Doping: Russia avverte la Wada

(ANSA) – MOSCA, 18 AGO – La Russia potrebbe smettere di finanziare la Wada (l’agenzia mondiale antidoping) se il laboratorio russo (Rusada) non sarà legittimato. Lo ha detto il ministro dello Sport russo Vitali Mutko. “Credo – ha dichiarato a Ria Novosti – che se la nostra organizzazione non sarà riconosciuta ancora per qualche tempo, allora che senso ha pagare?”. “E’ stata inventata una tale storia sula Russia… Ok, l’avete inventata, ma fateci vedere come dobbiamo reagire a tutto questo. Diteci apertamente che il sistema è vostro, ma no, non dicono niente. Ma il sistema, la Wada è loro. Sia il laboratorio sia Rusada sono le loro organizzazioni. Ora lavorano esperti stranieri nella Rusada e noi paghiamo somme colossali”, ha concluso.

Condividi: