Rio: Russo, medaglia d’oro tolta ingiustamente

(ANSA) – ROMA, 13 AGO – “Ha vinto Tishchenko e credo che vincerà anche la medaglia d’oro. Una medaglia che mi hanno tolto ingiustamente. C’è molto rammarico: era la mia ultima Olimpiade e volevo chiuderla in bellezza”. Amarezza e delusione, dopo l’eliminazione dal torneo di pugilato di Rio 2016, per il 34enne Clemente Russo, sbarcato stamani a Fiumicino insieme al ct Francesco Damiani. Una sconfitta ai punti, quella subìta contro il russo nei quarti di finale dei pesi massimi, che ancora brucia. “A mio avviso – continua l’azzurro – ho anche vinto il combattimento: due round li ho vinti nettamente, specie i primi due. Ma i giudici non mi guardavano proprio, osservavano solo il russo e gli hanno assegnato tutti i round vinti. Forse ne ha pareggiato qualcuno, ma tanto ora è inutile stare qui a far polemiche”. “Sicuramente partivo svantaggiato perché ero il più vecchio della categoria – aggiunge poi “Tatanka” – Ma a livello fisico, reattivo e di occhio, mi sentivo molto bene, mi sono visto anche alla pari con i più giovani”.

Condividi: