Rio 2016: palombella rosa, ragazze pallanuoto in finale oro

Pubblicato il 17 agosto 2016 da ansa

Rio 2016: palombella rosa, ragazze pallanuoto in finale oro

Rio 2016: palombella rosa, ragazze pallanuoto in finale oro

RIO DE JANEIRO. – “La palombella no, la palombella no”, strillava l’allenatore Silvio Orlando al Nanni Moretti giocatore in uno dei film più riusciti del regista romano, ‘Palombella Rossa’. E a vedere il Setterosa guidato dal ct Fabio Conti c’è tanto da entusiasmarsi: palombelle, tiri da fuori e tanto nuoto.

Dodici anni dopo il trionfo olimpico di Atene, la nazionale azzurra manda a casa la Russia, già sconfitta anche nel girone, e torna a giocarsi una finale ai Giochi (contro la vincente di Ungheria-Usa). Lo fa dopo un percorso netto, fatto solo di vittorie e prestazioni convincenti, come la semifinale dominata per 12-9, nonostante una partenza a rilento e un finale con un pizzico di braccino.

Una vittoria mai davvero in discussione grazie soprattutto ad Arianna Garibotti, 5 gol in sei tiri per lei, e ad una Gorlero tra i pali degna del miglior Tempesti. Una medaglia al collo le ragazze ce l’hanno già, ma non basta, nella loro testa c’è solo una cosa: vincere l’oro con un “torneo perfetto”.

Emulare le imprese di quel Setterosa, capace di vincere oltre all’oro di Atene del 2004 anche due mondiali nel ’98 e nel ’01, non sarà facile, ma intanto il mantra che le ragazze si ripetono dopo ogni partita è sempre lo stesso: “Giocare il torneo perfetto”.

Dopo le lacrime di gruppo al suono della sirena a svelare il retroscena è proprio l’allenatore del Setterosa. “Da quando siamo sbarcati in Brasile – ha ammesso – Questo ritornello mi ronza per la testa. E’ da un po’ che siamo alla ricerca del torneo perfetto. Comincio a pensare che possa essere questo”.

Intanto la finale è raggiunta, ora manca da scalare l’ultimo gradino: Perché raggiungiamo un sogno, la finale olimpica. Le ragazze se lo sono strameritato con un percorso fantastico di crescita negli ultimi quattro anni. Sempre il giusto approccio. Ora non smettiamo di sognare, con mentalità senza pensare a medaglia vinta ma a finale raggiunta da giocare.

“Raggiungiamo il nostro sogno – ha aggiunto – la finale olimpica. Le ragazze se lo sono strameritato con un percorso di crescita costante negli ultimi 4 anni. Ora non smettiamo di sognare, giocheremo con mentalità senza pensare alla medaglia vinta, ma solo alla finale raggiunta da giocare”. Uscendo dalla vasca si sono abbracciate in un pianto liberatorio: lacrime di gioia, e non di dolore come quelle dell’ultimo mondiale a Kazan, che ora però vanno asciugate in fretta per giocare la finale:

“Hanno pianto tutte di felicità – ha raccontato il ct che festeggerà la sua 200/a partita proprio nell’ultimo atto dei Giochi – Ma ora sono sicuro sapranno ricaricarsi in tempo. Sono convinto che potrebbero giocare un altro torneo da capo. Ai mondiali dello scorso anno dopo aver perso la semifinale ai rigori, si sono rialzate in ventiquattro ore, riuscendo a battere l’Australia sempre ai rigori. Queste sono ragazze toste, temprate, pronte a tutto”.

La sfida con la Russia era un po’ derby per il ct azzurro, sposato con la pallanotista russa Tatiana Lvova: “Mia moglie e mio figlio Alexander l’hanno vista da San Pietroburgo. Lei mi aveva detto che aveva dei biglietti per andare a teatro, l’ho invitata ad andarci tranquilla e a leggere il risultato del match dopo ‘perché tanto vinciamo noi’ “.

Chi di finali se ne intende è la veterana Tania Di Mario, leader carismatico del Setterosa, unica reduce di quella squadra capace di dominare le scene mondiali: “Ho un’età ormai e mi commuovo facilmente – ha confessato – Ci meritiamo questo risultato, ma ancora non abbiamo fatto niente. Voglio ringraziare le mie compagne, sono fiere di essere il loro capitano, mi hanno regalato la possibilità di vivere un’altra volta un sogno”.

Sperando che abbia lo stesso esito di dodici anni fa.

(dell’inviato Luca Maugeri/ANSA)

Ultima ora

16:55F1: Monaco, urlo Vettel “gran lavoro, grande piacere”

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - "Sì, sì', siiì!. Grande lavoro ragazzi, molto buono!" Sebastian Vettel entusiasta dopo la vittoria nel Gp di Monaco urla la sua gioia via radio ai box. "Oggi è davvero un grande piacere", ha aggiunto il tedesco dopo il terzo successo stagionale. All'arrivo ai box, Vettel è stato travolto dalla gioia dei suoi meccanici.

16:51Mucche al mare, transumanza arriva in spiaggia

(ANSA) - OLBIA, 28 MAG - L'estate in Sardegna è iniziata con circa un mese di anticipo. Le temperature elevate di questi giorni hanno 'suggerito' anche alle ormai note mucche di Bèrchida di fare un 'salto' in spiaggia. Non una spiaggia qualsiasi, ma uno degli arenili più belli al mondo, quello che si trova a pochi chilometri da Siniscola (Nuoro). La fotografia, pubblicata su Facebook da Annamaria Profili, è stata scattata oggi nella spiaggia semideserta, dove gli animali hanno fatto una sosta durante la loro transumanza dai monti alle zone costiere. Un'immagine che trasmette la vera essenza di una Sardegna ancora pura e selvaggia. La mandria di erbivori è perfettamente a suo agio sulla sabbia candida a pochi passi dal bagnasciuga e dal mare cristallino. Le mucche bianche, di razza charolaise, appartengono alla famiglia Contu che da generazioni si occupa di questo tipo di allevamento. In primavera la mandria viene spostata sulla costa per consentire il riposo ai pascoli della campagna. La transumanza delle mucche di Bèrchida avviene due volte l'anno con una "passeggiata" di circa 20 chilometri. Una volta al 'mare' la mandria trova tutto ciò di cui ha bisogno, compresa acqua fresca a volontà grazie alla presenza di un fiume a pochi metri dalla spiaggia. (ANSA).

16:38Totti: Tavecchio, grazie ancora per il 9 luglio 2006

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - "Nel giorno in cui finisce un ciclo importante della tua vita di uomo e di calciatore mi piace ricordarti con la medaglia d'oro al collo e la Coppa di campione del Mondo in mano, appena 5 mesi dopo l'infortunio più grave della tua carriera". Così il presidente della federcalcio Carlo Tavecchio saluta Francesco Totti che oggi gioca la sua ultima partita con la Roma. "Il nostro ricordo -prosegue Tavecchio- è di un azzurro splendente: grazie ancora per il 9 luglio del 2006 e in bocca al lupo, Francesco, per la tua nuova vita". (ANSA).

16:34E’ morta a 110 anni suor Candida,religiosa più anziana mondo

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 28 MAG - È morta ieri a Lucca suor Candida Bellotti, la religiosa di origini venete più anziana al mondo. "Ha lasciato questa terra con la serenità che l'ha sempre contraddistinta nei suoi 110 anni di vita", comunicano le consorelle. Il 20 febbraio scorso suor Candida Bellotti aveva festeggiato l'ultimo compleanno circondata dal vescovo di Lucca Italo Castellani, dalla superiora provinciale suor Giuliana Fracasso e dalle consorelle. Per lei anche una speciale benedizione di Papa Francesco, che le aveva rivolto "vive felicitazioni e fervidi auguri". Suor Candida (al secolo Alma Bellotti) apparteneva alla congregazione delle Ministre degli infermi di San Camillo de Lellis. Dagli anni '30 aveva prestato la sua opera come infermiera professionale in diverse città, dedicandosi anche alla formazione delle giovani consorelle. Nel 2000, a 93 anni, era stata trasferita nella casa madre di Lucca "per un meritato riposo". Dieci i Pontefici che si sono succeduti durante la vita di suor Candida.

16:29Agricoltore muore soffocato da incendio nell’Oristanese

(ANSA) - ORISTANO, 28 MAG - Un pensionato di Uras, Graziano Cotza, di 74 anni, è morto soffocato dal fumo dell'incendio che poco prima aveva provocato egli stesso per bruciare le stoppie di un suo terreno. E' accaduto nella tarda mattinata nelle campagne di Uras, nell'Oristanese, poco distante dalla strada statale 131 al chilometro 69. A tradire il pensionato potrebbe essere stato un improvviso cambio di direzione del vento oppure un malore. Travolto dal fumo e dalle fiamme non è riuscito a mettersi in salvo. Cotza era un ex dipendente del Comune di Uras. A nulla è valso il tentativo di soccorso degli agenti della Forestale e del 118. (ANSA).

16:21F1: Monaco, trionfo Rossa, Vettel vince e Raikkonen 2/o

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - Trionfo della Ferrari nel Gp di Monaco, sesta prova del mondiale di Formula 1. Sebastian Vettel ha vinto la gara davanti al compagno di squadra Kimi Raikkonen, che era partito dalla pole. L'ultimo successo delle Rosse a Montecarlo era stato firmato da Michael Schumacher nel 2001 e anche allora fu doppietta, con Rubens Barrichello secondo al traguardo. Il terzo posto è stato conquistato da Daniel Ricciardo con la Red Bull.

16:10Equitazione: bilancio in positivo per Piazza di Siena 2017

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - Oltre 37.000 presenze, di cui il 25% stranieri, con una media di 7.000 presenze al giorno solo nell'ovale. Numeri in positivo per l'85° Csio 'Piazza di Siena Intesa Sanpaolo - Master Fratelli D'Inzeo' che si conclude oggi: "La partnership con Coni Servizi, che ho voluto e cercato, è stata vincente. Sono molto soddisfatto di come è andato questo concorso. In un'edizione abbiamo risalito tanti tanti anni di insuccessi", il bilancio tracciato dal presidente della Fise, Marco Di Paola, alla conferenza stampa di fine concorso dell'85° Csio Piazza di Siena Intesa Sanpaolo - Master fratelli D'Inzeo'. "Negli anni passati noi non organizzavamo Piazza di Siena, noi la subivamo - ha aggiunto Di Paola - Ora con il Coni ci siamo rimpossessati della manifestazione. Ora puntiamo a far diventare Piazza di Siena il primo concorso in Europa e nel mondo".

Archivio Ultima ora