in Friuli

(ANSA) - UDINE, 26 MAG - La Procura di Udine ha aperto un fascicolo per "istigazione al suicidio a carico di ignoti" per un sospetto caso di Blue Whale, la sfida delle 50 prove in 50 giorni che istigherebbe gli adolescenti fino al suicidio. La vicenda coinvolgerebbe una ragazzina friulana. Lo si apprende dal Procuratore di Udine, Antonio De Nicolo. Stando agli elementi emersi finora, la minore coinvolta sarebbe ancora nella fase iniziale della sfida, che comincia con la sveglia alle 4 del mattino e la visione di film horror per arrivare fino al suicidio gettandosi dal palazzo più alto della città, dopo le ferite autoinferte con un temperino per tatuarsi una balena sul braccio, da cui il nome di Blue Whale. E' stato lanciato dai genitori l'allarme sul quale stanno indagando la Procura della Repubblica di Udine e la Polizia Postale. La ragazzina vive in provincia di Udine e ha 13 anni. I genitori hanno notato un tatuaggio, simile a quello del Blue Whale, sul braccio della figlia.

21:12Terrorismo: Minniti, sbaglio fare scambio sicurezza-libertà

(ANSA) - TODI (PERUGIA), 26 MAG - "E' fondamentale tenere insieme due principi, quello di garantire la sicurezza dei cittadini ma anche la loro libertà. Non è possibile fare uno scambio tra sicurezza e libertà, sarebbe la cosa più sbagliata di questo mondo": lo ha detto il ministro dell'Interno, Marco Minniti, intervenendo oggi a Todi ad un incontro a sostegno del candidato a sindaco del centro sinistra Carlo Rossini. presente anche la presidente della Regione Catiuscia Marini. Soffermandosi sul tema del terrorismo il ministro ha detto che "sicurezza e libertà devono essere due termini strettamente connessi" perché al cittadino non "serve avere una sicurezza che lo isola e che non gli permette di vivere serenamente la sua vita". (ANSA).

Archivio Ultima ora