Hollande dal Papa: “Francia vicina ad azione Francesco”

Pubblicato il 17 agosto 2016 da ansa

Francois Hollande incontra Papa Francesco.  ANSA / L'OSSERVATORE ROMANO - PRESS OFFICE

Francois Hollande incontra Papa Francesco.
ANSA / L’OSSERVATORE ROMANO – PRESS OFFICE

CITTA’ DEL VATICANO. – Un cordiale e sorridente saluto sulla porta dello studio dell’Aula Paolo VI, con la stretta di entrambe le mani, è l’immagine che suggella la visita privata, durata in tutto poco meno di due ore, fatta da Francois Hollande in Vaticano per incontrare papa Francesco.

Il presidente francese ha voluto portare al Pontefice il suo “messaggio di riconoscenza, di gratitudine” – così ha spiegato ai giornalisti dopo aver visitato la chiesa di San Luigi dei Francesi e prima di recarsi in Vaticano – per la vicinanza portata dal Papa a tutto il Paese in seguito alla “terribile prova” dell’assassinio di padre Jacques Hamel, sgozzato il 26 luglio scorso da due terroristi di origine maghrebina mentre celebrala messa nella sua chiesa di Saint-Etienne-du-Rouvray.

“Ha avuto parole che sono state di grande conforto – ha detto Hollande – e che mi hanno dato la fiducia di potermi rivolgere al Pontefice come a un fratello”. Parole che “sono state molto importanti per questo periodo”, ricordando “l’unità della Francia, l’unità e la solidarietà del mondo intero all’indirizzo del nostro paese che è stato vittima dell’attentato terroristico”.

E non di uno solo, ma tanti, tutti sanguinosi, dal Charlie Hebdo, al Bataclan, fino a Nizza. Una dimostrazione, quindi, anche della vicinanza della Francia all’azione del Papa. Hollande, in completo grigio, camicia azzurra e cravatta ton-sur-ton, è arrivato in Vaticano alle 16.45, accompagnato dal ministro degli Interni e responsabile per i Culti, Bernard Cazeneuve, dall’ambasciatore presso la Santa sede Philippe Zeller, dal consigliere diplomatico Jacques Audibert e dal capo del protocollo Frederic Billet.

Il colloquio privato nello studio della Sala Nervi, il Papa e Hollande seduti alla scrivania uno di fronte all’altro, è durato circa 40 minuti. Al termine, nell’Auletta attigua, la presentazione del seguito e lo scambio dei doni. Hollande ha donato al Papa una porcellana di Sevres, con lo stemma della Francia.

Il Pontefice ha donato a sua volta una scultura in bronzo tonda sulla profezia di Isaia “il deserto diverrà un giardino”: il ramo secco e spinoso che si copre di foglie e di frutti – ha spiegato il portavoce Greg Burke – rappresenta il passaggio dall’egoismo alla collaborazione, dalla guerra alla pace. Il Papa ha fatto dono al presidente anche di una copia dell’enciclica Laudato si’ e delle esortazioni Amoris laetitia ed Evangelii gaudium.

Hollande si è spostato poi alla Prima Loggia del Palazzo apostolico per un colloquio col cardinale segretario di Stato Pietro Parolin.

La cordialità della visita chiude anche il vecchio periodo di ‘gelo’ diplomatico, durato oltre un anno, per il mancato gradimento della Santa Sede alla nomina dell’ambasciatore Laurent Stefanini, dichiaratamente gay, cui poi solo nei mesi scorsi l’Eliseo ha rinunciato, puntando su Zeller.

Sempre uscendo da San Luigi dei Francesi dove ha sostato in silenzioso raccoglimento, in piedi, nella cappella dedicata alle “vittime degli attentati”, Hollande ha spiegato di voler parlare col Papa “della questione dei cristiani d’Oriente, della situazione in Medio Oriente, della crisi che lì perdura, dei rifugiati”.

Ed anche “di libertà religiosa, di laicità e dell’unità indispensabile nel rispetto di tutti”. Ha invece evitato domande sul ‘burkini’.

“Tutti i francesi hanno dimostrato grande sensibilità verso la fede cattolica e la Francia, al di là delle varie fedi che prosperano nel Paese, ha voluto esprimere tutta la simpatia nei confronti dell’azione del Papa”, ha sottolineato.

“Quando viene ucciso un religioso – ha aggiunto Hollande – è profanata la Repubblica, che tutela tutti i culti. La Repubblica deve tutelare la libertà di credere o non credere, coloro che vivono in Francia devono poter praticare la propria religione. Il messaggio della laicità francese non è un messaggio che divide bensì che unisce”.

(di Fausto Gasparroni/ANSA)

Ultima ora

01:34Calcio: Mkhitaryan dice sì all’Arsenal, Sanchez allo United

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - Il centrocampista armeno del Manchester United Henrikh Mkhitaryan ha accettato la proposta di trasferirsi all'Arsenal, aprendo la strada allo scambio con il cileno Alexis Sanchez, molto atteso da Jose Mourino. Il 28enne centrocampista, 28 anni, si sottoporrà alle visite mediche tra domani e lunedì dopo aver trovato nella giornata di oggi l'accordo con il club londinese, di cui al momento non si conoscono i termini. Secondo i media inglesi, il trasferimento avverrà 'alla pari', avendo trovato i club un accordo su una valutazione di 35 milioni di sterline per entrambi i giocatori.

01:14Calcio: pari Atletico e Valencia ko, sabato pro-Barcellona

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Il Barcellona domina la Liga anche senza giocare, visto che le rivali fanno a gara per gettare punti e perdere ulteriore terreno sulla capolista. L'Atletico Madrid, impegnato col Girona, si è fatto bloccare sull'1-1 e praticamente può dire addio alle pur flebili speranze di contendere il titolo ai blaugrana. I punti di distacco tra prima e seconda sono ora otto, con il Barca che ha una partita in meno (domani col Betis). Il Valencia, terzo in graduatoria, ha addirittura perso a Las Palmas, sprecando l'occasione di affiancare la squadra di Simeone. Vince invece il Villarreal, 2-1 a Levante, e sale al quarto posto in attesa della partita domenicale del Real Madrid.

01:13Liberia: presidente Weah in campo per partita di beneficenza

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - L'ex fuoriclasse George Weah torna al calcio per un giorno, in occasione degli eventi che precedono il suo insediamento come presidente della Liberia: l'ex milanista è sceso in campo per una partita di beneficenza con una squadra creata per l'occasione - la Weah All Stars Team, con molti ex colleghi calciatori - , sfidata in campo dai militari delle forze armate liberiane. Il match - finito 2 a 1 per la squadra del neo presidente - si è svolto al Barclay Training Center di Monrovia. Weah, 51 anni, giurerà da presidente il 22 gennaio.

00:35Calcio: serie B, Cesena-Bari 1-1

(ANSA) - CESENA, 20 GEN - Finisce in parità la sfida dell'"Orogel Stadium Manuzzi" tra Cesena e Bari, ultima sfida del sabato nella 22/a giornata di serie B. All'acuto di Laribi nel primo tempo risponde il Bari con un'autorete di Suagher. Pareggio alla fine giusto giunto al termine di una gara vivace in cui non sono mancate le occasioni da una parte e dall'altra, la più clamorosa la traversa colpita dal barese Cissè a 5' dal termine. Il Bari è sesto con 35 punti, il Cesena raggiunge l'Entella a quota 24.

22:33Calcio: Lipsia ko, raggiunto da Bayer e M.Gladbach

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Il Lipsia perde 2-1 a Friburgo e viene agganciato al secondo posto dal Bayer Leverkusen, vittorioso 4-1 sul campo dell'Hoffenheim, e dal Borussia Moenchengladbach, impostosi 2-0 sull'Augusta. Dopo 19 turni di Bundesliga, la capolista Bayern Monaco ha 13 punti di vantaggio con una partita in meno e domani riceve il Werder Brema. Molto affollata la zona Champions-Europa League. Alle spalle del terzetto a 31 punti, ci sono a quota 30 il Borussia Dortmund, oggi un pareggio 1-1 a Berlino in casa dell'Hertha, lo Schalke 04, che battendo domani l'Hannover scavalcherebbe tutti portandosi al secondo posto da solo, e l'Eintracht, vittorioso per 3-1 a Wolfsburg. In coda, il Magonza batte lo Stoccarda 3-2 e lo raggiunge al quart'ultimo posto. Nella sfida Amburgo-Colonia ha la meglio il fanalino di coda, che vince 2-0 in trasferta.

22:27Calcio: tripletta di Aguero, il City riprende a correre

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Niente cambia in vetta alla Premier League dopo il sabato di incontri della 24/a giornata. Vince 3-0 il Manchester City nell'impegno tardo pomeridiano col Newcastle e mantiene 12 punti di vantaggio sul Manchester United, che si impone 1-0 in casa del Burnley, e 15 sul Chelsea, vittorioso 4-0 a Brighton. Il Liverpool giocherà lunedì a Swansea per riagganciare, in caso di vittoria, la squadra di Conte al terzo posto. Il Tottenham gioca domani e nel frattempo l'Arsenal, con un liberatorio 4-1 al Crystal Palace dopo due pareggi e una sconfitta, gli si è avvicinato. All'Ethiad Stadium il primo gol dei Citizens è stato assegnato ad Aguero, che su cross di De Bruyne ha sfiorato di testa il pallone. Nella ripresa, El Kun ha segnato altre due reti, la prima su rigore. Ed il City riparte dopo il ko con il Liverpool. Lo United ha capitalizzato al massimo una rete di Martial al 9' della ripresa, mentre l'Arsenal ha dilagato sul Palace segnando con Monreal, Iwobi, Koscielny e Lacazette.

22:16Incidenti montagna: alpinista scivola e muore

(ANSA) - PANIA DELLA CROCE (LUCCA), 20 GEN - Un alpinista è morto a seguito delle ferite riportate per una caduta nel Vallone dell'Inferno sul versante occidente della Pania della Croce (Lucca). L'uomo, secondo quanto si appreso, sarebbe finito nella Buca della neve. A dare l'allarme al 118, intorno alle 17, gli altri componenti del gruppo che si trovavano con l'uomo. L'elicottero Pegaso 3 a causa delle condizioni atmosferiche e dell'approssimarsi del buio non ha potuto raggiungere l'alpinista ma è riuscito a trasportare gli uomini della stazione di Lucca, insieme con il medico, a circa 1 ora e 20 minuti di distanza, lungo il sentiero del pastore che sale al Rifugio Rossi. Sul posto si è diretta anche la squadra di Querceta(Lucca). L'uomo era in condizioni disperate. In corso le operazioni di recupero della salma. Il Sast (Soccorso alpino e speleologico Toscano) ricorda che in quota le condizioni della neve non sono buone: vento e pioggia hanno fatto affiorare strati di neve molto ghiacciata.

Archivio Ultima ora