Rio: Bacosi e Cainero, amiche e mamme vincenti

(ANSA) – ROMA, 13 AGO – “Sono talmente felice che non riesco a descrivere che cosa sento”. Diana Bacosi non ha ancora smaltito l’emozione per l’oro nello skeet a Rio 2016 e non vede l’ora di rivedere suo figlio, che ha 7 anni. “Qui non è venuto – spiega – perché questo momento, per il quale ho lavorato tanto, doveva essere solo mio; non so ancora cosa gli dirò. Il duello con Cainero? In quei momenti pensavo solo a rompere i piattelli e non a Chiara. Comunque, siamo amiche oltre che compagne di squadra, madri e mogli”. La Cainero, a sua volta, ricorda gli istanti prima del match: “A Diana ho detto: comunque vada, va bene così. Ma lei non mi ha risposto, piangeva. Non so se faccia meno male perdere con una compagna di squadra; dobbiamo essere felici tutte e due ed io lo sono. E sono contentissima anche per Diana, perché so i sacrifici che ha fatto. Io, più che delusa per non aver vinto l’oro, sono contenta per la seconda medaglia olimpica della mia carriera. Noi mamme vincenti? È bello vedere le cose anche sotto questo aspetto”.

Condividi: