Salvini attacca Mattarella, è bufera su leader della Lega

Pubblicato il 19 agosto 2016 da ansa

Salvini attacca Mattarella, è bufera su leader Lega

Salvini attacca Mattarella, è bufera su leader Lega

ROMA – Matteo Salvini unisce la politica italiana, cosa rara, in un unico giudizio di esecrazione e rifiuto per le insultanti parole rivolte nei confronti del Capo dello Stato. Il suo attacco frontale, durissimo, e personale al Presidente della Repubblica arriva dopo le parole pronunciate al Meeting di Rimini sui migranti che suscitano l’ira (su Fb) del leader leghista che raccoglie subito un variegato ma omogeneo florilegio di commenti negativi.

Mattarella davanti all’assemblea di Cl ha detto che non si deve cedere alla paura davanti all’ondata migratoria, nonostante le difficoltà, e che i divieti non avranno la forza di fermarla. Si potrà e dovrà affrontarla e governarla. Salvini così replica:

– Mattarella anche oggi predica accoglienza, invita a ‘costruire ponti’, dice che non si può ‘vietare l’ingresso’ agli immigrati. Buono? No, complice di scafisti, sfruttatori e schiavisti. L’anno scorso 107.000 italiani (22.000 giovani) sono scappati all’estero per lavorare, ma Mattarella preferisce preoccuparsi dei clandestini.

Ad esprimere solidarietà è stata Laura Boldrini, spessissimo presa di mira da Salvini che invita ad isolare il capo delle Lega:

– Definire ‘scafista e schiavista’ il capo dello Stato per aver detto di voler costruire ponti e non muri qualifica ancora una volta il segretario della Lega. Le sue quotidiane esternazioni sono sempre più prive di freni e si pongono ben oltre ogni forma di dialettica politica.

– In confronto Bossi era un vero statista – ironizza invece Pier Ferdinando Casini osservando però che, “per fortuna, gli italiani conoscono Mattarella e anche Salvini. La sua uscita mira solo a seminare zizzania senza rendersi conto che i frutti di tutto ciò li raccoglierà il M5s”.

Il dubbio di molti è che dopo le ultime uscite ferragostane e la maglietta della polizia indossata a Ponte di Legno con relative polemiche, il leader della Lega sia in difficoltà, come dice il capogruppo del Pd, Ettore Rosato, e cerchi quindi di fare quello che meglio sa fare e cioè dissacrare.

– Oggi è il giorno dell’insulto al Capo dello Stato – sostiene -. In calo di consensi, il capo leghista fomenta l’odio solo per conquistare qualche titolo sui giornali. Ha superato tutti i limiti. Gli suggerisco di fermarsi e riflettere sulle parole anche oggi pienamente condivisibili del presidente Mattarella.

Gioacchino Alfano (Ncd) invita a ignorare Salvini come “si fa con i matti”.

– Le sue sono parole in libertà, prive di logica – afferma -, dettate dalla poca lucidità del momento dopo una notte brava a ballare con le cubiste. Ignoriamolo, come si fa con i pazzi.

Anche dalla sinistra arriva la solidarietà a Mattarella.

– Sono insulti inaccettabili. Oramai Salvini è solo un cinico seminatore di odio che cerca l’incidente politico per raccattare quattro voti. E’ la sua becera propaganda che dovrebbe essere clandestina – chiosa Arturo Scotto (SI) Un timido endorsement per Salvini arriva dal suo collega di partito Roberto Calderoli:

– Le nostre regole prevedono che l’Italia possa accogliere solo chi ha diritto a ricevere la protezione internazionale, ovvero chi scappa da una guerra o da una persecuzione, mentre tutti gli altri, gli immigrati irregolari, devono essere respinti o, se arrivano, devono essere allontanati ed espulsi dal nostro territorio.

Ma anche Maurizio Gasparri, di Forza Italia, si schiera, pur non entrando nella querelle di oggi, con le posizioni del leghista:

– Con tutto il rispetto per le massime autorità dello Stato, la parola d’ordine in materia di immigrazione deve essere espellere, non accogliere.

(Paolo Cucchiarelli/ANSA)

Ultima ora

16:33Podemos ‘sotto shock, sospesa democrazia’

(ANSA) - MADRID, 21 OTT - Podemos è "sotto shock" davanti alla "sospensione della democrazia non solo in Catalogna ma anche in Spagna". Lo ha affermato il numero due del partito 'viola' Pablo Echenique dopo l'annuncio delle misure decise da Madrid contro la Catalogna.

