Salvini, zone Milano totalmente in mano immigrati

(ANSA) – MILANO, 17 AGO – “Ho fatto un giro per Milano questa mattina presto e ci sono alcune zone della città che non sono Italia, non sono Europa, ma sono totalmente in mano agli immigrati”: Matteo Salvini, il segretario della Lega Nord, è partito da questo per commentare i nuovi controlli a campione iniziati ieri nelle zone dei centri profughi e nei punti di ritrovo dei migranti. “Meglio tardi che mai – ha commentato -, come Lega lo chiediamo da anni e ci dicevano di non fare allarmismo e adesso si sono accorti che forse prevenire è meglio che curare”. “Il problema – ha proseguito il leader del Carroccio – è che fino a che ne sbarcano mille al giorno e ne espelliamo uno al giorno i controlli non saranno mai sufficienti”. Per Salvini bisognerebbe fermare “qualsiasi tipo di arrivo, perché le presenze che già ci sono sono più che sufficienti è più che preoccupanti”. “Se continuano gli arrivi e mancano i controlli – ha concluso -, i controlli a campione non servono a un accidente”.

Condividi: