Il Centro Italiano Venezolano di Caracas secondo nella Coppa Master Chacao

Pubblicato il 15 agosto 2016 da redazione

Il Centro Italiano Venezolano di Caracas secondo nella Coppa Master Chacao

Il Centro Italiano Venezolano di Caracas secondo nella Coppa Master Chacao

CARACAS – Il Polideportivo Eugenio Mendoza ha ospitato la terza edizione della Coppa Master Chacao. Alla manifestazione natatoria hanno partecipato 18 club provenienti da diverse regioni del paese, spicca la presenza del Centro Italiano Venezolano di Caracas e del Centro Social Italo Venezolano di Valencia.

La delegazione del club di Prados del Este ha chiuso la sua partecipazione al secondo posto con 851 punti, alle spalle di Master Chacao (985) e davanti ai Barracudas Suma Deportes (835). Mentre il club delle città industriale ha chiuso all’undicesimo posto con 43 punti, a pari merito del DepoMaster.

Oltre ai due club italici hanno preso parte all’evento: Aquamaster, Athletic’s Swim, Auratus, Barracudas Suma Deportes, CANTV, Caracas MultiSport, Centro Portugués, Delfines 25, DeporMaster, Hermandad Gallega, Master Aragua, Master Chacao, Pan de Azúcar, Teo Capriles e Top Spa Caracas.

I partecipanti si sono sfidati nelle diverse specialità: dorso, farfalla, petto, stile libero e staffetta a seconda del loro anno di nascita: iniziando dalla categoria 18-20 anni fino ad arrivare alla 70-74 anni. Ma in questa edizione 2016, c’è stata una categoria esclusiva (80-84 anni) per un nuotatore eccezionale, stiamo parlando di David Maldonado che con i suoi 82 anni si è tuffato in vasca per rappresentare il vessillo del Centro Italiano Venezolano di Caracas.

Tra gli atleti targati CIv che hanno avuto un’ottima prestazione troviamo Edilexys Gil (19-24 anni) che ha messo in bacheca ben 45 punti. Il Club di Prados del Este è stato degnamente rappresentato anche da Nayrelis Càceres che con i suoi 41 punti è stata la più brava nella categoria 25-29 anni.

Tra i maschi troviamo le ottime prestazioni di Moisés Prieto (25-29 anni) e Raimund Schmidt che hanno vintos rispettivamente 41 e 34 punti.

En plein del Centro Italiano Venezolano di Caracas nella categoria 45-49 anni, qui la delegazione azzurra ha piazzato ben tre atleti tra i più bravi con Arturo Godoy e Tomaso Del Maso com 35 punti e Carlos Tommasetti con 30. Nella stessa categoria, ma a livello femminile c’è Elvic Arrieche che con i suoi 37 punti ha fatto parlare di se.

Nella fascia d’età 50-54 anni nel torneo femminile la più brava è stata Beatriz Valenti con 29 punti, mentre in quella maschile ci sono: Javier Martín con 45 punti e Nicola Antolino con 21. Nella categoria successiva, 55-59 anni, María Pinto ha apportato alla classifica del Civ ben 25 punti, e tra gli uomini troviamo Alberto Bergamini con 31.

Nella 60-64 anni, il club di Prados del Este è stato degnamente rappresentato da Ozbek Mehmet 37 punti e Antonio Rosello con 34. In quella successiva, 65-69 anni, Miguel Méndez con le sue bracciate ha regalato 45 punti al Centro Italiano Venezolano di Caracas. Infine, nella categoria 70-74 anni, Blanca Tomasetti ha guadagnato 21 punti.

Per ultimo abbiamo lasciato spazio ad uno dei personaggi degno di nota della gara, David Maldonado, che con i suoi 82 anni ha rappresentato il CIV nella categoria 80-84, dimostrando che nello sport e nella vita non c’è limite d’età per porsi delle mete: la sua era quella di partecipare nella Coppa Master. Chissà se in David Maldonado, il club di Prados del Este non abbia trovato un altro squalo su cui puntare e vincere nuovi trofei.

Intanto, il Centro Italiano Venezuelano si sta preparando per la Coppa Master che nei prossimi mesi si disputerà nelle vasche di casa.

Per il Centro Social Italo Venezolano di Valencia invece i più bravi sono stati: Gerardo Flores (25 anni) con 29 punti e Juan Avila (17 anni) con 16.

Fioravante De Simone

Ultima ora

13:19Sci: Cdm,in libera Kitzbuehel Innerhofer cade ma senza danni

(ANSA) - KITZBUEHEL (AUSTRIA), 20 GEN - Christoph Innerhofer, pettorale 2 e primo azzurro in pista nella discesa sulla Streif a Kitzbuehel, è caduto spettacolarmente, ma senza danni. L'incidente - mentre aveva un buon tempo - è stato in parte simile a quello di Sofia Goggia nella discesa di Cortina. E' accaduto sul dente che immette sullo Schuss finale dopo la lunga traversa della Hausbergkante. Innerhofer è stato sbilanciato e lo sci sinistro si è alzato in alto con la punta verso il cielo. L'azzurro è scivolato sulla neve per parecchi metri, ma poi si è rialzato senza problemi.

13:02Sci: Goggia, ho sbagliato nel salto ma adesso riparto

(ANSA) - CORTINA D'AMPEZZO (BELLUNO), 20 GEN - E' stato fortunatamente più spettacolare che altro il presentat'arm - con le punte degli sci paralleli rivolte al cielo - che Sofia Goggia ha fatto sul lungo e ripido salto che immette sullo Schuss delle Tofane. E' atterrata in un tratto ancora in forte pendenza e la sua schiena per alcuni metri, in una nube di neve, ha toccato il fondo pista. Poi, però, con un colpo di reni e uno sci che ha preso la giusta inclinazione, si è rialzata indenne. "Ho sbagliato all'attacco del dente sopra il salto. Non ero nella giusta posizione per il salto, ma ancora troppo arretrata. Sono però riuscita a controllare la caduta e tutto è andato bene", ha raccontato l'azzurra. "Per il SuperG di domani nessun problema. Ora resetto tutto - ha annunciato l'azzurra - e si riparte da zero: andare e via".

13:02Volvo ocean race: scontro barca-peschereccio, un morto

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - E' davvero tragico l'epilogo della 4/a tappa della Volvo ocean race di vela, che ha portato le barche da Melbourne a Hong Kong ed è stata vinta da Sun Hung Kai/Scallywag. A poche miglia dal traguardo, Vestas 11th Hour racing dello skipper Charlie Enright è stata coinvolta in una collisione con un piccolo peschereccio che ha provocato un morto. La notizia è stata confermata dagli organizzatori della regata che manifestano "i più profondi sentimenti di cordoglio alla famiglia della vittima". L'incidente è avvenuto a circa 30 miglia dal traguardo della 4/a tappa, fuori dalle acque di Hong Kong. Fra i componenti il team Vestas 11th Hour racing non ci sono feriti: dall'imbarcazione - secondo quanto informano gli organizzatori - è partito il segnale di 'mayday' verso il Centro di coordinamento del soccorso in Mare di Hong Kong. Immediato l'intervento dei soccorritori che hanno potuto recuperare nove componenti dell'equipaggio, mentre il decimo è stato trasportato in ospedale con un elicottero, ma è spirato poco dopo.

12:58Sci: discesa Cortina, vittoria Vonn

(ANSA) - CORTINA D'AMPEZZO (BELLUNO), 20 GEN - Sofia Goggia ha sbagliato, facendo uno spettacolare e pericoloso presentat'arm sul salto che immette sullo Schuss delle Tofane e ha così lasciato strada libera al successo della statunitense Lindsey Vonn nella discesa di Cdm di Cortina. Vonn ha vinto in 1'36"48, lasciandosi alle spalle Tina Weirather del Liechtenstein in 1'37"40 e l'altra statunitense Jacqueline Wiles (1'37"46). Per Vonn è il 12/o successo a Cortina, il 79/o in Coppa del mondo. Fuori Goggia - che atterrando sul salto è finita con la schiena sulla neve, scivolando per alcuni metri, ma rialzandosi indenne con un formidabile colpo di reni - per l'Italia la migliore è stata Johanna Schnarf 9/a in 1'38"29. Più indietro, al momento 16/a, c'è Nicol Delago in 1'38"69: poi, Nadia Fanchini in 1'38"80, Federica Brignone in 1'38"81, Verena Stuffer in 1'38"95. Domani per Goggia e compagne ci sarà modo di rifarsi con il SuperG che chiude la tappa di Cortina.

12:55Tennis: Australia, Berdych agli ottavi e sfiderà Fognini

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Sarà Tomas Berdych l'avversario di Fabio Fognini, negli ottavi di finale degli Open d'Australia Il ceco, 19/a testa di serie, ha regolato per 6-3, 6-3, 6-2 l'argentino Juan Martin Del Potro, n. 12 del seeding. Esce a sorpresa il tedesco Alexander Zverev, testa di serie n. 4, battuto dal sudcoreano Hyeon Chung, vincitore a novembre delle Next Gen Atp Finals, che si è imposto in 5 set con il punteggio di 5-7, 7-6 (7-3), 2-6, 6-3, 6-0. Avanza l'austriaco Dominic Thiem, testa di serie n. 5, che ha superato per 6-4, 6-2, 7-5 il francese Adrien Mannarino (n. 26). Altri risultati Sandgren-Marterer 5-7, 6-3, 7-5, 7-6 (7-5); Fucsovics-Kicker 6-3, 6-3, 6-2.

12:53Giappone: Forze di autodifesa pronte a schierare caccia F-35

(ANSA) - TOKYO, 20 GEN - Le Forze di autodifesa in Giappone sono pronte a schierare il primo caccia di quinta generazione F-35s nella base aerea di Misawa, localizzata nella prefettura di Aomori a nord est dell'arcipelago. La prima consegna avrà luogo a fine mese, rende noto il ministero della Difesa, ed è parte di un ordine di 42 aerei multiruolo F-35s, commissionati agli Stati Uniti. Ogni caccia costa 135 milioni di dollari e verrà utilizzato con l'apporto dei missili aria-superficie Jsm di fabbricazione norvegese, trasportati nelle baie interne degli F-35s dotati di una gittata di 500 chilometri. Chi si oppone alla decisione fa notare che la composizione e la disponibilità di tali apparati sono contrari al principio della costituzione pacifista del Giappone, che tramite l'Articolo 9 non riconosce allo stato il diritto di belligeranza. Lo scorso dicembre il governo di Tokyo aveva ratificato il budget per la Difesa 2018 con un record di stanziamenti - 46 miliardi di dollari - e corrispondente al 5% del budget nazionale.

12:48Sci: Cdm, nella libera a Cortina la Goggia fuori

(ANSA) - CORTINA D'AMPEZZO, 20 GEN - Delusione Goggia nella seconda discesa libera di Cdm di sci di Cortina. L'azzurra, vincitrice ieri, è uscita di pista dopo 25 secondi di gara. Scesa con il pettorale numero 3, è volata a 130 km l'ora su un salto dopo uno 'schuss' ed è rimasta in piedi ma ha saltato una porta. Al comando per ora la statunitense Lindsey Vonn, seconda ieri, in 1'36" 48. Al momento la migliore delle azzurre è Johanna Schnarf, nona con 1"81 di ritardo.

Archivio Ultima ora