Maria Elena Giusti: la sirena per due volte olimpionica con Venezuela

Pubblicato il 18 agosto 2016 da redazione

La sirena Giusti per due volte olimpionica

La sirena Giusti per due volte olimpionica

CARACAS – Pochi atleti hanno lasciato il segno in Venezuela come Maria Elena Giusti. L’italo-venezuelana dopo aver assaporato la gloria di partecipare ai giochi olimpici è diventata un simbolo di perseveranza e una sorta di patrimonio nazionale, diventando un modello da seguire. L’atleta nata a Maracaibo 13 novembre del 1968 ha rappresentato il Venezuela nelle edizioni di Seul 1988 e Barcellona 1992, nei giochi disputati in Spagna é stata anche la porta bandiera.

La Giusti prima di immergersi nello sport che l’avrebbe resa famosa ha alternato il suo tempo libero tra la ginnastica e la danza mentre frequentava le elementari: “A scuola c’erano sport come la pallavolo e la pallacanestro, ma a me interessava la danza e la ginnastica, qui potevo tirare fuori tutto il mio potenziale” confessò in una occasione la Giusti in una intervista rilasciata per il libro Protagónicas.

Il suo dolce movimento di braccia e di gambe le ha permesso di essere presente a due edizioni dei giochi. Nella prima partecipazione (Seul ’88) ha ottenuto un tredicesimo posto, grazie ai suoi 169.333 punti. Superandosi poi quattro anni dopo a Barcellona con un nono posto (178.813 punti).

María Elena era rimasta incantata da questo affascinante sport all’età di 13 anni, dopo averlo visto nei Juegos Panamericanos del 1983 che si svolsero a Caracas e le Olimpiadi di Los Angeles nel 1984. Racconta in una intervista: “Un giorno mi sono resa conto che amavo stare nell’acqua e presi la difficile decisione di andare negli Usa per prepararmi meglio”.

Ha iniziato a praticarlo nella scuola Bella Vista insieme al suo coach Paco Guitierrez: “Con lui c’era una relazione strana. Io ricordo che come atleta avevo una relazione amore-odio con il mio allenatore. Quando ero in vasca detestavo quella partnership, però c’erano volte quando eravamo piú rilassati, mi era anche simpatico e potevo parlare con lui”.

Quando ancora frequentava il liceo, la sirena italo-venezuelana si appese al collo una prestigiosa medaglia: l’oro nei Juegos Centro Americanos y del Caribe. La Giusti, ha studiato presso l’Universitá di Ohio: qui ha vinto il titolo della NCAA nelle stagioni 1989, 1990 e 1991.

Nel 1989 vinse il Buckeyes Most Outstanding Swimmer nella categoria Big Ten All-Academic honors.

L’italo-venezuelana ha rappresentato il suo paese in ogni angolo del mondo: Italia, Germania, Australia, Argentina (Bronzo ai Panamericani a Mar del Plata nel 1991), Svizzera; Cuba (Argento ai Panamericani all’Avana nel 1995) e Russia.

La sua performance nei giochi olimpici é stata la seguente: a Seoul nel 1988 a soli 19 anni chiuse la sua partecipazione in 13 posizione, mentre quattro anni dopo é stata nona.

Questo biglietto da visita gli ha spalancato senza problema le porte della ‘Hall of fame’ del nuoto venezuelano ed ha avuto la fortuna e l’onore di portare la fiaccola olimpica nei giochi che si sono svolti nel 1996 ad Atlanta. “Penso che quello sia stato il momento piú emotivo della mia carriera, quello é stato una sorta di premio che mi ha dato il paese”.

Fioravante De Simone

Ultima ora

14:47Migranti: insulta e minaccia sindaco su Fb, denunciato

(ANSA) - MILANO, 25 MAG - E' stato individuato e denunciato un ventiquattrenne che, nei giorni scorsi, aveva pesantemente insultato via Facebook, augurandole di essere vittima di uno stupro, il sindaco di Cinisello Balsamo (Milano), Silvia Trezzi, dopo che il primo cittadino aveva aderito al protocollo per l'accoglienza diffusa elaborato dalla Prefettura di Milano. "Mi vergogno e chiedo scusa", avrebbe detto il giovane dai carabinieri di Sesto San Giovanni (Milano) per diffamazione aggravata. Il giovane, rintracciato a seguito della querela del primo cittadino, ha riferito di aver inviato a Silvia Trezzi un messaggio di scuse. Non apparterebbe a una particolare parte politica.

14:45Manchester: la regina all’ospedale in visita ai feriti

(ANSA) - ROMA, 25 MAG - La regina Elisabetta è arrivata all'ospedale pediatrico di Manchester per visitare alcuni dei feritI nell'attacco alla Manchester Arena. La regina nel corso della sua visita ha incontrato i medici e il personale sanitario che stanno curando le decine di feriti nella strage. Oltre a loro la sovrana ha portato la propria solidarietà ai ricoverati, in particolare i bambini all'interno della clinica pediatrica, e i familiari. Sono 12 i bambini - su un totale di 64 feriti - che sono stati trasportati in ambulanza nel maggiore ospedale della città inglese. Elisabetta all'arrivo è stata accolta degli applausi della gente.

14:38Commenti non graditi su Fb, coniugi aggrediscono vicino

(ANSA) - BUCINE (AREZZO), 25 MAG - Coniugi aggrediscono e minacciano un vicino di casa come risposta a commenti su Facebook nei loro confronti. E' accaduto a Bucine (Arezzo). Secondo la ricostruzione dei carabinieri, la coppia, una 36enne e un 28enne, avrebbe sfondato la porta d'ingresso dell'abitazione dell'uomo, un 35enne, provocando danneggiamenti e minacciandolo poi di morte per aver postato sul social network un commento 'poco lusinghiero' soprattutto nei confronti della donna. L'uomo, spaventato, ha chiamato i carabinieri che hanno denunciato i due per danneggiamento aggravato e minacce.

14:34Ragazzi morti in cava: su cadavere zaino con arnesi scasso

(ANSA) - GENOVA, 25 MAG - Addosso a uno dei due albanesi morti dopo essere precipitati da un'altezza di oltre quaranta metri in una cava dismessa all'Acquasanta (La Spezia), è stato ritrovato uno zaino con oggetti per lo scasso. Lo si apprende dalla Questura. All'interno dello zaino sono stati ritrovati una decina di cacciaviti, un coltello, una mazza, una chiave inglese e alcune paia di guanti. Una delle ipotesi più accreditate dagli investigatori è che la coppia di giovani albanesi sia precipitata nel dirupo mentre si allontanava dopo aver tentato un furto. Secondo quanto si apprende da fonti investigative, infatti, domenica alle 23 è avvenuto un tentato furto in una villa situata sulla Litoranea, poco lontano dal luogo del ritrovamento dei cadaveri. Una donna, svegliata dall'allarme, ha visto allontanarsi due persone dalla propria abitazione. Gli investigatori stanno svolgendo accertamenti per stabilire se assieme ai due giovani trovati morti ci fossero altre persone.

14:26Migranti: in arrivo a Cagliari nave con 282 profughi

(ANSA) - CAGLIARI, 25 MAG - Tra sabato e domenica a Cagliari arriverà una nave con a bordo 282 migranti soccorsi nei giorni scorsi a largo delle coste della Libia. Al momento non è stato stabilito il molo d'attracco e nemmeno si conosce l'orario previsto di arrivo. I profughi sbarcheranno dalla nave della marina militare inglese Echo inserita nel dispositivo Eunavfor Med come la Canaries arrivata domenica scorsa a Cagliari. I 282 migranti fanno parte dei 1.800 soccorsi in dieci distinte operazioni, coordinate dalla Guardia costiera, portate a termine ieri nel Mediterraneo centrale. Si trovavano a bordo di quattro gommoni e sei barchini raggiunti dalle varie unità navali. (ANSA).

14:25Lega: Salvini, proporrò limiti a mandati interni

(ANSA) - CASSANO MAGNAGO (VARESE), 25 MAG - Il limite dei due mandati per gli eletti della Lega Nord a qualsiasi livello "è una cosa che proporrò al Consiglio Federale, l'hanno proposto diversi nostri esponenti, dai sindaci ai giovani, secondo me è giusto". Lo ha detto Matteo Salvini conversando coi giornalisti a margine di un incontro per le Comunali a Cassano Magnago, paese natale di Umberto Bossi. La domanda nasceva proprio dal ruolo che avrà ancora Bossi. "Se passa il principio è un bene - ha risposto Salvini senza citare il fondatore -, altrimenti saranno comunque i militanti a scegliere le candidature. Secondo me, come linea di principio mettere il limite al numero dei mandati per avere un ricambio ed energie nuove è fondamentale". I giornalisti hanno fatto notare a Salvini che un tetto ai mandati riguarderebbe anche il suo da europarlamentare. "Riguarda anche me, che sono a un mandato e mezzo in Europarlamento", ha confermato il segretario della Lega.

14:23Musei: Pd, ha funzionato scelta direttori stranieri

(ANSA) - ROMA, 25 MAG - "In tre anni i musei italiani hanno visto crescere i propri visitatori del 15%. Da 38 a 44,5 milioni di biglietti staccati, in controtendenza rispetto al resto d'Europa. Certo, abbiamo uno dei patrimoni artistici, culturali e archeologici più ricchi al Mondo, ma in passato nel nostro Paese la cultura non sempre ha avuto il segno più. E se qualcosa in questi anni è cambiato è grazie al lavoro del ministro Dario Franceschini". Lo scrive su Facebook Ettore Rosato, presidente dei deputati Pd sottolineando che "hanno funzionato la riforma dei beni culturali, le domeniche gratuite, le nuove direzioni autonome. E così sono state rilanciate anche realtà prima abbandonate al degrado come gli scavi di Pompei o la Reggia di Caserta". "Ha contribuito a cambiare l'immagine dell'Italia all'estero - spiega Rosato - anche la scelta di selezionare con bando internazionale i direttori dei principali poli museali italiani". Una scelta che ha funzionato.

Archivio Ultima ora