16:31Calcio: Delneri, ci occorre autostima per futuro

(ANSA) - UDINE, 21 OTT - L'Udinese arriva alla sfida di domani con la Juventus con le motivazioni alle stelle. A caccia di "autostima per il futuro, al di là del risultato concreto", ricordando la svolta nel cammino dei friulani arrivata lo scorso anno proprio a partire dalla gara contro la Juve. "Per noi le motivazioni sono molto alte, credo la squadra abbia le caratteristiche per lottare - ha dichiarato nella consueta conferenza stampa della vigilia il tecnico dei friulani Gigi Delneri - Se guardiamo la tecnica penso che la Juve sia superiore. Quindi è chiaro che noi dobbiamo buttare sul campo un altro tipo di armi, vale a dire l'intensità fino a quando possiamo tenerla, per mettere in difficoltà una squadra quadrata". Fofana guarderà la partita dalla panchina, in dubbio Widmer e Larsen.

16:31Attacco a Monaco: polizia, sono 8 i feriti, anche dodicenne

(ANSA) - BERLINO, 21 OTT - C'è anche un bambino di 12 anni fra le persone rimaste ferite oggi a Monaco, dove un uomo ha aggredito con un coltello alcuni passanti in strada. Secondo il bilancio finale dato dalla polizia in conferenza stampa, i feriti sono 8 (e non 4 come si era detto nelle ore precedenti), ma nessuno sarebbe in condizioni gravi.

16:29Calcio: Lazio, Immobile rinnova fino al 2022

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - La Lazio ha prolungato i contratti di Ciro Immobile e Thomas Strakosha sino al 30 giugno 2022. Lo rende noto la società attraverso un comunicato stampa.

16:12Gasolio rubato in Libia: c’era ‘cartello’ di contrabbandieri

(ANSA) - CATANIA, 21 OTT - A Darren Debono, 43 anni, ex difensore della nazionale di calcio maltese (56 presenze tra il 1996 e il 2002), arrestato ieri a Lampedusa con l'accusa di fare parte di di un'associazione per delinquere internazionale dedita al riciclaggio di gasolio libico, militari del Gico del nucleo di polizia tributaria di Catania sono arrivati grazie a utenze telefoniche di suoi familiari. Era ricercato nell'inchiesta 'Dirty Oil' della guardia di finanza di Catania. Nei suoi confronti era pendente un'ordinanza del Gip emessa nei confronti di 9 indagati per il furto di gasolio dalla raffineria di Zawyia poi portato illegalmente in Europa. Il maltese era il punto di contatto con il libico Fahmi Mousa Saleem Ben Khalifa, alias "il Malem" (il capo), al vertice di una milizia armata, ora ricercato. Da intercettazioni emerge un "'cartello' tra contrabbandieri" per gestire a prezzi bassissimi ingenti quantitativi di petrolio trafugato in Libia e commercializzato con la complicità dell'Ad della Maxcom Bunker, Marco Porta.

16:10Rugby: Australia-Nuova Zelanda 23-18 in un test match

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - Ci sono voluti due anni, ma finalmente l'Australia è riuscita a battere di nuovo la Nuova Zelanda, imponendosi 23-18 in un test match valido per la Bledisloe Cup disputato a Brisbane (Australia). Gli All Blacks avevano chiuso il primo tempo in vantaggio 13-12, ma neo secondi 40' hanno subito la rimonta dei Wallabies, che grazie al sostegno dei 45mila tifosi del Suncorp Stadium hanno segnato una meta con l'ala Marika Koroibete e due calci piazzati di Reece Hodge, autore anche della prima meta della sua squadra. Per gli All Blacks, in meta due volte con Waisake Naholo e Rieko Ioane, si tratta della prima sconfitta dopo sette partite.

16:06Catalogna: Madrid prenderà controllo Mossos e Radio-Tv

(ANSA) - MADRID, 21 OTT - Madrid prevede di prendere il controllo fra l'altro dei Mossos d'Esquadra, la polizia regionale catalana, della Radio-Tv pubblica (Tv3 e Radio Catalunya), grazie all'art. 155. Lo precisa il documento con le misure previste dall'esecutivo spagnolo inviato al Senato, che lo approverà probabilmente il 27 ottobre. Il governo spagnolo, attraverso i delegati che nominerà in Catalogna, potrà destituire e sostituire i dirigenti di polizia e radio-tv catalane.

Archivio Ultima ora