Rio 2016: Per la vinotinto dei canestri contro la Francia gara da dentro o fuori

Pubblicato il 12 agosto 2016 da redazione

Per la vinotinto dei canestri contro la Francia gara da dentro o fuori

Per la vinotinto dei canestri contro la Francia gara da dentro o fuori

CARACAS – La nazionale venezuelana di pallacanestro ha ottenuto la sua prima vittoria nel torneo olimpico di Rio 2016 contro la Cina, oggi sfida la Francia di Tony Parker. Una vittoria contro i blues manterebbe vive le speranze di approdare alla fase successiva del torneo a cinque cerchi.

I blues sono capitanati da Tony Parker, stella dei San Antonio Spurs nella NBA, ed ha come compagni di squadra campioni come Nicolas Batum, Boris Diaw, Nando De Colo e Rudy Gobert considerata dagli esperti in materia come una delle migliori nazionali. Con questi giocatori la nazionale francese si è tolta grandi soddisfazioni negli Eurobasket e nei tornei olimpici.

La vinotinto dei canestri nel suo roster non ha superstar e giocatori con esperienza nella NBA. Ha un playmaker fotissimo come Gregory Vargas, con una vasta esperienza a livello internazionale ha giocato in Europa nel campionato israelino e francese. Senza dimenticare Gregory Echenique ha disputato diverse stagioni in Germania e Belgio e un “vecchio” cugino di Kobe Bryant (il papà è fratello della mamma dell’ex-star dei Lakers), dai fondamentali aggraziati, costruiti nelle estati trascorse a Philadelphia proprio con Kobe, ricopiato e ricalcato in ogni movenza, e poi affinati in un decennio di basket in Francia (John Cox).

Il resto sono gregari talentuosi, conoscitori della pallacanestro grazie all’ampio curriculum nella Liga Profesional de Baloncest, quanto basta per meritarsi la convocazione in nazionale da parte di Nestor ‘Che’ Garcia.

Ma, questi giocatori quando si infilano quella maglia sulle spalle, si trasformano in guerrieri, in eroi. Grazie a questa grinta sono risuciti a vincere l’anno scorso il Torneo de las Americas Fiba, vittoria che gli é valsa la qualificazione per Rio 2016. Oggi sperano di bloccare la Francia, per continuare a sognare di entrare tra le migliori dei giochi a cinque cerchi.

“La Francia è una grande squadra, ha un’ampia esperienza internazionale ed ha grande talento nel suo roster. Basta guardare i nomi e vedi che ci sono diversi Nba sono molto atletici. Noi cercheremo di fare il nostro gioco. La mia squadra dara il massimo per portare il più alto possibile il nome del Venezuela” ha dichiarato il coac Garcia in un comunicato stampa.

La nazionale allenata de Nestor ‘Che’ García nel suo cammino olimpico ha collezionato una vittoria e due sconfitte, mantenendo viva la possibilitá di approdare alla fase successiva. Nei prossimi due turni affronterà Francia (oggi) ed Australia (domenica). Con una vittoria terrebbe viva la speranza si superare il turno, se riuscisse a vincere entrambe le gare garantibbe il passaggio alla fase successiva.

“Noi pensiamo prima al match con la Francia, poi penseremo all’Australia. Scenderemo sul parquet per dare il massimo. Abbiamo dimostrato che possiamo puntare in alto, non ci tireremo mai indietro, lotteremo fino in fondo” ha commentato Gregory Vargas in un comunicato stampa.

Fioravante De Simone

Ultima ora

08:35Libia: assalto carcere Tripoli, giallo su prigionieri

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Una milizia armata fedele al governo di unione nazionale del premier Fayez al Sarraj (le brigate rivoluzionarie di Tripoli di Haitem Tajouri) ha assaltato ieri sera e preso il controllo del carcere di Al Hadaba, a Tripoli. Lo riferiscono i media libici. Nella struttura sono reclusi diversi esponenti dell'ex regime, compresi Saadi Gheddafi - figlio del defunto rais Muammar - e l'ex capo degli 007 Abdallah al Senoussi. Secondo diverse fonti, i prigionieri sono stati trasferiti in un "luogo sicuro".

08:32Mo: finito sciopero fame detenuti palestinesi

(ANSAmed) - TEL AVIV, 27 MAG - Dopo oltre 40 giorni e' terminato oggi lo sciopero della fame dei membri di al-Fatah detenuti in Israele indetto dal loro dirigente Marwan Barghouti. Lo rende noto il servizio carcerario israeliano. Secondo i media nella notte e' stato raggiunto un accordo fra Israele, Anp e la Croce rossa che prevede ''benefici di carattere umanitario'' per i palestinesi detenuti in Israele. Questo sviluppo e' giunto in concomitanza con l'inizio del digiuno del Ramadan.

06:53Usa: morto Brezinski, consigliere sicurezza di Jimmy Carter

WASHINGTON - E' morto Zbigniew Brzezinski, consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti durante la presidenza di Jimmy Carter. La notizia e' stata data dalla figlia Mika, conduttrice televisiva nel programma mattutino 'Morning Joe' dell'emittente MsNbc. Brzezinski aveva 89 anni.

04:29Usa: retromarcia Casa Bianca, pubblichera’ permessi lobbisti

NEW YORK - La Casa Bianca fa un passo indietro e decide che pubblichera' le dispense e i permessi concessi ad alcuni ex lobbisti per lavorare nell'amministrazione. Le esenzioni e i permessi sono necessari per coloro che vogliono lavorare a politiche governative che li vedevano direttamente coinvolti nel settore privato come lobbisti o legali di settore. Le deroghe sono emesse da ogni singola agenzia governativa e dalla Casa Bianca caso per caso, e consentono a chi le ottiene di ignorare le politiche etiche.

04:26Russiagate: Reuters, spuntano 3 nuove telefonate Kushner

NEW YORK - Jared Kushner, uno dei piu' stretti consiglieri di Donald Trump e marito di Ivanka, avrebbe avuto piu' contatti di quanto finora noto con l'ambasciatore russo negli Stati Uniti, Sergei Kislyak. Lo riporta la Reuters citando alcune fonti, secondo le quali Kushner avrebbe avuto almeno tre telefonate, finora non note, con Kislyak fra l'aprile e il novembre 2016. Kushner, afferma il suo legale Jamie Gorelick, non ricorda le telefonate.

04:23G7: nessuna conferenza stampa in programma per Trump

NEW YORK - Nessuna conferenza stampa in programma per il presidente Donald Trump al termine del G7. Secondo le indicazioni offerte dalla Casa Bianca, il presidente americano partecipa ai lavori del G7, con il primo appuntamento alle 9,15 del mattino italiane di sabato. Alle 11,45 Trump partecipa al pranzo del G7 e alla sessione di lavoro. Poi il programma presidenziale passa subito all'appuntamento delle 17,15 a Sigonella, dove Trump rilascera' una dichiarazione davanti alle forze militari americane. Alle 17,54 e' prevista la partenza con direzione Washington.

04:21Russiagate: Senato chiede documenti a campagna Trump da 2015

NEW YORK - La commissione di intelligence del Senato, alla quale fa capo l'indagine sulla possibile interferenza della Russia alle elezioni del 2016, ha chiesto alla campagna di Donald Trump di raccogliere e presentare tutti i documenti, le email e le telefonate con la Russia a partire dal 2015, da quando Trump ha lanciato la sua campagna elettorale. Lo riporta il Washington Post citando alcune fonti.

Archivio Ultima ora