I 90 anni di Fidel, attacca Obama e compare in pubblico con Maduro

Pubblicato il 15 agosto 2016 da ansa

I 90 anni di Fidel, attacca Obama e compare in pubblico con Maduro

I 90 anni di Fidel, attacca Obama e compare in pubblico con Maduro

L’AVANA. – Prima un lungo intervento scritto per attaccare Barack Obama. Poi in serata si presenta a sorpresa in un teatro dell’Avana dove è accolto da un’ovazione. Fidel Castro ha festeggiato così i suoi 90 anni, tenendo fede alla sua fama di inossidabile combattente.

Una giornata punteggiata da mille celebrazioni ed eventi, preparati per settimane in tutto il paese, e trascorsa nell’attesa di sapere se il “comandante” si sarebbe fatto vedere, dato che da qualche mese non compariva in pubblico.

La giornata era cominciata con la sua presenza sui quotidiani locali per ricordare quanto si debba “martellare sulla necessità di preservare la pace” e sul fatto che “nessuna potenza si prenda il diritto di uccidere milioni di essere umani”.

Non è d’altra parte mancata la zampata contro il nemico di sempre, gli Stati Uniti. Durante la visita fatta in Giappone, Barack Obama “non è stato all’altezza, sono mancate” le scuse per la morte “di centinaia di migliaia di persone a Hiroshima, nonostante fosse a conoscenza delle conseguenze della bomba. E altrettanto criminale è stato l’attacco a Nagasaki, città scelta a caso dai padroni della vita”.

Fidel ha anche ringraziato per “i saluti e gli ossequi” ricevuti per il compleanno, che intende “ricambiare attraverso le idee che trasmetterò ai militanti del nostro Partito e gli organismi pertinenti”.

Poi in tarda serata: la sorpresa. Si è presentato al Teatro Karl Marx della capitale con una tuta sportiva bianca ed una maglia verde, sua tenuta ormai abituale, scatenando l’entusiasmo delle circa 5 mila persone presenti, tra le urla “Fidel, Fidel” e “complimenti”.

Si è seduto tra il fratello Raul, suo successore alla guida di Cuba, e il presidente venezuelano Nicolás Maduro.

La televisione lo ha ripreso solo con brevi immagini che lo hanno mostrato con lo stesso aspetto fragile degli ultimi anni, inquadrandolo tra l’altro mentre salutava alcuni dei presenti. Tra il pubblico c’era un gruppo di vecchi compagni della revolución del ’59, “eroi di Cuba e del lavoro”, hanno precisato i media, mentre sullo schermo del teatro scorrevano le immagini di alcuni momenti della vita dell’ex lider máximo.

E così come sempre avviene il “comandante” resta al centro dei media: una onnipresenza che secondo la blogger dissidente Yoani Sanchez rappresenta “il suo addio, le celebrazioni sono in realtà un tentativo per toglierlo dall’oblio”.

  • Gordiano Lupi

    Ma lo conoscete il “Son dell’embargo” di Nicolas Guillén?

    Son dell’embargo

    Kennedy con il suo embargo

    ci vuol chiudere il mare,

    Kenedí, kenedá,

    radere i barbuti,

    tornarci a schiavizzare.

    Kenedí, kenedá,

    che tonto è lo Zio Sam!

    Kenedá.

    Non un passo indietro, compagni,

    amici, non un passo indietro,

    Kenedí, Kenedá,

    piombo su piombo al nemico,

    piombo su piombo e niente più.

    Kenedí, Kenedá,

    che tonto è lo Zio Sam!

    Kenedá.

    Martí volle Cuba libera

    e Fidel disse: Eccola qua!

    Kenedí, Kenedá,

    con embargo o senza embargo

    libera per sempre sarà.

    Kenedí, Kenedá,

    che tonto è lo Zio Sam!

    Kenedá.

    Vattene, yankee, da qui!

    Kenedí.

    Lasciaci, Kennedy, in pace!

    Kenedá.

    Altrimenti vedrai,

    vedrai

    il piombo che pioverà

    Kenedá.

Ultima ora

00:38Basket: serie A, risultati e classifica

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Risultati della prima giornata di ritorno del campionato di serie A di basket: Dolomiti Energia Trentino - Enel Brindisi 84-48 The Flexx Pistoia - Vanoli Cremona 64-59 Openjobmetis Varese - Banco di Sardegna Sassari 76-83 Umana Reyer Venezia - Red October Cantù 93-72 Germani Brescia - Consultinvest Pesaro 99-68 EA7 Armani Milano - Betaland Capo d'Orlando 90-74 Grissin Bon Reggio E. - Pasta Reggia Caserta 85-86 Fiat Torino - Sidigas Avellino 84-79 - Classifica: Milano 28; Venezia 24; Avellino 22; Reggio Emilia e Sassari 18; Caserta, Capo d'Orlando, Brescia, Torino e Pistoia 16; Trentino e Brindisi 14; Cantù 12; Pesaro 10; Cremona e Varese 8.

00:22Calcio: Roma-Cagliari 1-0, giallorossi di nuovo a -1 da Juve

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - La Roma ha battuto il Cagliari per 1-0 nel posticipo serale della 21/a giornata. A decidere il match è stata una rete di Dzeko al 10' della ripresa. Per i giallorossi, ora di nuovo a -1 dalla Juventus capolista, è la 13/a vittoria consecutiva all'Olimpico, un record per le partite in casa. Nel finale nel Cagliari, che rimane a 26 punti in classifica, rosso diretto a Joao Pedro, entrato al 21' st, per un brutto fallo su Strootman.

00:02Calcio:Coppa Africa,Gabon fuori,a 4/i Camerun e Burkina Faso

(ANSA) - LIBREVILLE, 22 GEN - Cocente delusione, e qualche contestazione, in Gabon per l'eliminazione dalla Coppa d'Africa della nazionale di casa. Oggi Aubameyang e compagni non sono riusciti ad andare al di là dello 0-0 contro il Camerun, così a passare il turno, e qualificarsi per i quarti di finale assieme ai Leoni Indomabili, sono stati gli Stalloni del Burkina Faso, vincitori per 2-0 (reti di Nakoulma e B. Traore) sulla Guinea Bissau. Questa la classifica finale del girone A: Burkina Faso e Camerun 5; Gabon 3; Guinea Bissau 1.

23:52Pallavolo: Superlega, risultati e classifica

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Risultati della settima giornata di ritorno della Superlega di pallavolo: Azimut Modena - Sir Safety Perugia 3-2 (25-22, 19-25, 25-21, 21-25, 15-11) Exprivia Molfetta - Top Volley Latina 3-2 (20-25, 25-20, 22-25, 25-22, 15-7) Gi Group Monza - Kioene Padova 3-1 (25-17, 25-19, 19-25, 28-26) (giocata venerdì 20) Diatec Trentino - Bunge Ravenna 3-0 (25-23, 25-18, 25-22) (giocata ieri) Calzedonia Verona - Revivre Milano 3-1 (20-25, 25-23, 25-17, 27-25) Lpr Piacenza - Biosì Indexa Sora 3-2 (25-23, 25-20, 17-25, 24-26, 15-12) Lube Civitanova - Callipo Vibo Valentia 3-1 (25-15, 25-18, 23-25, 25-13) - Classifica: Lube Civitanova 53; Sir Safety Perugia e Diatec Trentino 47; Azimut Modena 45; Calzedonia Verona 40; Lpr Piacenza 32; Gi Group Monza 31; Callipo Vibo Valentia 24; Exprivia Molfetta 22; Bunge Ravenna 20; Top Volley Latina 19 Kioene Padova 14; Biosì Indexa Sora e Revivre Milano 13.

23:50Gambia: ‘Jammeh è scappato con cassa stato e auto lusso’

(ANSA) - BANJUL, 22 GEN - L'ex presidente del Gambia Yahya Jammeh, che ha a lungo rifiutato di lasciare il potere benché battuto alle elezioni e che da ieri è in esilio all'estero, è scappato portandosi dietro la cassa dello stato - 11,4 milioni di dollari, e anche automobili di lusso in aereo: è quanto ha affermato in serata uno dei principali consiglieri del neoeletto presidente Adama Barrow, il cui ritorno in patria dal vicino Senegal è atteso da un momento all'altro.

23:50Calcio: Gullit, in Italia ho imparato la bellezza della vita

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - "Qui in Italia ho imparato ad apprezzare la bellezza della vita": Ruud Gullit ha ripercorso il suo passato italiano tra Milan e Sampdoria parlando con Fabio Fazio. L'olandese ha parlato tra l'altro dell'esperienza nel grande Milan di Arrigo Sacchi: "Sacchi non parlava inglese benissimo: una volta mi voleva dire che dovevo fare una finta e mimando il gesto si è stirato un muscolo del collo. Era un grande allenatore e un personaggio, ma anche un fanatico: urlava sempre". L'olandese ha mostrato umanità scherzando sulla sua immagine e citando i suoi tentativi di lasciare una traccia anche fuori dal calcio, come quando dedicò il Pallone d'Oro a Nelson Mandela. "Mi disse che quando era in prigione non aveva nessuno ed ero uno dei suoi pochi amici - ha detto Gullit -: per noi in Olanda era importante parlare dell'apartheid". Poi i ricordi del periodo alla Sampdoria: "Trovai la libertà di giocare e la felicità perché per le strade potevo girare tranquillamente. Tornato al Milan lo feci col cuore, ma fu un errore".

23:43Atletica: etiopi Barega e Degefa vincono Cinque Mulini

(ANSA) - SAN VITTORE OLONA (MILANO), 22 GEN - L'85esima Cinque Mulini, tappa del circuito mondiale IAAF di corsa campestre a San Vittore Olona, vede le vittorie dei due 17enni etiopi, iridati under 20, Selemon Barega (classe 2000) e Beyenu Degefa. In chiave azzurra, brillanti quarti posti grazie a Yeman Crippa (Fiamme Oro) ed Elena Romagnolo (Esercito). La biellese, dopo due anni di assenza dalle corse campestri e la nascita di Carlotta a inizio 2016, realizza un rientro convincente, prima fra le italiane a 43'' dal primo posto. Il 20enne trentino, due volte campione europeo della specialità, conquista il quarto posto con un bel finale, a 59'' dal vincitore e a 15 dall'ugandese Fred Musobo, ex iridato di corsa in montagna, che arriva terzo dietro al marocchino, quarto all'Olimpiade di Rio nei 3000 siepi, Soufiane El Bakkali. Una curiosità: oltre a Barega, a Bydgoszcz 2016 campione mondiale junior dei 5000, anche le prime tre della gara femminile in Polonia salirono sul podio: Degefa oro nei 3000, Fentie e Bontu oro e bronzo nei 5000.

Archivio Ultima ora