Salvini attacca Mattarella, è bufera su leader della Lega

Pubblicato il 19 agosto 2016 da ansa

Salvini attacca Mattarella, è bufera su leader Lega

Salvini attacca Mattarella, è bufera su leader Lega

ROMA – Matteo Salvini unisce la politica italiana, cosa rara, in un unico giudizio di esecrazione e rifiuto per le insultanti parole rivolte nei confronti del Capo dello Stato. Il suo attacco frontale, durissimo, e personale al Presidente della Repubblica arriva dopo le parole pronunciate al Meeting di Rimini sui migranti che suscitano l’ira (su Fb) del leader leghista che raccoglie subito un variegato ma omogeneo florilegio di commenti negativi.

Mattarella davanti all’assemblea di Cl ha detto che non si deve cedere alla paura davanti all’ondata migratoria, nonostante le difficoltà, e che i divieti non avranno la forza di fermarla. Si potrà e dovrà affrontarla e governarla. Salvini così replica:

– Mattarella anche oggi predica accoglienza, invita a ‘costruire ponti’, dice che non si può ‘vietare l’ingresso’ agli immigrati. Buono? No, complice di scafisti, sfruttatori e schiavisti. L’anno scorso 107.000 italiani (22.000 giovani) sono scappati all’estero per lavorare, ma Mattarella preferisce preoccuparsi dei clandestini.

Ad esprimere solidarietà è stata Laura Boldrini, spessissimo presa di mira da Salvini che invita ad isolare il capo delle Lega:

– Definire ‘scafista e schiavista’ il capo dello Stato per aver detto di voler costruire ponti e non muri qualifica ancora una volta il segretario della Lega. Le sue quotidiane esternazioni sono sempre più prive di freni e si pongono ben oltre ogni forma di dialettica politica.

– In confronto Bossi era un vero statista – ironizza invece Pier Ferdinando Casini osservando però che, “per fortuna, gli italiani conoscono Mattarella e anche Salvini. La sua uscita mira solo a seminare zizzania senza rendersi conto che i frutti di tutto ciò li raccoglierà il M5s”.

Il dubbio di molti è che dopo le ultime uscite ferragostane e la maglietta della polizia indossata a Ponte di Legno con relative polemiche, il leader della Lega sia in difficoltà, come dice il capogruppo del Pd, Ettore Rosato, e cerchi quindi di fare quello che meglio sa fare e cioè dissacrare.

– Oggi è il giorno dell’insulto al Capo dello Stato – sostiene -. In calo di consensi, il capo leghista fomenta l’odio solo per conquistare qualche titolo sui giornali. Ha superato tutti i limiti. Gli suggerisco di fermarsi e riflettere sulle parole anche oggi pienamente condivisibili del presidente Mattarella.

Gioacchino Alfano (Ncd) invita a ignorare Salvini come “si fa con i matti”.

– Le sue sono parole in libertà, prive di logica – afferma -, dettate dalla poca lucidità del momento dopo una notte brava a ballare con le cubiste. Ignoriamolo, come si fa con i pazzi.

Anche dalla sinistra arriva la solidarietà a Mattarella.

– Sono insulti inaccettabili. Oramai Salvini è solo un cinico seminatore di odio che cerca l’incidente politico per raccattare quattro voti. E’ la sua becera propaganda che dovrebbe essere clandestina – chiosa Arturo Scotto (SI) Un timido endorsement per Salvini arriva dal suo collega di partito Roberto Calderoli:

– Le nostre regole prevedono che l’Italia possa accogliere solo chi ha diritto a ricevere la protezione internazionale, ovvero chi scappa da una guerra o da una persecuzione, mentre tutti gli altri, gli immigrati irregolari, devono essere respinti o, se arrivano, devono essere allontanati ed espulsi dal nostro territorio.

Ma anche Maurizio Gasparri, di Forza Italia, si schiera, pur non entrando nella querelle di oggi, con le posizioni del leghista:

– Con tutto il rispetto per le massime autorità dello Stato, la parola d’ordine in materia di immigrazione deve essere espellere, non accogliere.

(Paolo Cucchiarelli/ANSA)

Ultima ora

10:46Incendi: deposito Milano, danni di grave entità a struttura

(ANSA) - MILANO, 25 LUG - Sembrerebbero di grave entità i danni registrati nell'impianto di stoccaggio dei rifiuti in cui, ieri sera alle 20, è divampato un furioso incendio ancora in corso di spegnimento. Si tratta dell'azienda Eco.Nova srl, attiva nel riciclaggio e nello smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Secondo quanto appreso, una parte del tetto è crollata, e anche un'altra zona della struttura sarebbe pericolante. la strada, via Senigallia, è chiusa da via Rubicone. Il 118 ha un'ambulanza in prevenzione che non è dovuta intervenire. Sul posto, stamani, oltre alle squadre di Vigili del fuoco ancora presenti, si sono recati anche i tecnici dell'Nbcr, per scongiurare la possibilità dello sviluppo, nella nube di fumo, di sostanze pericolose e soprattutto di diossine. "Al momento la situazione è sotto controllo - spiegano i Vdf - e non abbiamo ravvisato pericoli immediati per la salute pubblica. Ora la competenza sulla salubrità dell'aria passa all'Arpa per valutare la ricaduta di sostanze inquinanti".

10:45Maltempo, riaperta statale del Brennero in Alto Adige

(ANSA) - BOLZANO, 25 LUG - La statale del Brennero è nuovamente percorribile nei pressi di Chiusa, in Alto Adige. La strada era stata chiusa ieri per alcuni torrenti straripati. Con il passaggio del fronte di maltempo, in nottata sono stati conclusi i lavori di sgombero da parte del servizio strade provinciale e dei vigili del fuoco della zona. Durante la chiusura della statale il traffico è stato deviato per la vicina autostrada del Brennero.

10:41Droga: due operazioni a Cosenza, 11 arresti per spaccio

(ANSA) - COSENZA, 25 LUG - Due operazioni antidroga, che hanno portato complessivamente all'arresto di 11 persone, sono state eseguite stamattina a Cosenza dalla Squadra mobile e dal Comando provinciale della Guardia di finanza, sotto le direttive della Procura della Repubblica. Nell'operazione condotta dalla polizia sono rimaste coinvolte sette persone, cinque delle quali portate in carcere e due ai domiciliari, accusate di avere svolto un'intensa attività di spaccio di cocaina, soprattutto nella zona del centro storico di Cosenza. Ta i consumatori della droga anche pensionati, avvocati e impiegati di banca. Le quattro persone coinvolte nell'operazione della Guardia di finanza si rifornivano della droga a Casal di Principe (Caserta). L'indagine é partita dalla scoperta di un'attività di usura, con erogazione di prestiti al tasso d'interesse annuale del 120%. La droga che veniva spacciata era contenuta in ovuli ingeriti dalle persone che la reperivano e poi espulsi per il recupero della sostanza stupefacente. (ANSA).

10:40McCain torna in senato per Obamacare

(ANSA) - NEW YORK, 25 LUG - Il senatore John McCain, al quale è stato da poco diagnosticato un tumore al cervello, torna in Senato nelle prossime ore. Lo afferma il suo staff. ''Torna per continuare a lavorare su importanti provvedimenti, inclusi la riforma sanitaria e le nuove sanzioni sulla Russia, l'Iran e la Corea del Nord'', si legge in una nota. Nelle prossime ore è in calendario il voto in Senato sull'abolizione dell'Obamacare, per il quale i repubblicani non sembrano avere i voti necessari e la presenza di McCain potrebbe essere determinante.

10:33Svizzera: continua caccia all’uomo

(ANSA) - BERLINO, 25 LUG - In Svizzera continua la caccia all'uomo che ieri, armato con una motosega, ha ferito cinque persone a Sciaffusa nel nord del Paese vicino al confine con la Germania. Le forze dell'ordine stanno impiegando elicotteri e unità cinofile per ricercare l'assalitore, Franz Wrousis, un senza fissa dimora di 51 anni. Ieri la polizia ha escluso 'un atto di terrorismo'. Due dei feriti gravi sono ricoverati in ospedale.

10:28Usa: dieci i migranti morti in un camion

(ANSA) - WASHINGTON, 25 LUG - E' stato incriminato e rischia la pena di morte l'uomo che era al volante del camion con a bordo decine di immigrati illegali trovato in un parcheggio dei magazzini Wal-Mart a San Antonio, in Texas, tra cui alcuni che hanno perso la vita durante il viaggio nel veicolo. Si tratta di James Matthew Bradley Jr., comparso ieri in tribunale, accusato del trasporto illegale di migranti risultato nella morte di 10 persone, cui ammonta l'ultimo bilancio delle vittime. Intanto il ministero degli Esteri del Guatemala ha confermato che un cittadino guatemalteco di 20 anni e' tra le vittime, mentre altri due di 17 e 23 anni sono sopravvissuti

10:24Incendi: fiamme nella notte in Gallura, turisti evacuati

(ANSA) - OLBIA, 25 LUG - Un vasto incendio, di probabile origine dolosa, è scoppiato la notte scorsa a Porto Pozzo, frazione turistica alle porte di Santa Teresa Gallura, con oltre 100 persone fuggite dai loro appartamenti in cerca di aiuto. Fortunatamente non si è registrato nessun ferito e l'incendio è stato domato intorno alle 5 di questa mattina. Il fuoco è partito da una pineta nei pressi della Statale 133 bis, che collega Palau con Santa Teresa Gallura, dirigendosi immediatamente verso le case. L'incendio ha attaccato prima il residence-condominio Thomas, un piccolo centro commerciale, quindi l'hotel Frassetto, struttura da 20 camere e altre abitazioni, passando dietro l'asilo, interessando poi altri condomini. L'incendio ha raggiunto anche gli infissi di alcune abitazioni più vicine al rogo. Le fiamme sono divampate intorno alle 1,30 di notte e sono state necessarie circa 3 ore e mezzo per domarle. Intorno alle 5,30 di questa mattina l'area era stata completamente bonificata. Sul luogo dell'incendio sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Tempio Pausania, al comando del capitano Ilaria Campeggio, la Protezione civile, i vigili del fuoco di Arzachena e tanti volontari, impegnati tutta la notte per spegnere le fiamme e mettere al sicuro residenti e turisti. Un centinaio le persone che temporaneamente hanno dovuto lasciare le abitazioni, facendovi ritorno solo dopo che le fiamme sono state domate. (ANSA).

Archivio Ultima ora