Rio 2016: palombella rosa, ragazze pallanuoto in finale oro

Pubblicato il 17 agosto 2016 da ansa

Rio 2016: palombella rosa, ragazze pallanuoto in finale oro

Rio 2016: palombella rosa, ragazze pallanuoto in finale oro

RIO DE JANEIRO. – “La palombella no, la palombella no”, strillava l’allenatore Silvio Orlando al Nanni Moretti giocatore in uno dei film più riusciti del regista romano, ‘Palombella Rossa’. E a vedere il Setterosa guidato dal ct Fabio Conti c’è tanto da entusiasmarsi: palombelle, tiri da fuori e tanto nuoto.

Dodici anni dopo il trionfo olimpico di Atene, la nazionale azzurra manda a casa la Russia, già sconfitta anche nel girone, e torna a giocarsi una finale ai Giochi (contro la vincente di Ungheria-Usa). Lo fa dopo un percorso netto, fatto solo di vittorie e prestazioni convincenti, come la semifinale dominata per 12-9, nonostante una partenza a rilento e un finale con un pizzico di braccino.

Una vittoria mai davvero in discussione grazie soprattutto ad Arianna Garibotti, 5 gol in sei tiri per lei, e ad una Gorlero tra i pali degna del miglior Tempesti. Una medaglia al collo le ragazze ce l’hanno già, ma non basta, nella loro testa c’è solo una cosa: vincere l’oro con un “torneo perfetto”.

Emulare le imprese di quel Setterosa, capace di vincere oltre all’oro di Atene del 2004 anche due mondiali nel ’98 e nel ’01, non sarà facile, ma intanto il mantra che le ragazze si ripetono dopo ogni partita è sempre lo stesso: “Giocare il torneo perfetto”.

Dopo le lacrime di gruppo al suono della sirena a svelare il retroscena è proprio l’allenatore del Setterosa. “Da quando siamo sbarcati in Brasile – ha ammesso – Questo ritornello mi ronza per la testa. E’ da un po’ che siamo alla ricerca del torneo perfetto. Comincio a pensare che possa essere questo”.

Intanto la finale è raggiunta, ora manca da scalare l’ultimo gradino: Perché raggiungiamo un sogno, la finale olimpica. Le ragazze se lo sono strameritato con un percorso fantastico di crescita negli ultimi quattro anni. Sempre il giusto approccio. Ora non smettiamo di sognare, con mentalità senza pensare a medaglia vinta ma a finale raggiunta da giocare.

“Raggiungiamo il nostro sogno – ha aggiunto – la finale olimpica. Le ragazze se lo sono strameritato con un percorso di crescita costante negli ultimi 4 anni. Ora non smettiamo di sognare, giocheremo con mentalità senza pensare alla medaglia vinta, ma solo alla finale raggiunta da giocare”. Uscendo dalla vasca si sono abbracciate in un pianto liberatorio: lacrime di gioia, e non di dolore come quelle dell’ultimo mondiale a Kazan, che ora però vanno asciugate in fretta per giocare la finale:

“Hanno pianto tutte di felicità – ha raccontato il ct che festeggerà la sua 200/a partita proprio nell’ultimo atto dei Giochi – Ma ora sono sicuro sapranno ricaricarsi in tempo. Sono convinto che potrebbero giocare un altro torneo da capo. Ai mondiali dello scorso anno dopo aver perso la semifinale ai rigori, si sono rialzate in ventiquattro ore, riuscendo a battere l’Australia sempre ai rigori. Queste sono ragazze toste, temprate, pronte a tutto”.

La sfida con la Russia era un po’ derby per il ct azzurro, sposato con la pallanotista russa Tatiana Lvova: “Mia moglie e mio figlio Alexander l’hanno vista da San Pietroburgo. Lei mi aveva detto che aveva dei biglietti per andare a teatro, l’ho invitata ad andarci tranquilla e a leggere il risultato del match dopo ‘perché tanto vinciamo noi’ “.

Chi di finali se ne intende è la veterana Tania Di Mario, leader carismatico del Setterosa, unica reduce di quella squadra capace di dominare le scene mondiali: “Ho un’età ormai e mi commuovo facilmente – ha confessato – Ci meritiamo questo risultato, ma ancora non abbiamo fatto niente. Voglio ringraziare le mie compagne, sono fiere di essere il loro capitano, mi hanno regalato la possibilità di vivere un’altra volta un sogno”.

Sperando che abbia lo stesso esito di dodici anni fa.

(dell’inviato Luca Maugeri/ANSA)

Ultima ora

12:40Lavoro: M5S, Poletti inadeguato a fare ministro, si dimetta

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - "Le parole di Poletti sono vergognose e inqualificabili. Un personaggio maestro di gaffe è inadeguato a svolgere il ruolo di ministro del Lavoro. Andasse lui a giocare a calcetto, piuttosto che combinare disastri. Prima esulta per i giovani che emigrano, poi li invita ad andare sui campi di calcetto. Si deve dimettere". Così il capogruppo 5stelle alla Camera Vincenzo Caso. "Il comportamento del governo Renzi-Gentiloni dimostra una cosa: il merito non conta. E' questa la lezione che ci sta lasciando il renzismo", conclude Caso.

12:36Massacrato da branco: Pm, indagini difficili, anche omertà

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - "Molti sono stati ascoltati, alcuni sono stati reticenti, omertosi, altri solo suggestionati dal fatto gravissimo e confusi e ciò può avere determinato ricordi attendibili". Così il procuratore capo di Frosinone Giuseppe De Falco ha spiegato la "difficoltà delle indagini che sono alla fase iniziale e proseguono: il fatto si presta a letture sociologiche ma l'autorità inquirente deve attenersi alla valutazione delle emergenze istruttorie - ha aggiunto il magistrato - e non possiamo farci condizionare da affermazioni tipo pestaggio di gruppo, dobbiamo valutare la posizione di tutti".

12:28Massacrato da branco: Emanuele aggredito più volte

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - "I due fermati sono gli autori dell'aggressione letale che ha causato le lesioni al capo mortali". Così il Procuratore capo di Frosinone Giuseppe De Falco sui fermi per la morte di Emanuele Morganti. "Una volta fuori da locale e in posti diversi ci sono state più aggressioni da parte di alcune persone, aggressioni con modalità diverse ed intensità diverse", ha aggiunto. "Sono stati ravvisati indizi gravi nei confronti di due persone che sono state fermate a Roma - ha detto ancora -. Sono quelle nei cui confronti alla luce della ricostruzioni ci sono indizi univoci sulla condotta violenta nella fase terminale".

12:26Calcio: cantiere Arsenal, 12 sono in scadenza di contratto

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - L'era di Arsène Wenger volge al termine e molti calciatori, come l'allenatore francese, potrebbero lasciare l'Arsenal. La squadra londinese, in vista del futuro, è un cantiere aperto, come conferma il dato relativo ai contratti di 12 giocatori, che scadranno a giugno o l'anno prossimo. Il primo contratto in scadenza saranno quelli di Santi Cazorla e Yaya Sanogo. Al centrocampista spagnolo, che in questo momento è infortunato, non dispiacerebbe tornare nella Liga. Gli altri 10 'gunners' sono legati al club fino al 2018, tra loro anche Alexis Sanchez e Mesut Ozil: il primo sembra intenzionato a tornare in Serie A, mentre il fantasista tedesco ha recentemente dichiarato di "trovarsi bene", a Londra. Anche i vari Ramsey, Oxlade-Chamberlain, Gibbs, Mertesacker e Jenkinson hanno i contratti in scadenza 2018, come Jack Wilshere, Wojciech Szczesny e Joel Campbell, attualmente in prestito al Bournemouth, alla Roma e allo Sporting Lisbona. Il loro futuro dipenderà dalla scelta dell'allenatore.

12:24Aeronautica: Mattarella a Gioia del Colle per 94/o Arma

(ANSA) - GIOIA DEL COLLE (BARI), 28 MAR - Il presidente della Repubblica e Capo delle Forze armate, Sergio Mattarella, è arrivato all'aeroporto 'Antonio Ramirez' di Gioia del Colle dove poco fa è iniziata la cerimonia per il 94/o anniversario della fondazione dell'Aeronautica militare e per il centenario della costituzione dei primi cinque gruppi 'caccia'. Alla cerimonia partecipano, tra gli altri, il presidente del Senato, Pietro Grasso, la vice presidente della Camera dei deputati, Marina Sereni, il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, il Capo di Stato maggiore della Difesa, gen. Claudio Graziano, il Capo di Stato maggiore dell'Aeronautica, gen. Enzo Vecciarelli, e il comandante del 36/o Stormo dell'Aeronautica militare, di stanza a Gioia del Colle, col. Bruno Levati. Nel corso della cerimonia Mattarella consegnerà cinque onorificenze al valore aeronautico e due al merito aeronautico a sette militari dell'Arma distintisi in complesse operazioni di servizio.

12:23Senato: arrivata lettera dimissioni Minzolini

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - Augusto Minzolini ha presentato in mattinata al Senato la sua lettera di dimissioni da parlamentare. Ora le sue dimissioni dovranno essere accettate o meno dall'Assemblea di Palazzo Madama. "Oggi mi sono dimesso. Sono andato stamattina e ho presentato la lettera. Perché sono una persona seria e non prendo lezioni da altri. La lettera l'ho presentata alla Presidenza del Senato", ha detto poi Minzolini a L'aria che tira su La7.

12:23Garlasco: archiviata a Pavia inchiesta bis su Sempio

(ANSA) - MILANO, 28 MAR - Il gip di Pavia Fabio Lambertucci ha archiviato l'inchiesta su Andrea Sempio, il giovane finito indagato per l'omicidio di Chiara Poggi in seguito al deposito al pg di Milano di indagini genetiche commissionate dai legali di Alberto Stasi, l'ex fidanzato della giovane che sta scontando una condanna definitiva a 16 anni di carcere. Il giudice di Pavia con un provvedimento depositato oggi ha accolto l'istanza del procuratore aggiunto Mario Venditti e del pm Giulia Pezzino.

Archivio Ultima ora