Estate: GdF, nel mirino truffe benzina e commercio

(ANSA) – ROMA, 13 AGO – Lotta senza quartiere alla contraffazione, agli evasori totali, ai truffatori e ai frodatori di risorse pubbliche – “tra cui i cosiddetti ‘furbetti del quartierino’ o del ‘cartellino'” – e a chi sfrutta i lavoratori con il ‘caporalato’ o il ‘lavoro nero’ o irregolare. E’ ambizioso il programma di lavoro della Guardia di Finanza per l’estate 2016, che eviterà di operare “controlli estenuanti alle imprese sane e rispettose delle regole”. Nel mirino principalmente due settori: la distribuzione carburanti e il commercio illegale. Dal primo luglio le Fiamme Gialle hanno già operato controlli su migliaia di distributori stradali di carburante, con il sequestro di oltre 112 mila litri di prodotti petroliferi e 271 violazioni constatate. Sul fronte del commercio, sono stati sequestrati dal primo luglio 13 milioni di prodotti, risultato di oltre duemila interventi e controlli, che hanno permesso di denunciare circa 1.000 responsabili e scoprire 16 strutture usate per la contraffazione di merci.

Condividi: